• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
4 minuti
Letto finora

Xenopus laevis... cosa? (T. Tankersley)

Sab, 09/Set/2006 - 00:00
Posted in:
0 comments

Resoconto dettagliato di una esperienza di riproduzione delle rane artigliate africane, Xenopus laevis.

Traduzione dell'articolo:
"Xenopus laevis - What’s That?" di Terry Tankersley
su Aquarticles, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese. Da" Splash", bollettino della Milwaukee Aquarium Society

Xenopus laevis - Foto © Expresso2222 (Flickr)

Sono stato introdotto a questa specie, Xenopus laevis, molti anni fa, ma non l'avevo mai posseduta, fino al dicembre del 2003.

Giorno 1
Sono andato ad un raduno della mia associazione, in cui noi acquariofili ci scambiamo piante_pesci, un uomo mi ha chiesto se ero interessato ad una coppia ed io naturalmente gli ho risposto di sì. Mi ha detto che era una coppia riproduttiva, per cui gli ho dato la cifra esorbitante di 2 dollari e mi sono diretto a casa. Nel tragitto pensavo "ma dove li metto?" Come la maggior parte degli hobbisti non ho mai un acquario vuoto.
Bene, una volta arrivato a casa li ho disposti in una vasca da 10 litri piena d'acqua per metà, con un areatore, pensando di tenerle lì fino al giorno seguente.
Giorno 2
Venuto il giorno dopo, la coppia mostrava chiaramente il comportamento riproduttivo (i maschi hanno delle strisce nere sulle zampe anteriori e le femmine hanno la coda più corta). Ho deciso allora di non spostarli ma ho aggiunto un riscaldatore e una griglia a maglie fini sul fondo della vasca, perché nelle mie ricerche avevo trovato che avrebbero mangiato tutte le uova non appena avessero finito di deporle.
Ho regolato la temperatura a 25°C. e ho fatto un cambio parziale d'acqua, in quanto la vasca non aveva filtro.
E' quasi ora che vi dica che il nome comune di questo animale acquatico è " rana artigliata africana".
Giorno 3
Semplicemente, nel comportamento riproduttivo il maschio si aggrappa con le zampe a quella che potrebbe essere la vita della femmina. Rimane sopra di lei per giorni, fino a che la femmina non libera le uova. Per le mie rane questo è accaduto il terzo giorno.
Ora ho circa 500 uova di rana che si attaccano ad ogni cosa con cui vengono in contatto. Sembra che le rane depongano le uova spargendole dove capita, poiché le uova sono per tutta la vasca. Ho rimosso i genitori e li ho collocati in un acquario da 40 litri.
Tempo di fare ulteriori ricerche, ed ho scoperto che avrei dovuto solo lasciar lì le uova, che sarebbero schiuse in 2 o 3 giorni.
Giorno 5
Le uova sono schiuse ed ora ho 500 girini che si attaccano ai lati della vasca e sono circa 3 mm di lunghezza.
Ho scoperto che sono filtratori (per nutrirsi filtrano l'acqua alimentandosi con le particelle in sospensione) e mangiano spinaci che prima macino. Basta metterli nell'acqua e mangiano. Questa alimentazione sporca l'acqua e richiede tempo, così ho provato a triturare i fiocchi di spirulina. Questo ha funzionato ed i girini sono cresciuti.
Si sono sviluppati con velocità differenti, alcuni sembrano raddoppiare di giorno in giorno, ma altri sembrano aumentare a mala pena o affatto.
Settimana 1
Ho lasciato i girini nella vasca da 10 litri per una settimana, durante la quale facevo cambi d'acqua del 50% ogni giorno, assicurandomi di rimuovere tutti i girini morti e qualunque alimento non mangiato.
Settimana 2
Durante la seconda settimana li ho spostati in una vasca da 75 litri. Avevo a questo punto intorno a 300 piccoli girini. Nella loro nuova sede sono stati davvero più bene, e quelli più grandi si sono sviluppati ancora più velocemente.
Ho fatto cambi d'acqua del 25% un giorno sì e uno no, ed ho aggiunto un filtro a spugna. Sono morti meno girini rispetto a prima e non viene lasciato avanzare del cibo, perché mangiano tutto. L'acqua può essere verde dalla spirulina schiacciata, ma in di meno di un'ora l'acqua torna limpida.
I girini stanno crescendo, ma è apparsa una specie di melma che si accumula sui vetri, per cui ho aggiunto 5 pleco lunghi 2,5 cm che hanno pulito bene il vetro.
Settimana 3
Le cose sono continuate ad andar bene per un paio di settimane, ed ai girini più grandi sono cresciute le zampette posteriori. Quando dico più grandi significa forse 5 o 6 volte più grandi degli altri.
Settimana 4
Nella quarta settimana le cose sono continuate ad andare benissimo, sono a circa 150 girini ma non ho più visto girini morti nella vasca. Suppongo che i girini più grandi si mangino i più piccoli o quelli morti (gli adulti mangiano di tutto, compresi i pesci).
I girini inoltre hanno dei barbigli (probabilmente li avevano anche prima ma solo adesso sono delle dimensioni che posso vederli) come i pesci gatto ed assomigliano molto a giovani pesci gatto.
Settimana 5
La maggior parte dei girini alla quinta settimana sono all'incirca delle stesse dimensioni, l'unica cosa differente che noto è che qualcuno ha le zampette posteriori mentre altri no. Sono alimentati con spirulina ed ora ho aggiunto un po' di naupli di artemia salina. Su qualche esemplare stanno apparendo le zampette anteriori.
Settimana 6
Alla sesta settimane è tempo di portare alcuni giovani ad una riunione della mia associazione acquariofila. Non ho messo il nome comune sul sacchetto e quelli che guardavano i girini non erano sicuri di quello che stavano prendendo, così me ne sono riportati 6 di loro a casa. Attualmente sono 2,5 cm di lunghezza.
Settimana 7
E' la settima settimana e i sei che ho tenuto ora sono rane e mangiano immediatamente qualsiasi cosa che metto nella loro vasca.

E' stata una riproduzione molto interessante e molto divertente. Se avete un paio di acquari vuoti fate appena potete una prova con loro. Se avete qualunque domanda chiedetemi pure tramite e-mail. Sarò felice di condividere le mie informazioni con voi.

© Terry Tankersley - Aquarticles

Specie nel sito
Xenopus laevis, African Clawed Frog: la stessa rana da giovane e da adulta
Platanna, African Clawed Frog
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 8 cm il maschio, 13 cm la femmina

Molto diffuse nei negozi, piccole e carine, sono in realtà rane che diventano grandi, fino a 13 cm le femmine, e soprattutto sono molto voraci e fameliche, in grado di divorare pesci grandi quasi quanto loro, se non si è seguito il consiglio di non allevarle con i pesci...

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.