Cichlidae

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti alla grande famiglia dei ciclidi.

Neolamprologus brichardi - Foto © Ken Schwarz (Flickr)

Neolamprologus brichardi - Foto © Ken Schwarz (Flickr)

Informazioni

La famiglia dei Cichlidae, Cichlids in inglese e Ciclidi in italiano, fa parte del sottordine del Labroidei, insieme a quella dei Pomacentridae, precedentemente invece veniva considerata compresa all'interno del sottordine dei Percoidei.
La loro origine è stimata risalire a circa 55 milioni di anni fa, nell'era dell'Eocene.

La Tassonomia

Appartengono a questa grande famiglia più di 200 generi, con oltre 1400 specie diverse, la complessità è tale che la tassonomia all'interno dei Ciclidi è soggetta a numerosissime interpretazioni e re-interpretazioni. In alcuni casi, come per quanto riguarda i ciclidi dei grandi laghi africani, ciò è dovuto al fatto che esistono centinaia di specie che si dividono gli stessi habitat, e che vengono considerate a volte specie a se stanti, a volte varianti di un'unica specie.
Il genere Haplochromis è stato parzialmente rinominato Cytocara e suddiviso in molti altri generi; la stessa situazione è simile anche in Sud America, per i generi Cichlasoma ed Heros.

Distribuzione geografica

L'area di distribuzione dei ciclidi comprende l'Africa, abitata un po' ovunque dalla maggior parte delle specie dei ciclidi, l'America centrale e meridionale, ad eccezione delle zone all'estremo sud; e infine l'Asia, in cui si trovano soltanto 2 generi, Etroplus e Iranochromis, in India meridionale e nello Sri Lanka.

I ciclidi sono principalmente pesci d'acqua dolce, ma alcune specie vivono in acque salmastre. Si sono adattati nel corso dei millenni a condizioni di vita diversissime, occupando efficacemente quasi tutte le nicchie ecologiche acquatiche; probabilmente nessuna famiglia ittica ha conquistato così tanti ecosistemi differenti. Ad esempio, Oreochromis alcalicus grahami, che vive nel lago Magadi, sopporta temperature superiori ai 40°, e pH superiori a 10.5; una sottospecie di Cichlasoma urophthalmus vive nelle caverne sotterranee della penisola dello Yucatan; i generi Steatocranus, Teleogramma e Lamprologus si sono adattate alla vita nelle rapide di alcuni fiumi africani; Sarotherodon aureus preferisce invece le zone rivierasche del lago Vittoria, dove l'acqua è bassa, la temperatura elevata e l'ossigeno è assente quasi del tutto.

Comportamenti riproduttivi

Per quanto riguarda il dimorfismo sessuale, il metodo più sicuro per determinare il sesso di un ciclide (e di molti altri pesci) è quello di individuare le differenze morfologiche della papilla genitale; ogni specie può poi avere proprie specifiche differenze, nella colorazione, nella forma delle pinne, principalmente dorsale e caudale, nelle dimensioni, ecc.

Per quanto riguarda il comportamento riproduttivo, in genere i ciclidi vengono divisi in due grandi gruppi, a seconda delle modalità con cui vengono deposte le uova: i depositori all'aperto e i depositori in nascondigli. Tra questi ultimi sono compresi anche gli incubatori orali, a loro volta suddivisi tra quelli che incubano le uova e quelli che invece incubano le larve già schiuse.

Quello che hanno in comune tutti i ciclidi è la cura delle uova e della prole, che viene attuata utilizzando strategie a volte molto differenti; anche qui sono stati suddivisi in vari gruppi, a seconda delle modalità usate (ad esempio se maschio e femmina si suddividono i compiti o se hanno comportamenti diversi, ecc.).

Un libro sui ciclidi che prende in esame le varie strategie riproduttive all'interno della famiglia dei ciclidi e che vi consiglio caldamente di leggere è "Maestri dell'evoluzione" di George W. Barlow, Edizioni Hydra - Sesto Continente.
E' un libro molto interessante, e soprattutto scritto in modo "discorsivo", senza usate termini troppo tecnici da addetti ai lavori ma in modo semplice e chiaro, direi quasi appassionante :-)

Particolarità

I ciclidi hanno dimensioni molto varie, a seconda delle specie, il range va dai circa 5 cm dei Ciclidi nani agli 80 cm di Boulengerochromis microlepis del lago Tanganika.
Vi sono specie solitarie ed altre che vivono in banchi; abitanti di laghi tranquilli o di fiumi torrentizi; carnivori, limnivori, erbivori, mangiatori di squame; dalle forme più diverse, da quella tondeggiante e piatta dei discus a quella allungata e tonda delle Crenicichla.

In "Aquarium Atlas" di Baensch si raccomanda di non ospitare ciclidi che provengono da diverse regioni geografiche nello stesso acquario, in particolare di non far convivere assieme ciclidi americani e africani. Questo non solo per diverse esigenze per quanto riguarda le caratteristiche dell'acqua, ma soprattutto perché essi non "parlano" lo stesso linguaggio; le strutture sociali e le forme di comunicazione degli uni non sono riconoscibili da parte degli altri.

  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
  • Pesci da non comprare

Specie nel sito

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti alla Famiglia

  • Amatitlania nigrofasciatus - Foto © S. Olkowicz (Wikimedia)
    Convict cichlid, Ciclide carcerato

    E' una specie molto popolare e molto adattabile, ma è discutibile se si possa davvero raccomandare ai principianti, in quanto nonostante la sua robustezza e la facilità con cui si riproduce, non è davvero un pesce adatto agli acquari di comunità.

    Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
    Dimensioni max: 10 cm SL
    Valori pH in natura: 7.0 - 8.0
  • Anomalochromis thomasi - Foto © The Cichlid Exchange
    Dwarf jewel cichlid

    Anche se spesso quando sono in vendita vengono trascurati, essendo i giovani ancora poco colorati, in realtà sono una delle migliori scelte per chi si vuole avvicinare ai ciclidi nani. Sono relativamente poco impegnativi, tranquilli, facilmente riproducibili e molto belli, una volta acclimatati in acquario.

    Aspettativa di vita: 6 – 8 anni
    Dimensioni max: 8 cm TL
    Temperatura in natura: 23 - 27°C
    Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
  • Maschio di Apistogramma cacatuoides - Foto © Hristo Hristov
    Cockatoo cichlid

    Tra i ciclidi nani più presenti in commercio, grazie alla sua robustezza e adattabilità anche ad acque più dure, a differenza di molti altri ciclidi nani sudamericani.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 7.5 cm SL il maschio, 5 cm la femmina
    Temperatura in natura: 24 - 25°C
    Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
  • Coppia di Apistogramma macmasteri - Foto © Hristo Hristov

    Piccolo ciclide nano senza molte pretese, adatto anche a vasche non molto grandi.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 5.5 cm SL il maschio, 4 cm la femmina
    Temperatura in natura: 23 - 30°C
    Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
  • Apistogramma nijsseni maschio - Foto di Sascha Biedermann (Wikipedia)

    Appartiene al gruppo dei ciclidi nani, nonostante le relativamente ridotte dimensioni è una specie territoriale che può divenire molto aggressiva soprattutto nel periodo riproduttivo.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 8 cm SL i maschi, 7 cm le femmine
    Temperatura in natura: 23 - 30°C
    Valori pH in natura: 5.0 - 5.6
  • Astronotus ocellatus, varietà Red Tiger - Foto © Mkmk (Wikipedia.org)
    Oscar

    L'Astronotus ocellatus si è meritato da chi lo conosce un nome quasi proprio, Oscar, perché è un pesce "quasi umano", unico tra i pesci d'acquario: chi lo alleva rispettandone le esigenze non può non essere conquistato dalla sua intelligenza e dal suo comportamento. Non è però un pesce da acquario di comunità, per le notevoli dimensioni ed il carattere turbolento.

    Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
    Dimensioni max: 45 cm TL
    Temperatura in natura: 22 - 25°C
    Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
  • Biotodoma cupido 'Coari' - Foto © Enrico Richter (Aqua-global)
    Cupid Cichlid

    Bella specie di ciclide nano, è disponibile in commercio in diverse forme di colore, la più comune è quella venduta semplicemente come 'Santarém'. Insieme a Biotodoma wavrini sono le uniche due specie del genere Biotodoma.

    Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
    Dimensioni max: 10 cm TL
    Temperatura in natura: 23 - 25°C
    Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
  • Biotoecus opercularis - Foto © Robin Hedström (Ciklid.org)

    Compreso generalmente nel gruppo dei ciclidi nani, per le ridotte dimensioni ed il comportamento abbastanza pacifico, diventa aggressivo nel periodo riproduttivo, e preferisce acqua tenera e acida.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 10 cm TL secondo Fishbase; 3,5-4 cm secondo Seriouslyfish
    Temperatura in natura: 25 - 30°C
    Valori pH in natura: 4.0 - 6.5
  • Cichla ocellaris, Peacock Bass - Foto © Orlando Barrios (Cichlids.com)
    Peacock bass

    Per loro sfortuna, i Peacock Bass stanno diventando molto più disponibili nel commercio acquariofilo, piccoli e carini di 4-5 cm di lunghezza. Invogliano persone superficiali a comprarli senza informarsi prima sulle loro esigenze e necessità, e che quasi sicuramente non saranno in grado di prendersi cura di loro a lungo termine.

    Dimensioni max: 75.0 cm TL
    Temperatura in natura: 24 - 27°C
  • Dicrossus filamentosus - Photo © Benny Ng (Aquaticquotient.com)
    Chessboard cichlid, Lyretail Checkerboard Cichlid

    Non sono facili da trovare nei negozi, ma se si è tanto fortunati da trovarli ed avere una vasca adatta, sono pesci splendidi la cui riproduzione è ancora una sfida, perchè sembra che le uova non schiudano se il pH non è abbondantemente sotto il 6.0.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 10 cm TL i maschi, 7,5 cm TL le femmine
    Temperatura in natura: 23 - 25°C
    Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
  • Dicrossus maculatus, maschio - Foto © Aquarium Glaser GmbH
    Spadetailed Checkerboard Cichlid

    Non facili da trovare in commercio, sono però una specie assolutamente affascinante da allevare. La loro riproduzione è una sfida, a causa dei valori estremi dell'acqua che richiedono, ma quando accade è un'esperienza molto gratificante.

    Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
    Dimensioni max: 5.3 cm SL i maschi; 6 cm SL le femmine
    Temperatura in natura: 22 - 25°C
    Valori pH in natura: 4.8 - 6.0
  • Splendido esemplare di Etroplus canarensis - Foto © Vijendra Suryawanshi
    Canara pearlspot

    In passato ha rischiato l'estinzione nei luoghi d'origine anche a causa del prelievo ai fini acquariofili mentre oggi viene riprodotto in allevamento. Contrariamente ai congeneri è una specie d'acqua dolce, che ama acque molto ossigenate.

    Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
    Dimensioni max: 11.5 cm TL
    Temperatura in natura: 22 - 32°C
    Valori pH in natura: 6.0 – 7.5

tabella taxa

Elenco dei Generi compresi nella Famiglia

Cichlidae

You may also like

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)