• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
13 minuti
Letto finora

Le Rane Acquatiche: Tutto Quello Che...

Lun, 03/Gen/2005 - 00:00
Posted in:
11 comments

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere... i messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Hymenochirus boettgeri - Foto © Jensen

Ecco qui come al solito le domande e le risposte più interessanti e più frequenti in cui mi sono imbattuta frequentando il Newsgroup it.hobby.acquari riguardanti i due generi di rana acquatica, Hymenochirus e Xenopus laevis. E come al solito rinnovo i miei ringraziamenti a tutti i partecipanti :-)

 

Stai pensando di comprarle?
Vai alla pagina con i pro e contro dell'allevamento delle rane: le Hymenochirus e le Xenopus

A.Lapointe (25 mag 2001)
Rane tropicali
Ne ho da poco 2 (una nera e una albina). Convivono tranquillamente con altri pesci. La piccola nera è stata adottata dall'ancistrus (forse la somiglianza del manto?) che la tiene sotto una pinna mentre spazzano insieme i chironomi. Qualcuno ha consigli ed esperienze su questi animaletti?
Alcor
Presumibilmente la rana albina è Xenopus laevis, quella nera può essere o una Xenopus o un Hymenochirus curtipes.
Sia Xenopus, che Hymenochirus sono rane acquatiche, appartenenti alla famiglia dei Pipedi. Caratteristica peculiare dei Pipedi è l'assenza della lingua, a differenza dei suoi parenti Anuri non è quindi in grado di catturare prede sulla terra ferma o a maggior ragione volanti.
Da giovani le due rane si assomiglino molto. La cosa che li distingue maggiormente è la taglia, per Xenopus (12-13 cm ), per Hymenochirus (4-5 cm al max).
Xenopus è di origini africane, è possibile trovarla nei grandi laghi (Malawi e Tanganika), nei fiumi, nei corsi d'acqua, negli stagni, dell'Africa orientale e meridionale. X. laevis vive praticamente solo in acqua pur respirando ossigeno atmosferico mediante dei rudimentali polmoni.
L'alimentazione può essere costituita da larve di Chironomidi, Mysis, lombrichi d'acqua, Culex... accetta di buon grado anche gamberetti liofilizzati e piccoli pesci.
L'alloggio ideale per X laevis sarebbe un acquario coperto mantenuto ad un a temperatura di circa 24 °C costanti.
E' possibile alloggiare assieme a X. laevis solo pesci grossi e tenaci, spesso la coltivazione delle piante risulta molto difficoltosa a causa del comportamento vivace dell'anfibio.
Hymenochirus è anch'essa africana vive però nei bacini del Congo, e in generale in Africa occidentale.
E' un animale molto schivo, e potrebbe trovarsi a suo agio solo con pesci piccoli e pacifici.
Difficilmente si adatta ai comuni mangimi per pesci tropicali., ma accetta volentieri solo prede vive o mangimi surgelati.
Le caratteristiche di durezza e acidità dell'acqua non sono particolarmente rilevanti per l'allevare con successo le due specie di anfibio.
SIMO (23 set 1998)
E' sano far condividere pesci d'acqua dolce tropicale con piccole rane?
Ve lo chiedo perché dal mio "pescivendolo" l'altro giorno ho visto una vaschetta piena di piccole rane (tipo 3-4 cm) gialline, non mi ricordo in nome però ;(. Il tipo mi ha detto che sono per acquari, ma io mi domando: non è che poi sporcano? E la convivenza con i pesci come va? Io per ora ho: 2 gyrinocheilus aymonieri, 3 botia macracantha, 9 cardinali e desidererei mettere in futuro 2 o 3 colisa e 2 scalari. Io adoro le rane, sono troppo simpatiche però non vorrei "mettere a rischio" il mio piccolo eco-sistema.
Che ne pensate voi?
Bilbo
Allora... Circa due anni fa anch'io ho visto queste "ranine" nel negozio e anche a me e' stato detto che non c'erano particolari problemi di convivenza coi pesci... Il negoziante aveva persino aggiunto che mi avrebbero aiutato a regolare il numero delle lumachine perche' se le mangiavano...
Dopo averci pensato per un po' e cercato inutilmente sui libri che avevo, mi sono deciso a comprarne una. Pero' la mia era di colore brunastro (credo che quelle che hai visto tu fossero albine).
Nel mio acquario avevo (non ricordo esattamente)2 botia lohachata, 2 corydoras aeneus, un po' di neon e una coppia di Platy.
