• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Furbo come un pesce

Ven, 31/Ott/2014 - 21:28
Posted in:
0 comments

I pesci non sono il ramo "stupido" dell'albero genealogico degli animali. Più li studiamo, più scopriamo che essi sono in grado di apprendere procedure complesse e mostrano un discreto grado di successo nella risoluzione di problemi

Danio rerio - Foto tratta da Acquariofacile.wordpress.com

I pesci non sono il ramo "stupido" dell'albero genealogico degli animali. Più li studiamo, più scopriamo che essi sono in grado di apprendere procedure complesse e mostrano un discreto grado di successo nella risoluzione di problemi.

Questa è una delle conclusioni tratte dal dottor Matthew Parker, della Queen Mary University di Londra, co-autore della ricerca "Parallel Mechanisms for Visual Search in Zebrafish", pubblicata da PlosOne e coordinata da Michael J. Proulx (psicologo del Crossmodal Cognition Lab, dell'Università di Bath, nel Regno Unito), incentrata sulla capacità di riconoscere gli oggetti evidenziata dal "pesce zebra" (o Danio nerio), un piccolo ciprinide che vive nei fiumi asiatici.

Contrariamente a quanto spesso si pensa, i pesci non sono stupidi. O, almeno, non sono costretti a un perenne stato di inconsapevolezza da un deficit d'attenzione che sarebbe loro connaturato. Sono invece intelligenti e capaci di risolvere problemi.

L'esperimento

Al fine di valutare le loro capacità di elaborazione visiva, undici esemplari di pesci zebra adulti sono stati sottoposti a diversi stimoli visivi - cerchi colorati su un monitor di un computer - per un periodo di sei giorni. Gli scienziati hanno loro insegnato ad associare il cibo con un disco rosso, e poi l'hanno confuso con gli altri dischi. "Anche se l'operazione visiva sembra semplice e veloce, ci vuole molta 'potenza di calcolo' per capire dove siano le cose in un ambiente affollato di oggetti simili". "Ed è stato incredibile" questa la sorpresa scovata da Proulx "scoprire che il cervello del pesce zebra, pur con le sue piccole dimensioni e una struttura tanto semplice, sia stato capace di individuare il proprio bersaglio, senza esitazione e senza mai ridurre la velocità di reazione".

Perché è una scoperta importante

Il pesce zebra è un organismo perfetto per gli studi di neurobiologia, in virtù del suo corpo quasi trasparente e delle piccole dimensioni del suo cervello. "Ora che abbiamo scoperto la raffinatezza mentale di questa specie, si aprono grandi opportunità per scoprire il codice neurale che permette agli esseri umani di concentrare la propria attenzione", conclude Proulx.
Scoprendo le somiglianze tra il modo con cui pesci ed esseri umani elaborano le informazioni visive, si sarebbe quindi aperta una promettente area di ricerca che potrebbe condurre persino alla cura di gravi disturbi, come il deficit di attenzione o le conseguenze patologiche di ictus cerebrali.

Tratto dall'articolo "Nuove scoperte sull'intelligenza animale: Furbo come un pesce" di Stefano Lamorgese

 

Qui di seguito una serie di articoli sui pesci, che riguardano la loro intelligenza, sensibilità, memoria... Anche loro, come i mammiferi, sono esseri senzienti, e meritano di essere trattati come tali, e non come poco più che oggetti d'arredo...

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.