• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Attenzione alle Ampullarie

Da alcuni anni in Europa e quindi anche in Italia è vietata la vendita e la diffusione delle Ampullarie del genere Pomacea. Il divieto è dovuto ai gravi problemi causati alla flora e fauna locali dal proliferare senza controllo delle ampullarie che sono state liberate in natura, nei corsi d'acqua spagnoli, probabilmente da incauti acquariofili che volevano disfarsene, e che hanno evidentemente trovato un ambiente adatto alla loro riproduzione.
DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE dell’8 novembre 2012 relativa alle misure per impedire l’introduzione e la diffusione nell’Unione del genere Pomacea

Tempo di lettura
6 minuti
Letto finora

Per chi vuole identificare le Ampullarie in commercio

Gio, 19/Ago/2004 - 00:00
Posted in:
0 comments

Spiegazione su come si possono distinguere tra loro le varie specie della famiglia Ampullariidae, per identificarle e quindi allevarle meglio. Al termine dell'articolo c'è un sunto della complicata storia nomenclaturale della famiglia, ancora fonte di discussione tra i vari studiosi.

Traduzione della pagina
"For those who want to identify the apple snails derived from the aquarium trade" di Stijn Ghesquiere
su AppleSnail.net, il sito migliore e più completo dedicato alle Ampullarie, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Pomacea bridgesii - Foto tratta da Atlas.acuavida.com

Le ampullarie appartengono al Phylum Mollusca, Classe Gastropoda, Sottoclasse Prosobranchia, Ordine Caenogastropoda (Mesogastropoda nella vecchia letteratura), superfamiglia Ampullarioidae, Famiglia Ampullariidae (Apple snail).

La famiglia delle Ampullariidae è divisa in 7 (o 10, a seconda dell'autore che si considera) [cliccate qui per vedere le loro caratteristiche] e contiene circa 120 specie differenti. Tuttavia, molto lavoro deve essere ancora fatto per identificate tutte le specie, escludere quelle identificate erroneamente e rimuovere i sinonimi. E' disponibile anche una tabella con l'indicazione geografica di parecchie specie [Reported geographical locations]

Pomacea bridgesi - www.applesnail.net

Differenti varianti di colorazione di una singola specie: Pomacea bridgesii

Prima di tutto è importante (ovviamente) essere sicuri di essere di fronte ad un'ampullaria. Se non ne siete sicuri, potete controllarlo qui.
In generale è semplicissimo: se avete comprato il vostro esemplare in un negozio, probabilmente avete una Pomacea bridgesii, o una lumaca del gruppo Pomacea canaliculata. Quest'ultimo è un gruppo di specie molto simili e strettamente correlate. Nella maggior parte dei casi, quelle offerte sono veramente delle Pomacea canaliculata, ma occasionalmente sono disponibili anche Pomacea haustrum e forse anche altre specie del gruppo canaliculata, come Pomacea maculata.
Tra le lumache del gruppo di Pomacea canaliculata è estremamente difficile distinguere le specie, in quanto le differenze esterne sono impercettibili e le varianti all'interno delle specie sono tante.
Un possibile modo di distinguere queste lumache è il colore delle uova*:

Specie Colore delle uova Note
Pomacea canaliculata (lamarck, 1819) arancio luminoso  
Pomacea insularum (D'Orbigny, 1839) rosa  
Pomacea lineata (Spix, 1827) rosa  
Pomacea doliodes (Reeve, 1856) rosa  
Pomacea haustrum (Reeve, 1856) verde  
Pomacea gigas / maculata (Perry, 1810) verde diventano grandi fino a 10 cm.

* Tutto questo si basa sul colore delle uova riferito, e potrebbe anche essere che il colore delle uova abbia delle variazioni all'interno di un'unica specie. Anche la composizione del cibo, lo stadio di sviluppo delle uova, l'umidità dell'aria possono influenzare il colore delle uova.