Come cibo gradiva molto, ad esempio, le artemie e i tubifex liofilizzati, ma mangiava anche il classico TetraMin e..... non guardava neanche le lumachine!!!
La ranetta si e' subito ambientata e, a parte qualche "attacco" ai pesci di fondo (molto innocui) e qualche piccolo Platy divorato, ha convissuto coi miei pesciolini per un bel po', fino a quando e' sparita dall'acquario.
Per parecchio tempo non sono piu' riuscito a vederla, ho anche spostato tutte le pietre e guardato bene tra le piante piu' fitte, ma niente...
Poi dopo almeno 3 mesi l'ho ritrovata, mummificata, dietro al mobile dell'acquario..... Era riuscita ad uscire da una piccola fessura e, ovviamente, non e' piu' potuta rientrare.
Quindi se decidessi di comprarla, occhio che non scappi dal tuo acquario!!!!!!
MAC (11 gen 2002)
Ho visto oggi dal mio negoziante di... "sfiducia" due tipi di rane, un tipo albino che diventa di grandi dimensioni, uno grigio che rimane invece piccolo (intorno ai 5cm). A me interessava quest'ultimo, ma il commesso del negozio non ha saputo neanche dirmi il nome ("Sono rane da fondo"). Qualcuno conosce il nome e magari qualche informazione utile? Mi è stato detto che non danno nessun fastidio ai pesci e che non hanno mai bisogno di uscire completamente dall'acqua: mi sembra un po' strano.
biggia
io ho avuto due rane del genere (quelle che rimangono piccole) del tipo Hymenochirus. Non hanno particolari esigenze rispetto ai valori dell'acqua, non danno nessun fastidio ai pesci, anzi, forse è proprio il contrario: purtroppo mi sono morte tutte e due, penso per alimentazione insufficiente, perché non riuscivo a causa della loro timidezza ad alimentarle. Il negoziante mi aveva detto di dare chironomus congelato, perché non gradiscono il secco.
E' vero che sono rane acquatiche, non hanno bisogno di uscire dall'acqua, però bisogna fare attenzione perché specie se spaventate possono saltare fuori della vasca.
Leonardo Ancillotto
> ("Sono rane da fondo"). Qualcuno conosce il nome e magari qualche informazione utile?
Hymenochirus curtipes oppure H. boettgeri... quasi impossibili da riconoscere!
> Mi è stato detto che non danno nessun fastidio ai pesci
vero... anzi... normalmente NN andrebbero tenute coi pesci perchè devono mangiare chironomus surgelati dal fondo e sn piuttosto lente... se ne vuoi sapere di più vai sul sito http://www.amiciinsoliti.it nella sezione anfibi troverai un articolo molto completo sugli Hymenochirus!
> e che non hanno mai bisogno di uscire completamente dall'acqua: mi sembra un po' strano.
almeno in questo il negoziante ha ragione!;)
Blackice (28 apr 2001)
Possiedo neon, corydoras, e diversi altri pesci d'acqua dolce.
Mi sta arrivando la bizzarra e simpatica idea di introdurre nell'acquario qualche rana... per dare più allegria all'ambiente.
Dovrebbero nutrirsi sia di mangime da superficie per pesci (le famose scaglie) quanto di pastiglie sempre per pesci (quelle da fondo); per cui non avrebbero nessun problema a reperire cibo perchè si nutrono di quello che mangiano i pesci, sgambettano in lungo e in largo, sono formato "mignon" e male che vada... si possono mangiare!!! ;-DDD
(...non lo farei mai...)
C'è qualcuno che le ha già? Esperienze particolari????
Leonardo
LASCIA PERDEREEE!!!!!!!!!!le ranette offerte dai negozi sono di due specie:
hymenochirus curtipes, 2/4cm, che è marroncino e soffre moltissimo la competizione dei pesci (anche dei più miti)... oppure (molto probabilmente!) sono degli Xenopus laevis, che è lungo quando lo vendono appena 3/4 cm ma che poi diventa anche di 14 cm!!!!!! di quest'ultimo c'è anche una varietà albina... lascia perdere... sono animali che abbisognano di un acquario tutto per loro...
Alo! (2 ago 2000)
per motivi che non vi sto a raccontare vorrei mettere 2 ranocchie.
ho fatto un giro di telefonate e ho trovato solo delle rane albine, di che si tratta?
sono adatte ad un acquario? di che "manutenzione" hanno bisogno? gracidano?
vivono fuori o dentro l'acqua (quanto devo riempire l'acquario?)?
fondamentalmente, quanto costano? :-)
Dave
visto che non ti risponde nessun'altro ti dico qualcosa io, anche se le rane le ho solo da qualche settimana (mi sono state "affidate" da un amico).
> ho fatto un giro di telefonate e ho trovato solo delle rane albine, di che si tratta?
