• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Acquariofilia Consapevole

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sull'acquariofilia... e nessuno ha mai osato dirvi

Perché le vasche per i pesci rossi non sono adatte ai pesci rossi

 

Consideriamo per un secondo il vostro animale preferito non acquatico. Che si tratti di cane, gatto, canarino, furetto o serpente, tollerereste che fosse allevato in un contenitore stretto e sporco, che fosse denutrito o nutrito con una dieta inappropriata, che venisse messo in condizioni da non mostrare un comportamento naturale, che soffrisse di problemi di crescita e di conseguenza fosse destinato a stress, sofferenza e morte precoce?
(
Io non sono solo un pesce)

L'obiettivo principale che si propone questo sito è quello di promuovere la consapevolezza che l'acquariofilia non è collezionismo, ma è allevamento consapevole e responsabile di animali da compagnia. Anche i pesci hanno necessità e dignità pari a quelle di tutti gli altri animali che teniamo in casa, e vanno trattati con le stesse cure e amore che riserviamo a cani, gatti, criceti, furetti, conigli.

Quante persone comprano un cane senza sapere che va portato fuori qualche volta al giorno, o un gatto senza sapere che serve la sabbietta per i bisogni? Sono ben pochi quelli che non conoscono le esigenze fondamentali di questi animali...

Nel caso dei pesci accade invece un fenomeno strano: chi li va a comprare non solo non sa nulla delle loro esigenze, ma nemmeno pensa che ci sia la necessità di informarsi di qualcosa... i pesci sono considerati più oggetto d'arredo che esseri viventi (non per niente ci si riferisce a loro come 'pesci ornamentali'), e l'acquariofilia viene considerata come un hobby molto simile al collezionismo, piuttosto che come allevamento consapevole di animali da compagnia, che hanno la stessa dignità di tutti gli altri animali che decidiamo di tenere in casa con noi.

Prima di comprare un qualsiasi essere vivente per farlo vivere con noi, dobbiamo informarci di tutte quelle che sono le sue necessità, per dargli un'esistenza dignitosa, non soltanto farlo sopravvivere alla meno peggio... Ci sono persone che neppure sanno i nomi dei pesci che hanno in acquario, come possono sperare di soddisfare le loro esigenze? Eppure chi va a comprare un cane sa benissimo che differenza può esserci tra un doberman e un chihuahua, e sceglie di conseguenza! E' la stessa differenza che passa tra un Oscar e un Neon, ma quanti 'acquariofili' lo sanno?
Non soddisfare le loro esigenze provoca stress e sofferenza, e i pesci la manifestano, anche se molti non se ne accorgono nemmeno, e magari non tollererebbero la stessa sofferenza inflitta ad un cane, un gatto, un canarino.

Ed è disarmante il fatto che quasi nessuno si renda conto che, così come quando si trovano in vendita cani, furetti, criceti, i pesci in vendita nei negozi sono giovanissimi, "cuccioli", piccoli che devono ancora crescere e diventare adulti... non sono oggetti colorati che rimarranno sempre come li avete comprati, ma sono cuccioli che devono crescere, e se ci sono specie che crescono di pochi cm e rimangono piccole anche da adulte, ce ne sono altre che diventano grandi, e che quindi avranno bisogno di più spazio... e ci sono specie che possono superare il metro di lunghezza dopo qualche anno di vita...

Ebbene si, sono comunemente in vendita come pesci d'acquario anche pesci che diventeranno più grandi di qualsiasi acquario domestico, e che ovviamente in acquario non hanno alcuna possibilità non solo di raggiungere la vecchiaia, ma neppure di diventare adulti: pesci che possono raggiungere il metro, ma anche i 3 metri di lunghezza, sono presenti in tutti i negozi, e ci saranno sempre, finché c'è qualcuno che li compra...

Goldfish, Pesce Rosso
Vita: Pesci rossi comuni: da 25 a 40 anni - Pesci rossi fantasia: da 8 a 15 anni
Lunghezza: 48 cm TL è la misura dell'esemplare più grande ritrovato in natura, nella forma comune, riportata da Fishbase; normalmente in acquari adatti i pesci rossi comuni raggiungono i 35-40 cm mentre le forme fantasia o fancy i 30 cm di lunghezza (per altrettanti di altezza)
Weather Loach, Cobite di stagno orientale
Vita: 8 - 10 anni
Lunghezza: 28.0 cm SL; lunghezza comune: 15 cm TL
Delicate blue-eye
Vita: 1-2 anni
Lunghezza: 5.5 cm SL
Cardinal tetra, Neon Cardinale
Vita: 4 - 5 anni
Lunghezza: 3.5 cm TL

Vita: 3 - 6 anni
Lunghezza: 2 - 3 cm di diametro
Discus
Vita: 15 - 20 anni
Lunghezza: 13.7 cm SL
Zebra Plec
Vita: 10 - 15 anni
Lunghezza: 6.4 cm SL
Galaxy rasbora
Vita: 3 - 5 anni
Lunghezza: 2.1 cm SL

