• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
5 minuti
Letto finora

Le Spedizioni di Tropica: Alla ricerca del Biotopo di Pogostemon helferi (Tropica)

Dom, 13/Gen/2008 - 00:00
Posted in:
0 comments

Dal sito della Tropica, forse la più grande azienda coltivatrice e venditrice di piante d'acquario, il resoconto di un viaggio nel sud est asiatico, alla ricerca del biotopo naturale di Pogostemon helferi, e alla ricerca di nuove piante acquatiche o di nuove varietà o forme di piante già conosciute più adatte alla coltivazione in acquario. Oltre alla descrizione e alle foto degli ambienti naturali, si esplicitano anche i motivi di fondo della ricerca e dei viaggi di raccolta.

Traduzione dell'articolo:
"Tropica's expeditions" di Claus Christensen, Troels Andersen e Ole Pedersen
sul sito della Tropica Aquarium Plants.

Cryptocoryne crispatula fra Pogostemon helferi - Foto © Tropica.com

Questa è la prima parte del rapporto di una spedizione nella regione di confine fra la Birmania e la Thailandia a novembre del 2007. Era una spedizione verso un interessante sistema fluviale nel distretto nord occidentale della foresta in una zona montagnosa, soprattutto per cercare l’areale in cui è stata trovata Pogostemon helferi, ma anche per cercare l’areale di altre emozionanti piante per gli acquari.

Il ponte sul fiume Kwai è  realmente un ponte concreto, non di legno come nel film - Foto di Tropica Aquarium Plants

Il ponte sul fiume Kwai è realmente un ponte concreto, non di legno come nel film.

L'obiettivo primario della spedizione era di trovare il biotopo di Pogostemon helferi. Per ottenerlo, abbiamo viaggiato da Bangkok verso il confine birmano sulla strada principale 323 a Kanchanaburi.
E’ il posto dove scorre il fiume Kwai, immortalato nel vecchio film sulla seconda guerra mondiale "Il ponte sul fiume Kwai". In realtà, è un ponte concreto e non di legno, e non è mai stato fatto saltare in aria come si racconta nel film. La ferrovia ed il ponte sono stati invece costruiti dai prigionieri di guerra inglesi e americani catturati dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale.
Attualmente, la ferrovia continua lungo il fiume attraverso il "passaggio delle tre pagode" e fino a Rangoon in Birmania.

Abbiamo continuato sulla strada 323 lungo il fiume che attraversa la strada alcuni chilometri dal famoso passo. Questo è il punto preciso dove è stata trovata Pogostemon helferi nel 1992 dall’acquariofilo tailandese Nonn Panitvong. E’ cresciuto nella zona e, insieme ad altri acquariofili tailandesi, studia molto attivamente la campagna della Thailandia, i suoi pesci e le sue piante. Il Pogostemon helferi è chiamato con il nome locale di "Dao Noi", che significa piccola stella.

Abbiamo visitato il biotopo alla conclusione della stagione delle piogge e a prima vista abbiamo avuto paura che la profondità dell'acqua e la forte corrente ci avrebbero impedito di trovare di nuovo la pianta.
Per prima cosa abbiamo cercato lungo la riva a nord del fiume. Dopo i primi 500 m abbiamo trovato la Cryptocoryne crispatula, ma non la pianta per la quale eravamo venuti. Abbiamo avuto maggior fortuna sulla riva a sud. La pianta era cresciuta in una grande zona (circa 50 x 20 m) sia sopra che sotto l'acqua. E’ stato un momento formidabile! Ci siamo dilettati a cercarla di nuovo e, non da ultimo, a vederla crescere magnificentemente nel suo ambiente naturale.

Sotto la superficie, Pogostemon helferi forma cespugli attraenti e compatti nell'acqua che scorre velocemente - Foto di Tropica Aquarium Plants

Sotto la superficie, Pogostemon helferi forma cespugli attraenti e compatti nell'acqua che scorre velocemente.

Abbiamo trovato inoltre Cryptocoryne crispatula, che aveva lamine fogliari insolitamente piccole e strette nell'acqua che scorreva velocemente, fra la Pogostemon helferi - Foto di Tropica Aquarium Plants

Abbiamo trovato inoltre Cryptocoryne crispatula, che aveva lamine fogliari insolitamente piccole e strette nell'acqua che scorreva velocemente, fra la Pogostemon helferi.

Abbiamo continuato verso il nordest ed il leggendario collegamento con la Birmania, il "passaggio delle tre pagode". La strada da qui ci portava indietro verso Kachanaburi prima di arrivare a nord nella provincia di Tak, a ovest di Mae Sot, da dove abbiamo seguito il confine birmano a nord di Mae Hong Son e il nostro obiettivo, la città di Chiang Mai. Da Tak a Chiang Mai, abbiamo guidato attraverso centinaia di tornanti, scavalcato passi e attraversando valli con innumerevoli soste presso fiumi, corsi d'acqua, dighe e laghi, ed abbiamo trovato molte piante emozionanti.
Soltanto il tempo ci dirà se fra di loro ci saranno dei classici.