dovrebbe trattarsi di Xenopus, rana di origine africana.
> sono adatte ad un acquario?
se e' un acquario dedicato a loro si'. Possono crescere parecchio (fino a 10-12cm il corpo) e a quelle dimensioni possono inghiottire facilmente diversi pesci.
> di che "manutenzione" hanno bisogno?
se usi un filtro biologico (pompa + cannolicchi/spugne) poca: basta cambiare acqua periodicamente. Non serve riscaldatore. Preferiscono mangime congelato (p. es. chironomus) somministrato a giorni alterni, ma possono essere abituate anche al mangime secco.
> gracidano?
si', soprattutto di notte se la temperatura e' alta. Piu' bassa e' la temperatura piu' se ne stanno tranquille.
> vivono fuori o dentro l'acqua (quanto devo riempire l'acquario?)?
vivono in acqua e non sono indispensabili dei "ripiani" galleggianti, ma io ne metterei comunque uno perche' si abituano a venire su quello a farsi imboccare :-))).
Possono sopravvivere molto a lungo anche fuori dall'acqua ... ad un mio amico ne e' scappata una che e' rimasta tutta la notte in giardino dopo essere saltata giu' dal balcone :-))). Fondamentale il coperchio sopra la vasca.
> fondamentalmente, quanto costano? :-)
boh :-))) penso sulle solite 10'000. La domanda la giro al resto del NG, anche perche' ho scoperto che le Xenopus hanno un certo valore commerciale nell'ambito della ricerca scientifica ... nessuno ne ha mai sentito parlare?
Marco Federici (10 dic 2000)
Rana albina
Solo da pochi giorni ho il piacere di avere nel mio acquario da 30 litri una rana albina di cui però non conosco il nome scientifico e so solo che gli piacciono i chironomus.
Volevo sapere:
- il nome scientifico
- se avete avuto esperienze in merito
- se si vi sono siti in internet dove vi siano approfondimenti sulle rane d'acqua dolce
Alcor
>il nome scientifico
Xenopus laevis
> se si vi sono siti in internet dove vi siano approfondimenti sulle rane d'acqua dolce
No, non conosco siti che ne parlino, può comunque mettere il nome scientifico in un motore di ricerca e vedere cosa succede. Intanto:
Gli Xenopus appartengono alla famiglia dei Pipidae.
Sono di origine africana e circa 20 anni fa era la rana più richiesta al mondo, non tanto dagli acquariofili o dai terrariofili, ma dai ginecologi! Infatti, fu su femmine non fecondate di questo genere che si conseguì per la prima volta una valida prova sulla gravidanza umana. Ben presto si scoprì che le femmine di quasi tutti gli anuri potevano essere impiegate per una diagnosi di gravidanza.
Gli Xenopus possono vivere molto bene in cattività.
Una femmina può raggiungere anche i 12 cm di lunghezza Gli X. si alimentano con larve di insetti acquatici, piccoli anellidi (i lombrichi d'acqua vanno benissimo), accetta di buon grado tarme della farina e camole del miele (queste ultime devono però essere fornite con molta parsimonia), ma i piccoli pesci sono la sua dieta base.
Curioso è il suo modo di mangiare, in quanto spinge il cibo in bocca aiutandosi con le lunghe dita.
Il suo allevamento in acquario non presenta problemi anche se sarebbe meglio dedicargli un acquario un po' più spazioso (almeno 80 cm di lunghezza); visto che sono delle ottime nuotatrici, non necessità di una zona emersa, ma un pezzo di sughero sarà sicuramente accettato di buon grado.
Un'acqua mediamente dura e un pH neutro o leggermente alcalino vanno bene; la temperatura della stessa deve aggirarsi intorno ai 25- 27 °C).
E' consigliabile allevare la specie da sola, in quanto potrebbe infastidire o predare piccoli pesci.
I pesci del suo biotopo sono i ciclidi dei grandi laghi.
storluch
io la tengo assieme alle salamandre, sembrano rispettarsi, se metti un mattone in vasca (non tutto) sicuramente lo user come tana, come alimentazione uso gamberi congelati, pellets per koi e ogni tanto carne tritata.
pesci adatti alla convivenza : rossi di grosse dimensioni, carpette e astronotus, per quanto riguarda l'astronotus bisogna tenerlo sotto controllo per vedere che non sia aggressivo nei loro confronti ma nello stesso tempo non sia troppo piccolo da essere divorato.
Daniel Iversel
