• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

I Betta (B.Berdoulay)

Dom, 24/Feb/2013 - 18:39
Posted in:
0 comments

Introduzione all'allevamento dei Betta splendens. Come farli riprodurre e come far crescere gli avannotti

Traduzione dell'articolo:
"Bettas" di Bob Berdoulay
sul sito di Aquarticles.com, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese

Betta splendens Halfmoon - Foto © Hristo Hristov

Quelli che si vedono oggi non si avvicinano nemmeno lontanamente ai pesci grigi verde/marrone, con pinne corte, che sono le forme selvatiche. Il luogo d'origine del pesce è il Sud-est asiatico, la penisola Malese.

Qui è stato riprodotto selettivamente per lo sport per centinaia di anni. Importato dapprima in Francia e in Germania alla fine del 1800, il pesce combattente siamese, Betta splendens, è cambiato nel tempo. Il Betta è stato riprodotto per due caratteri, l'aggressività e la bellezza. Il tratto aggressività è più sviluppato nella varietà con pinne corte che viene utilizzata nelle gare di combattimento su cui le persone in Asia ancora scommettono. L'altra caratteristica, la bellezza, naturalmente è più sviluppata nei pesci che tanto ammiriamo in questo hobby. Ciò non significa che questi Betta non siano aggressivi, mettete due maschi insieme e scoppierà la guerra. L'addomesticamento ci ha dato un Betta che ha lunghe pinne fluttuanti e una grande selezione di colori.

Il Betta è un labirintide. Il labirinto è un organo di respirazione presente nella testa, appena dietro le branchie. Questa struttura permette al pesce di assumere aria atmosferica. Con questa capacità il pesce può facilmente sopravvivere in acque con basso tasso di ossigeno disciolto. I Betta tollerano un'ampia gamma di pH, da 6 a 8, ma preferiscono temperature calde, 24-30°C. Se si decide di tenerli in una vasca di comunità, una media piantumazione darà loro posti per nascondersi dai morsi alle pinne da parte dei compagni di vasca.

[N.d.T.] meno di un litro? I Betta si stressano se non allevati in acquari decenti, come tutti gli altri pesci!

È possibile avere un solo Betta maschio in una vasca, come ho detto prima, i maschi combattono. Più femmine possono essere allevate insieme, ma non hanno le belle pinne che hanno i maschi. E' abitudine popolare tenere i Betta maschi in vasetti molto piccoli. Non va bene! Qualsiasi cosa meno di un litro è stressante per il pesce.

Riprodurre i Betta splendens non è difficile. Allestire un vasca da 25 litri con acqua profonda circa 15 cm. Un pH neutro va bene, ma la temperatura deve essere mantenuta a 28°C. Alcune piante cespugliose consentiranno alla femmina qualche riparo. Non è necessaria nessuna filtrazione o aerazione, la superficie dell'acqua vogliamo che rimanga ferma. I Betta sono costruttori di nidi di bolle. Mettere il maschio nella vasca. Mettere la femmina in un acquario separato vicino al primo, in modo che i pesci si possano vedere l'un l'altro. Potete anche scegliere di dividere in due con qualche barriera l'acquario allestito e mettere maschio e femmina sui lati opposti. Condizionarli con del buon cibo in scaglie e un po' di cibo vivo.
L'addome della femmina comincerà a gonfiarsi per le uova, e se la femmina è matura diventerà abbastanza evidente un ovopositore bianco. Quando sono pronti mettere la femmina con il maschio. Osservateli, non deve essere troppo aggressivo, se mostra solo segni di accoppiamento lasciateli da soli. Tutte le femmine hanno un colore pallido, ma se sono spaventate è indicato dalla comparsa di strisce orizzontali. L'accettazione e la conferma che è pronta per riprodursi è la comparsa di una striscia verticale e la sua posizione verso il basso con un angolo di 45 gradi. Se il maschio picchia la femmina è meglio rimuoverlo e attendere qualche giorno per riprovare.

I Betta depongono le uova in tipico stile anabantide, con il maschio che avvolge la femmina, quando lei che depone le uova lui rilascia lo sperma e avviene la fecondazione. Egli rilascerà la femmina, raccoglierà le uova in bocca e le sputerà nel nido di bolle che ha preparato. Il comportamento viene ripetuto fino a quando la femmina depone tutte le uova. A questo punto togliere la femmina e lasciare il maschio a guardia del nido.
Gli avannotti schiudono in 24-30 ore, iniziare ad aggiungere infusori o provare con microcibo apposito in polvere. Quando gli avannotti iniziano a nuotare liberamente rimuovere il maschio, o può cominciare spuntini a base della sua progenie. Mano a mano che gli avannotti crescono iniziare a nutrirli con naupli d'artemia salina.
Come con tutti anabantidi è necessario coprire l'acquario per mantenere uno strato di aria umida sopra l'acqua. Il momento critico nella crescita degli avannotti è quando si sta sviluppando l'organo del labirinto. L'aria secca o fredda fa male agli avannotti in questa fase, ed è in questo caso che la maggior parte degli avannotti accersciuti in vasca muoiono.
È possibile distinguere i due sessi a 3 mesi, in questo periodo iniziare a isolare i maschi individuati in contenitori separati.

I Betta sono veramente belli. Occupano poco spazio da soli o aggiungono un magnifico colore ad una vasca di comunità, per cui provateli, vi piaceranno.

© Bob Berdoulay - Aquarticles.com

Specie nel sito
Betta splendens Halfmoon orange - Foto © Jerome Picard
Siamese fighting fish
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 6.5 cm TL (coda inclusa)

La forma selvatica dei Betta splendens si vede molto raramente nel commercio acquariofilo, mentre ne esistono innumerevoli ceppi ornamentali che variano enormemente in colorazione, pinne, qualità e prezzo. Come tutti gli altri pesci vanno allevati in un acquario degno di questo nome, non in bettiere o loculi inferiori ai 30 litri.

Temperatura in natura: 24 - 30°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.