Le spedizioni di Tropica Aquarium Plants

Tropica ha una tradizione di vecchia data nel visitare i posti dove crescono le piante acquatiche. I primi viaggi sono stati fatti agli inizi degli anni 70 e da allora abbiamo visitato i quattro quarti del globo. Più di 50 paesi differenti in totale (soprattutto nei tropici) ed in diverse centinaia di biotopi delle piante acquatiche! Dal Brasile ad ovest alla Nuova Zelanda ad est, e dalla Svezia a nord al Sudafrica a sud.

Le spedizioni ai laghi ed ai corsi d'acqua in paesi esotici hanno molti scopi, tra i quali:

  1. trovare nuove piante a favore dell'hobby dell’acquariofilia
  2. trovare nuove varietà di piante già familiari, che siano più adatte alla coltivazione in acquario o alla produzione
  3. Aumentare la conoscenza delle zone naturali di sviluppo delle piante ed usare questa conoscenza per fornire consigli migliori, con articoli, cataloghi, Internet e conferenze
  4. ma anche perché uno dei nostri hobby è viaggiare per il mondo e siamo profondamente affascinati dalla natura e dalle culture dei paesi che visitiamo

Come sono progettate le spedizioni?

  1. il modo più semplice è di seguire i raccoglitori locali di pesci e piante, ma con un occhio rivolto all’acquariofilia. Piante acquatiche che i locali considerano erbacce possono invece diventare dei classici in acquario. Questo potrebbe essere paragonato alla gente proveniente da remote regioni che cadono in estasi davanti ai denti di leone quando visitano la Danimarca.
  2. progettiamo solitamente le spedizioni nei posti dove i botanici hanno trovato in precedenza piante collegate alle piante acquatiche già conosciute. Purtroppo loro portano solo raramente piante viventi indietro; nella maggior parte dei casi riescono soltanto a prendere piante secche o piante conservate in alcool come documentazione.
  3. le spedizioni possono anche andare in zone dove sono state trovate le specie conosciute. In questi posti, cerchiamo le varietà di queste specie che sono più adatte alla coltivazione in acquario, ma anche aggiungere nuovi geni alla produzione per evitare l'inbreeding.
  4. altri evidenti obiettivi per le spedizioni sono quelli conosciuti come "punti caldi", dove possono essere trovati molti nuovi piante ed animali. Questi potrebbero essere posti che sono stati impossibili da visitare per molti anni, a causa di circostanze politiche o relative ai trasporti. Ma ci possono anche essere zone che sono state isolate geograficamente per migliaia di anni, nelle quali natura funziona come "zona pionieristica" per piante ed animali, quindi permettono la presentazione di nuove specie.
  5. per concludere, quando visitiamo paesi con biotopi esotici trascuriamo raramente un'occasione in relazione al commercio, alle conferenze, o alle feste.

Le nuove piante sono davvero nuove?

Lilaeopsis mauritiana - Foto di Tropica Aquarium Plants

Lilaeopsis mauritiana - Foto di Tropica Aquarium Plants

Sfortunatamente, questo è molto raro! I botanici solitamente avranno già scoperto la pianta e sarà già stata registrata negli Erbari dei musei intorno al mondo.
Ma Tropica ha contribuito a trovare specie completamente sconosciute, come Lilaeopsis mauritiana, nelle isole Mauritius. E’ davvero eccitante quando accade! E dove in particolare è interessata la Lilaeopsis mauritiana, il ritrovamento ha portato ad aggiungere un nuovo continente alla distribuzione della famiglia delle Lilaeopsis e quindi ha creato un collegamento fra i ritrovamenti di Lilaeopsis in Sudamerica a ovest e in Asia ad est.

I botanici possono avere una conoscenza delle piante. ma non sono necessariamente acquariofili. Ci sono molte migliaia di specie di piante acquatiche che nessuno ancora ha tentato di usare negli acquari e che spesso non sono state neppure portate in Europa. In altri casi, ci possono essere specie conosciute, ma semplicemente in nuove varietà, a causa delle differenti condizioni di crescita da biotopo a biotopo. Tali varietà geografiche possono differire nella forma, nel colore e nella capacità di crescere nelle condizioni che le offriamo nei nostri acquari.

Le piante che cerchiamo spesso sono quelle che possono svilupparsi con meno luce ed in acqua dura. Ugualmente, anche le varietà di colore sono molto attraenti. Un esempio di una specie di pianta trovata in molte varietà è Hygrophila corymbosa.

© Claus Christensen, Troels Andersen e Ole Pedersen - Tropica Aquarium Plants

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Pogostemon helferi in acquario - Foto © Tropica.com

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Si sta diffondendo sempre più nel commercio acquariofilo, grazie al suo aspetto insolito ed attraente, ed al fatto che non superando i 5-10 cm di altezza è adatta a vasche piccole e in tutti fa una splendida figura come pianta da primo piano.

Pogostemon stellatus (ex Eusteralis stellata) - Foto © Jay Luto

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Splendida e maestosa, dal fogliame che diventa rosso se la luce abbonda, è una pianta d'acquario abbastanza esigente, di quelle considerate "difficili". Richiede una buona illuminazione, acqua tenera, e un materiale di fondo ricco di sostanze nutritive.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.