• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Un mangrovieto indonesiano

Sab, 28/Apr/2012 - 19:49
Posted in:
0 comments

Asia, un mangrovieto indonesiano - Foto di A. Mancini (NatureAquarium.it)

Indonesia, Sumatra nord-orientale, Estuario del Sungai Kampar

Il mangrovieto è un'associazione di piante aroboree tropicali genericamente note come "mangrovie" (Rhizophora, Avicennia, Sonneratia, ecc.), strettamente legate all'acqua e caratterizzate da una notevole eurialinità che consente loro di sopravvivere in acqua a salinità variabilissima, da dolce a marina: questo biotopo è infatti fortemente influenzato dalle maree, che producono drastiche e periodiche variazioni dei principali parametri fisico-chimici dell'acqua.
E' presente in tutta la fascia dei tropici lungo le coste basse, presso le foci dei fiumi e sugli atolli corallini, ed è caratterizzato da una grande ricchezza faunistica, ospitando in particolare numerosi pesci di interesse acquariofilo: da questo punto di vista, i mangrovieti più interessanti sono certamente quelli dell'area indo-pacifica e soprattutto sud-asiatica, descriveremo quindi la riproduzione proprio di uno di questi.

Un mangrovieto sumatrano

Il Sungai Kampar (fiume Kampar) nasce ad oltre 2500 m di altezza sui monti che caratterizzano tutta la regione occidentale di Sumatra, attraversa una vasta zona di foreste e termina il suo corso con una grande foce sulla costa orientale dell'isola, nello Stretto di Malacca, praticamente sulla linea dell'equatore. Il clima sulla costa è tipicamente equatoriale, con temperatura media sui 30°C ed umidità dell'aria molto elevata. Mangrovieti si estendono lungo tutto il corso inferiore del fiume, già a partire da qualche chilometro prima della foce, nonché lungo le coste che si fronteggiano nella lunghissima e stretta insenatura in cui si getta il Kampar. Sono costituiti principalmente dagli alberi con le caratteristiche radici contorte "a trampoli" di Rhizophora spp. che si spingono fin sul mare, mentre sempre a ridosso del mare sulle sabbie quasi prennemente sommerse si ergono le curiose radici "a punta" di Sonneratia spp.

Più lontano dal mare, lungo le rive del fiume e nelle lagune più interne, si sviluppano invece Bruguiera spp. con le loro radici "a gomito". Anche la vegetazione acquatica varia sensibilmente con la distanza dal mare: sotto costa predominano le alghe marine, nel fiume si trovano ancora vere piante acquatiche note anche in acquariofilia.

Caratteristiche fisiche e chimiche:

Fondo sabbioso e fangoso, ricco di detriti vegetali (rami, foglie, tronchi abbattuti).
Acqua localmente limpida (pozze, lagune, tratti calmi del fiume) specie in bassa marea, torbida nei tratti più esposti.
Valori dell'acqua assai variabili, sia con le maree giornaliere (sfalsate di circa mezz'ora al giorno) che soprattutto con quelle sigiziali (due volte al mese), assai più ampie: T 24-30°C; pH 7,5-8,5; durezza 15-30°dGH; densità 1,006-1,020.

Piante

Specie di interesse acquariofilo: Caulerpa spp. (alghe: densità non inferiore a 1,018), Rhizophora spp. (mangrovia), Cryptocoryne pontederiifolia, C. ciliata, Ceratophyllum demersum.

Pesci

Specie di interesse acquariofilo: Scatophagus argus (Scatophagidae); Monodactylus argenteus (Monodactylidae); Tetraodon nigroviridis, Tetraodon biocellatus (Tetraodontidae); Macrognathus aculeatus (Mastacembelidae); Dermogenys pusillus (Hemirhamphidae); Toxotes chatareus, Toxotes jaculatrix (Toxotidae); Brachygobius xanthozona, Stigmatogobius sadanundio, Boleophthalmus pectinirostris, Periophthalmus barbarus (Gobiidae); Coius microlepis (Coiidae); Chanda wollfii (Chandidae).

Invertebrati

Specie di interesse acquariofilo: Uca spp. (granchi violinisti).

© NatureAquarium.it

Riferimenti
Riferimenti & Link

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.