Quando la lumaca ha una conchiglia piatta e dimensioni superiori ai 2,5 cm. con o senza strisce scure, siete in possesso di una Marisa cornuarietis (Giant ramshorn snail). Questa lumaca non è sempre riconosciuta come ampullaria, a causa del suo aspetto differente.

Meno comune, ma comunque occasionalmente reperibile nel commercio acquaristico (principalmente negli USA) è la Pomacea paludosa (Florida apple snail).

Qui sotto c'è un veloce e brutto modo per identificarle, basato sulla forma della conchiglia.
Ancora una volta, ignorate la colorazione delle vostre lumache quando volete determinarne la specie tramite la comparazione con delle foto. Esistono innumerevoli varianti di colazione (della conchiglia e del corpo) all'interno di una singola specie (guardate la foto a destra e nella sezione Geni della colorazione)

Pomacea bridgesi - www.applesnail.net

Pomacea diffusa (Pomacea bridgesii sembra non sia disponibile in commercio): spalle piatte e suture a 90° (a forma di scalini). La spalla piatta diventa tuttavia meno evidente nelle ultime spire della conchiglia.

Pomacea canaliculata - www.applesnail.net

Pomacea canaliculata e Pomacea insularum: suture rientranti, con un angolo acuto, inferiore ai 90°. La conchiglia è più rotondeggiante di quella di Pomacea bridgesii

 
Pomacea paludosa - www.applesnail.net

Pomacea paludosa: suture quasi piatte, con un angolo maggiore di 90°, il che dà alla lumaca una conchiglia dalla forma conica.

Pomacea haustrum - www.applesnail.net

Pomacea haustrum e Pomacea insularum: suture profondamente indentate con spalle appuntite.

 

Per rendere l'identificazione in un certo senso più semplice, sono incluse nella pagina originale dei modelli 3D delle conchiglie delle lumache. Queste conchiglie virtuali si possono ruotare in ogni direzione con il cursore del mouse.

Talvolta sbucano fuori all'improvviso in commercio altre specie di ampullarie, prevalentemente specie importate. In questo caso, può essere estremamente difficile identificarle. Cercare di scoprire da quale regione provengono può rendere l'identificazione molto più semplice.

Nota del traduttore:
Se avete bisogno di identificare un'ampullaria, Stijn Ghesquiere nella pagina originale del sito, offre il suo aiuto: potete contattarlo, inviandogli alcune foto delle lumache in questione, in cui siano visibili: L'apertura della conchiglia, la forma, l'ombelico, le suture e se possibile l'opercolo. Sarebbero utili anche, se possibile, le misure delle dimensioni della conchiglia e una descrizione dell'opercolo, se sia corneo (flessibile) o calcificato.


Note sul nome della famiglia ampullariidae

C'è tantissima confusione nella nomenclatura delle ampullarie: il nome della famiglia è spesso riferito ad Ampullariidae, ma talvolta a Pilidae (non valido).

Nel 1758 Linneo, che considerava le Ampullariidae come terrestri, riferì la specie Pila ampullacea al genere Helix. Il suo assunto era basato sul fatto che non aveva mai visto un esemplare in vita, aveva visto soltanto il guscio ed aveva pensato fosse una lumaca terrestre.

Nel 1797 Humphrey tentò di fondare il nome del genere Pomus e descrisse in questo genere 5 specie. Ma in accordo con Dall (1904) il suo lavoro fu pubblicato in forma anonima, da esso non si evincono il nome dell'autore o della pubblicazione, e non è valido in base alle regole nomenclaturali. Questo rende il nome del genere Pomus non valido.

Nel 1798 Röding propose il nome generico Pila (con Helix ampullacea come specie tipo designato da Dall (1904)). Questa descrizione soddisfa pienamente le regole nomenclaturali, benché fu più tardi ristretto alle Ampullariidae di Africa ed Asia, con l'eccezione dei generi Saulea (Gray, 1867) e Afropomus (Pilsbry e Bequaert, 1927) dell'Africa occidentale.