la tua rana è sicuramente Xenopus laevis, una rana africana che raggiunge dimensioni di 20cm circa, dal muso alla cloaca. È prevalentemente acquatica, e non esce mai dall'acqua se non per respirare col muso.
È molto vorace e mangia tutto il cibo animale commestibile, quindi se hai pesci piccoli devi stare attento.
Si tratta di una specie molto interessante, sottoposta a molti esperimenti, perchè con il contatto dell'urina di una donna in cinta, questa specie fa subito uova.
Prendine pure due ma ti avverto che sono molto vivaci e frugano continuamente nel materiale di fondo e mangiano i piccoli pesci!!
NeoN (22 mar 2003)
ho visto pochi giorni fa in un negozio la rana in oggetto. Ha le unghie nere e quindi dovrebbe essere uno Xenopus.
Avevo in mente di tirare su un acquarietto di pochi litri dedicato a queste simpatiche ranocchiette ed eventualmente a qualche pesce mignon tipo Guppy.
Volevo sapere se qualcuno di voi ha avuto esperienze del genere, che tipo di acqua, piante ecc. hanno di bisogno e con quali pesci possono convivere e inoltre di che dimensioni si fanno! Il negoziante mi ha detto che non hanno problemi di convivenza tranne che con i neon o di simili dimensioni (potrebbero magnarseli) e che rimangono piccoline.. mi chiedo se ciò corrisponde a verità.
Giovanni Gardini
La rana in questione è innanzitutto un rospo; è uno Xenopus albino che non rimane assolutamente piccolo, arriva fino a circa 15 cm e non mangia solamente neon ma tutto ciò che gli può entrare in una bocca abbastanza grande. Sarebbe bene creargli un ambiente specifico e non abbinarla a pesci.
Giovanni Rusticali
Confermo tutto per esperienza indiretta (amici)-)))
Lascius
Dai un'occhiata qui.... www.gafonline.it/publicArea/articoli/Lascialfari/index.htm
Miki
Io ne avevo una che è campata oltre un anno e mezzo. Quando è cresciuta fino a 8 cm si pappava i pesci (l'ho beccata mentre tentava di ingoiare un ancistrus ancora vivo)... poi qualche pesce si è vendicato e le ha morso una gamba (oppure si è ferita da sola). Poco tempo dopo è morta.
Morale della favola: molto carina, ti ci affezioni ma poi cresce e son cavoli.
NeoN
Grazie a tutti, a quanto ho capito l'amica si fa grossetta. Si dovrebbe trovare invece l'altra specie, quella senza unghie nere e con le dita anteriori palmate, che da quanto ho letto dovrebbe rimanere realmente piccoletta.
(- JeD -) (1 apr 1998)
Ho visto in un negozio delle rane d'acquario...
Considerato che il mio acquario è una grande famiglia, tutti si vogliono bene, fino a che non girano a qualcuno... Vale la pena metterle?
Cioè, tempo fa avevo una simpaticissima lucertola (Non ricordo cosa fosse... Ignorante me lo dico da solo!) che continuava ad uscire da ogni parte; poi la volta del granchietto, mangiato da un reo confesso...
C'è qualcuno che sa dirmi qualcosa in più sulle "ranocchiette"?
Atlas
Le "rane d'acquario" reperibili nei negozi sono di solito di due specie: Hymenochirus curtipes e, più spesso, Xenopus laevis: la prima è una ranocchietta molto pacifica color giallo-verdastro con macchiette scure sul dorso, che sta spesso sul fondo dell'acquario, spostandosi ogni tanto in superficie per prendere aria, e può convivere con pesci tropicali di piccola taglia. E' però difficile da nutrire, perchè necessita di alimenti vivi e solo col tempo si può abituare a quelli liofilizzati: quindi, anche se frequenta spesso il fondo dell'acquario, non è un "pulitore"!
La seconda specie menzionata, di cui esiste in commercio anche una varietà albina, è perfettamente adattata alla vita perennemente acquatica, è facile da allevare e si nutre con qualsiasi cibo animale, anche mangime per pesci...tuttavia cresce abbastanza e diventa piuttosto aggressivo, persino cannibale con individui più piccoli, quindi è praticamente incompatibile con molti pesci d'acquario.
Esistono in commercio poi altre rane molto graziose, da tenersi però in terrario umido (es. Litoria caerulea, una raganella che riesce persino ad addomesticarsi tanto da poter restare fuori dal terrario una volta che impara il luogo dove si mangia e che si è scelta una tana).
Hymenochirus boettgeri Gold-Albino - Foto © Frank Schäfer
Zaire Dwarf Clawed Frog
Aspettativa di vita: 8 - 15 anni
Dimensioni massime: 3,5 cm

