• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Badis & Dario: Il Biotopo d'Origine

Ven, 05/Dic/2008 - 16:41
Posted in:
0 comments

...informazioni, notizie, foto e video degli habitat naturali da cui provengono i Badis e i Dario

Le cascate di Tada, India - Foto di Sriram, Ravi, Beta (Indian Aquarium Hobbyist)

Gli appartenenti alla famiglia dei Badidae sono originari delle regioni asiatiche di Pakistan, India, Nepal, Bangladesh e Myanmar, alcune specie sono state ritrovate anche in Bhutan.

Più precisamente, a riguardo delle due specie descritte in questo sito, Badis badis è distribuito in natura nei bassopiani del bacini idrografici dei fiumi Gange, Brahamaputra e Mahanadi, in Nepal, India e Bangladesh.

Generalmente abitano solitari in corsi d'acqua dalle acque calme e tranquille, preferendo le zone dove l'acqua è più bassa e torbida.  Sono pesci che vivono e si nutrono in prevalenza sul fondo e di ciò che trovano sul fondo: vermi, piccoli crostacei e insetti.

Descrizione dell'ambiente-tipo in cui è stato raccolto Badis badis (da fishbase.org):

Si tratta di un grande (>100 m) corso d'acqua basso (profondità <1m), dalla corrente lenta, che scorre attraverso campi di riso e non ha una grande quantità di vegetazione marginale. L'acqua è moderatamente torbida e marrone con un substrato di fango in cui crescono piante acquatiche (non specificate). I pesci sembrano preferire acque torbide con poca profondità e poca corrente, e con vegetazione sommersa. E' spesso associato ai letti di ninfee.

Asia, India: Immagine satellitare della regione indiana - Foto tratta da Wikipedia

Immagine satellitare della regione indiana (Wikipedia)

Asia, India: I fiumi dell'India - Foto tratta da Wikipedia

I fiumi della regione indiana (Wikipedia)

Asia: Il fiume Gange e i suoi tributari - Foto tratta da Wikipedia

Asia: Il fiume Gange e i suoi tributari (Wikipedia)

 
Asia, India: carta geografica - Foto tratta da Wikipedia

India - carta geografica (Wikipedia)

Asia, Bangladesh: carta geografica - Foto tratta da Wikipedia

Bangladesh - carta geografica (Wikipedia)

Asia, Nepal: carta geografica - Foto tratta da Wikipedia

Nepal - carta geografica (Wikipedia)

 

Invece Dario dario, che ha come specie tipo il Labrus dario descritto da Hamilton nel 1822, è distribuito nel bacino del Brahamaputra in Assam e nel Bengala settentrionale, in India.

Generalmente abitano in libere aggregazioni in fiumi e canali dalle acque calme e tranquille, sono stati anche ritrovato in zone più o meno paludose; l'importante è che siano luoghi ricchi di vegetazione sommersa. Sono pesci che vivono e si nutrono in prevalenza sul fondo e di ciò che trovano sul fondo: vermi, piccoli crostacei e insetti.

Descrizione dell'ambiente-tipo in cui è stato raccolto Dario dario (da fishbase.org):

Raccolto in un torrente (novembre, nella stagione secca) che varia in larghezza fra 2-5 m. e profondo 30-70 cm; l'acqua è chiara, cristallina ed intorno ai 26°C; fitta vegetazione di piante acquatiche (per esempio Limnophila, Hygrophila, Vallisneria, Ottelia, Rotala); il fondo è ricoperto da sabbia e ghiaia fine.

Vai alle foto dei biotopi naturali di Badis e Dario

I Video:

Specie nel sito
Badis badis, maschio adulto - Foto © Fishplore.com
Badis, Pesce camaleonte
Aspettativa di vita: 5 - 6 anni
Dimensioni massime: 6 cm TL

E' a volte venduto con il nome commerciale di "pesce camaleonte", grazie alla sua capacità di cambiare rapidamente la colorazione, in particolare quando è in riproduzione o quando è stressato, ed ha una gamma di comportamenti molto interessanti da osservare, anche se non è adatto in genere alle comuni vasche di comunità.

Temperatura in natura: 15 - 25°C - Specie soggetta a variazioni di temperatura stagionali
Valori pH in natura: 6.0 - 7.5
Coppia di Dario dario - Foto © Nonn Panitvong
Scarlet dario, Dario scarlatto
Aspettativa di vita: 3-5 anni
Dimensioni massime: 2 cm TL il maschio, 1.3 cm TL la femmina

In acquariofila questa specie è tra quelle dei Badidae più note, in quanto è una scelta sempre più popolare per i piccoli acquari. Non è adatto alle comuni vasche di comunità, ma a causa della sua territorialità e del temperamento aggressivo, non è adatto neanche a vasche troppo piccole.

Temperatura in natura: 18 - 26°C

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.