Nel 1799 Lamarck usò il nome Ampullaria per una singola specie (Helix ampullacea), rendendola la specie tipo per il genere Ampullaria. Tuttavia Dall (1904) designò Helix ampullacea come specie tipo di Pila, rendendo Ampullaria Lamarck, 1799 un sinonimo inferiore di Pila Röding 1798, nonostante la sua designazione di Nerita urceus Müller, 1774 come il tipo per Ampullaria.

Nel marzo del 1810 Perry creò il genere Pomacea (specie tipo Pomacea maculata) nel quale furono ascritte le specie americane.
Nello stesso anno (1810), pochi mesi più tardi la pubblicazione di Perry, Monfort introdusse il nome generico di Ampullarius come una ingiustificata correzione di Ampullaria. Il nome generico di Ampullarius è un sinonimo inferiore per Pomacea Perry, 1810 (accettato dall'ICZN, OPINION 13). Sfortunatamente, il termine errato Ampullarius è ancora usato nel commercio acquaristico.

Nel 1824 Gray introdusse il nome per la famiglia Pilidae (genere tipo Pila Röding, 1798) per rimpiazzare il nome della famiglia Ampullariidae, riconoscendo il nome generico Ampullaria Lamarck, 1799 come sinonimo inferiore di Pila Röding, 1798.
Tuttavia correttamente (in base alle regole della nomenclatura) sostituire il nome della famiglia Ampullariidae con Pilidae è necessaria l'accettazione generale (ICZN Code article 40(b)), ma dal momento che molti autori preferiscono Ampullariidae invece che Pilidae, questo requisito non è ancora stato raggiunto.

Il nome della famiglia Ampullariidae Gray, 1824 dovrebbe essere pertanto considerato come il nome valido e questo è stato accettato dalla ICZN OPINION 1913, che ha posto Pilidae Preston, 1915 nell'Indice Ufficiale dei nomi di famiglie-gruppi respinti e non validi della Zoologia.

© Testo originale e foto di Stijn Ghesquiere - www.applesnail.net
Un ringraziamento particolare a Stijn Ghesquiere, l'autore della pagina e di tutto l'ottimo sito, per il suo enorme contributo alla conoscenza delle Ampullarie e delle altre lumache d'acqua dolce.

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti alla Famiglia

Marisa cornuarietis - Foto tratta da Gaqua.de

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Queste lumache mangiano tutto ciò che trovano (onnivore): piante morte e in decomposizione, molti tipi di piante acquatiche, animali morti, uova di altri animali, sono mangiatrici molto voraci. Non sono adatte per acquari piantumati.

Pomacea bridgesii - www.applesnail.net
Apple snail, Ampullaria
Aspettativa di vita: 4-5 anni
Dimensioni massime: La dimensione della conchiglia varia da 4 a 5 cm. di larghezza e 4,5 - 6,5 cm. d'altezza.

Si pensava che fosse questa specie la più diffusa in commercio come "apple snail", mentre attualmente è riconosciuto che non viene affatto esportata, quella che si pensava fosse Pomacea bridgesii è in realtà Pomacea diffusa.

Pomacea bridgesii - www.applesnail.net

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Bella e grande ampullaria, mangia quasi tutti i tipi di pianta e non è quindi adatta per nulla ad acquari piantumati; va evitata, a meno che l'acquario sia privo di piante o altra vegetazione.

Pomacea diffusa - www.applesnail.net
Apple snail, Ampullaria
Aspettativa di vita: 4-5 anni
Dimensioni massime: La dimensione della conchiglia varia da 4 a 5 cm. di larghezza e 4,5 - 6,5 cm. d'altezza.

Bella e grande ampullaria, preferisce piante morte e in decomposizione, e cibo artificiale come quello per i pesci; non mangia piante sane, a meno che non ci sia altro cibo disponibile. Questo la rende una buona scelta per gli acquari piantumati.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.