Come le Hymenochirus curtipes, anche le Hymenochirus boettgeri sono piccole ranocchiette dal colore bruno scuro, dall'aspetto esile, molto carine e simpaticissime nelle loro movenze da mimo, originarie dell'Africa centro occidentale, riprodotte in cattività da innumerevoli generazioni.

Temperatura in natura: 27 - 31°C.
Valori pH in natura: 4.8 - 6.2
Hymenochirus curtipes
Western Dwarf Clawed Frog
Aspettativa di vita: 8 - 15 anni
Dimensioni massime: 3,5 cm

Come le Hymenochirus boettgeri, anche le Hymenochirus curtipes sono piccole ranocchiette dal colore bruno scuro, dall'aspetto esile, molto carine e simpaticissime nelle loro movenze da mimo, originarie dell'Africa centro occidentale, riprodotte in cattività da innumerevoli generazioni.

Temperatura in natura: 23 - 25°C.
Valori pH in natura: 7.0 - 7.5
Xenopus laevis, African Clawed Frog: la stessa rana da giovane e da adulta
Platanna, African Clawed Frog
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 8 cm il maschio, 13 cm la femmina

Molto diffuse nei negozi, piccole e carine, sono in realtà rane che diventano grandi, fino a 13 cm le femmine, e soprattutto sono molto voraci e fameliche, in grado di divorare pesci grandi quasi quanto loro, se non si è seguito il consiglio di non allevarle con i pesci...