Così come cani, gatti, criceti, ogni creatura acquatica ha le sue necessità e il suo stile di vita: ci sono specie che vivono solitarie, altre che vivono in branco; specie che rimangono qualche cm di lunghezza, altre che superano il mezzo metro, specie vegetariane, altre carnivore, specie che vivono pochi anni, altre che superano i 30-40 anni... mettere un pesce rosso o un Oscar in un acquario da 30 litri è come mettere un cane San Bernardo in una stanza di pochi metri quadrati senza mai farlo uscire... in quest'ultimo caso la sofferenza del cane non sarebbe tollerata, si solleverebbe la pubblica indignazione, e magari qualche chiamata alla protezione animali, mentre nel primo la cosa apparirebbe ai più perfettamente normale, e anzi per il pesce rosso qualcuno direbbe "che bravo! invece di tenerlo in una boccia come fanno tutti..." :-(((
Si contano sulla punta delle dita quelli che sanno che il pesce rosso da adulto supera i 30-40 cm di lunghezza, i 2 kg di peso e può vivere più di trent'anni... Ed è uno dei pesci più diffusi al mondo!!!

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Durata della vita di popolari animali domestici

Spesso si tiene un acquario, piuttosto che allevare dei pesci, e il layout dell'acquario diventa più importante delle creature che ci vivono dentro... ma sono gli abitanti dell'acquario la cosa importante, l'acquario è la loro dimora, dove abiteranno fino alla fine dei loro giorni, deve essere accogliente e studiata per loro...

Spesso poi chi va a comprare dei pesci non si pone nemmeno il problema di quanto tempo staranno con lui, per quanto tempo dovrà occuparsene... mentre chi compra un cane o un gatto sa che si prende un impegno in ordine di anni, chi compra pesci tante volte non si stupisce se gli muoiono dopo qualche settimana o mese... ma anche i pesci, a parte poche specie, hanno un'aspettativa di vita che si misura in ANNI, non in mesi, e tantissime specie sono anche più longeve di cani e gatti... come già detto, i pesci rossi possono vivere più di trent'anni, e sono in buona compagnia.

Al bando quindi il termine "pesci ornamentali": i pesci non sono ornamento, complemento d'arredo, ma esseri viventi, veri e propri animali da compagnia, e vanno scelti in base all'acquario, all'acqua e ai coinquilini che si possono fornire loro, non solo in base al loro colore o al loro aspetto.

E' inaccettabile negare ad un animale una dimora di dimensioni adeguate, e il suo diritto ad una giusta razione di cibo, allo scopo di tenerlo piccolo (It's not just a fish)

Infine un accenno ad un'altra cosa di cui molti non sono consapevoli: i pesci che troviamo in negozio spesso non provengono da allevamenti in cui vengono riprodotti per essere venduti come pesci d'acquario, ma sono stati catturati in natura e trasportati dal loro habitat da cui sono stati prelevati con vari mezzi al negozio dove li trovate, attraverso a volte varie tappe intermedie... La cattura e il trasporto dai luoghi d'origine a noi possono provocare molte morti tra i pesci trasportati, ci sono stime che arrivano al 70%, ma dipende molto anche dalla specie e dal tragitto, e non è detto che ai pesci riprodotti in cattività, in allevamento, vada meglio: gli allevamenti più grandi sono nel sud-est asiatico, per cui i pesci subiscono comunque lo stesso stress per il trasporto... Ci possono essere motivi validi per scegliere pesci riprodotti in cattività, ma ce ne possono essere di altrettanto validi per scegliere pesci catturati in natura: sebbene la cattura in natura di primo acchito possa essere considerata riprovevole, anche perché a volte viene attuata in modo insostenibile, portando diverse specie vicine all'estinzione nelle zone da cui venivano prelevate senza criterio, se attuata in modo sostenibile può essere preferibile agli allevamenti "industriali" che possono a loro volta danneggiare gravemente l'ambiente in cui operano... in questo articolo sono elencati i pro e contro delle due opzioni, per aiutarvi a scegliere quella che fa per voi.

Per quanto mi riguarda, la scelta migliore sono i pesci "a km 0": spesso non è necessario recarsi in negozio a comprare i pesci: basta cercare qualcuno che ha un acquario, nel vicinato, tra i parenti, o nell'associazione acquariofila più vicina per trovare chi ha pesci riprodotti da regalare, o pesci che deve dar via, o potature di piante che finirebbero a malincuore nell'immondizia, e che invece si possono ripiantare nel proprio acquario per farlo diventare verdeggiante (senza contare i buoni consigli che può dare chi ha un po' di esperienza ;)).

  • OCCHIO A QUESTO SEGNALE: trovarlo nelle pagine di questo sito sta a significare un'avvertenza, un'indicazione di qualcosa di cui bisogna tenere conto nell'allevamento di una determinata specie.
  • In questa pagina, vuole richiamare l'attenzione che i pesci venduti nei negozi possono provenire da allevamenti o dalla cattura in natura, e nonostante a molti comprare pesci catturati in natura possa sembrare poco etico, ci sono allevamenti 'industriali' che non rispettano l'ambiente, e accanto a metodi di cattura che danneggiano l'ambiente stanno prendendo vita molti progetti di raccolta sostenibile per l'ambiente e equa e solidale per le popolazioni locali.
  • CHIEDETE SEMPRE AL NEGOZIANTE SE I PESCI CHE STATE PER COMPRARE SONO DI CATTURA O DI ALLEVAMENTO, E DA DOVE PROVENGONO.
  • Se tutti lo chiedessero, magari loro saprebbero anche rispondere :(