• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Anableps

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Anableps

Il genere Anableps comprende tre specie di "quattrocchi" (A. anableps, A. dowei A. microlepis) che insieme ai generi Jenynsia (11 specie) e Oxyzygonectes (1 specie, O. dovii), compongono la famiglia degli Anablepidae, dell'ordine dei Cyprinodontiformes.
Tale situazione però appare suscettibile di revisione sistematica, a causa di disaccordi tra gli studiosi sulle caratteristiche dei tre generi.

La Tassonomia

L'occhio delle specie di Anableps è diviso orizzontalmente da una fascia di tessuto epiteliale. Ha due cornee, due pupille, un unico cristallino a forma di uovo e una retina divisa anch'essa in due sezioni. La lente è ovale e asimmetrica con la parte superiore appiattita come l'occhio umano e la sezione inferiore curva come in molti altri pesci. La cornea superiore è più spessa e arricchita con glicogeno che aiuta eventualmente a proteggerlo dall'essiccazione e dall'irraggiamento UV. Due pieghe orizzontali dell'iride si pensa che riducano i riflessi della superficie dell'acqua.
Questi adattamenti consentono al pesce di vedere sopra e sotto l'acqua contemporaneamente, e siccome non esistono predatori specializzati sugli Anableps, si pensa che la divisione degli occhi si sia evoluta in particolare al fine di consentire lo sfruttamento della stretta nicchia ecologica tra gli habitat acquatici e terrestri.

Ci sono altre due specie comprese nel genere, di cui è a volte disponibile nel mercato acquariofilo Anableps microlepis. Sembra molto simile a Anableps anableps ma non ha alcuna banda bianca sulla parte superiore del corpo e possiede più squame nella linea laterale (75 vs. 64). La sua ecologia è leggermente diversa, in quanto abita spiagge di sabbia e lagune, anche se vive uno stile di vita molto simile e ha una distribuzione naturale paragonabile. Anableps dowei si vede raramente ed è nativo dei drenaggi del Pacifico dell'America Centrale dal Messico al Nicaragua. Abita anch'esso habitat influenzati dalle maree, di solito fiumi, e spesso si trova in acqua dolce ad una certa distanza nell'entroterra.

La famiglia Anablepidae comprende anche generi Oxyzygonectes (monotipico) e Jenynsia (13 specie). Sono membri dell'Ordine Cyprinodontiformes per cui sono legati a Killifish, goodeidi e poecilidi. Quello degli Anableps è l'unico genere ad aver sviluppato la morfologia specializzata dell'occhio, ma anche le specie di Jenynsia sono vivipare.

Elenco delle Specie comprese nel Genere

Anableps

Anableps anableps - Foto di Quartl (Wikipedia)
Largescale foureyes, Pesce quattrocchi -

Tra le specie più particolari e di difficile allevamento nell'acquario salmastro, ci sono questi pesci straordinari, detti anche pesci "quattrocchi" per la particolarissima conformazione dei loro occhi, praticamente "sdoppiati" per poter avere una visione perfetta allo stesso momento sia sopra che sotto la superficie dell'acqua. Sono adatti solo a vasche molto grandi, pensate per soddisfare le loro esigenze.

Aspettativa di vita: 6-8 anni
Dimensioni massime in natura: 30 cm TL
Temperatura in natura: 24 - 28°C
Anableps dowi - Visualphotos.com
Pacific foureyed fish
Dimensioni massime in natura: 22.0 cm TL
Foureyes
Dimensioni massime in natura: 32.0 cm TL

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Anableps anableps - Foto di Quartl (Wikipedia)
Largescale foureyes, Pesce quattrocchi
Aspettativa di vita: 6-8 anni
Dimensioni massime: 30 cm TL

Tra le specie più particolari e di difficile allevamento nell'acquario salmastro, ci sono questi pesci straordinari, detti anche pesci "quattrocchi" per la particolarissima conformazione dei loro occhi, praticamente "sdoppiati" per poter avere una visione perfetta allo stesso momento sia sopra che sotto la superficie dell'acqua. Sono adatti solo a vasche molto grandi, pensate per soddisfare le loro esigenze.

Temperatura in natura: 24 - 28°C
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Anableps anableps - parte 1 - Spiegazione sugli occhi

L'articolo definitivo per gli allevatori dei meravigliosi quattr'occhi, gli Anableps. con splendide foto che mettono in evidenza le caratteristiche fondamentali degli Anableps. Diviso in quattro parti, descrive con dovizia di particolari le caratteristiche di questa specie, dalla straordinaria struttura degli occhi, all'accoppiamento e riproduzione, all'allevamento e all'alimentazione, con preziosi consigli su questa specie molto poco diffusa, derivati dalla maestra per eccellenza: l'esperienza personale e lo studio delle specie che si allevano - Parte 1 - Spiegazione sugli occhi - traduzione in italiano di un articolo di Tom e Pat Bridges