Riferimenti
Riferimenti & Link

Commenti

ciao a tutti, vorrei dare un consiglio a coloro che decidessero di allevare dei piccoli ranocchi albini ,di non metterli insieme ad altri pesci di piccole dimensione, quest'ultimi avrebbero la vita corta . Parlo per esperienza personale. Ho dovuto acquistare un piccolo acquario a riguardo.

mio figlio ha trovato una ventina di rane ai bordi di un laghetto di campagna. tutte sono di colore marrone scuro con qualche macchia verde-grigio HANNO DIMENSIONI DI 0,5 CM. abbiamo preparato una specie di terrario con terra una vaschetta bassa e larga con 1 cm di acqua piovana sassi e conchiglie. E' già 15 giorni che sono con noi e riusciamo da far mangiare loro sonolo formichine(piccole piccole) e ragnetti rossi. sapete dirci qualcosa? soprattutto che altro possiamo dare da mangiare?. non è facile tutti i giorni trovare insetti vivi. Non mangiano mangini per pesci vogliono veder muovere il loro cibo. GRAZIE

Ciao, non so darti indicazioni perchè non conosco quelle rane, vorrei però farti notare che la maggior parte delle rane autoctone in Italia sono protette, stanno scomparendo a causa del degrado del loro ambiente naturale causato dall'uomo, è proibito disturbarne l'habitat e soprattutto toglierle dal loro habitat per portarle chissà dove e condannarle spesso a morte, se si prendono senza sapere le esigenze e le modalità di allevamento (e senza sapere neppure che rane sono aggiungo).
Io ti consiglio di riportarle al più presto dove le avete prese, e di insegnare a tuo figlio se gli piacciono gli anfibi ad osservarli nel loro ambiente, spiegandogli che a causa dell'intervento dell'uomo la loro sopravvivenza è messa in pericolo, e che ogni specie animale e vegetale è bella all'interno del suo ambiente naturale...
So che può sembrare una contraddizione detto da chi ha un acquario, ma un conto è comprare pesci/anfibi allevati allo scopo di essere commercializzati, un conto depredare la natura e soprattutto rischiare di far morire ciò che si è "rubato" per non sapere bene cosa dargli da mangiare, a che temperatura e in che habitat farli vivere... Se volete allevare delle rane andate a comprare quelle in negozio, assicurandovi comunque anche lì, chiedendo al negoziante, di prendere esemplari allevati allo scopo e non prelevati in natura.

Salve a tutti ho una rana albina che convive tranquillamente con due pesci rossi e si nutre con il loro cibo. E' simpaticissima anche se é ancora molto piccola.. Sto pensando di prenderne un'altra

salve, ho una rana albina da piu di 15anni, che convive con altre 2 o una, che mi tocca ricomprare ogni anno, perche muoino! gonfiandosi come palloni e rilasciando un velo bianco,ho preso anche il prodotto x purificare l'acqua dal cloro, soprottutto in estate, ma muoiono tutto ed il mio sopravvive da anni, ho il sospetto che le avveleni lui...eppure convive felicemente e le monta pure....please aiutatemi! c'e un veterinario delle xenopus laevis albine?

virgilia

Ho due ranine prese da tre giorni, i primi giorni stavano sul fondo, dopo un po' hanno iniziato a stare con la testa fuori dall'acqua. Perché?? Perché hanno fame?? O è normale che facciamo così??

A me non sembra un comportamento normale, se fosse fame, una vota che gli hai dato da mangiare dovrebbero comportarsi normalmente... io però non sono un'esperta, ti consiglio di chiedere su qualche forum con una sezione dedicata agli anfibi, come www.sanguefreddo.net, ci sarà senz'altro qualcuno che può aiutarti!

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.