• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Servizio fotografico del Venerdì: Betta hendra

Mer, 01/Apr/2015 - 21:16
Posted in:
0 comments

Splendide foto dei Betta hendra, una specie di Betta ancora "selvatica", e consigli su come allestire un piccolo acquario per portarli alla riproduzione

Traduzione dell'articolo
"Friday Photospread: Betta hendra" di Sumer Tiwari
sul sito Reef to Rainforest Media che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Betta hendra, maschio - Foto © Sumer Tiwari (reef2rainforest.com)

Oggi parliamo di Betta. I betta hanno sempre suscitato un grande interesse per noi acquariofili. Molti appassionati iniziano con un betta.
La mia altra area di interesse è costituita dai ceppi selvatici di betta. I "betta selvatici" sono un qualcosa che non è stato né ibridato né allevato selettivamente. Sono nella stessa forma in cui si trovano in natura.

Ho diverse specie che sto riproducendo o ho intenzione di riprodurre, ma quella che preferisco tra tutte è Betta hendra.
Betta hendra appartiene al complesso Coccina (un "complesso" contiene una serie di specie che si sono evolute in modo analogo). Tutti i betta in questo complesso sono costruttori di  nido di bolle e non diventano più grandi di 4-6 cm di lunghezza. Sono piccoli pesci predatori; gettate un po' di blackworms (Lumbriculus sp.) nella vasca e vedrete come "cacciano" i vermi. Ecco un video dove mangiano vermi Grindal. I vermi Grindal sono ricchi di grassi e sono noti per "condizione" i betta alla riproduzione:

Allevare i Betta hendra può essere abbastanza facile, una volta capito ciò che in realtà vogliono. Li ho in un acquario da 12 litri con coperchio. Utilizzare un coperchio o una copertura è molto importante perché impedisce loro di saltare fuori, mantiene al minimo l'evaporazione, mantiene uno strato di aria calda sopra la superficie dell'acqua, che funziona anche come strato isolante. Tengo la temperatura tra 23-25°C. A mio parere, temperature più elevate rispetto a 25°C aumentano il tasso di metabolismo dei betta, il che a lungo andare riduce la loro aspettativa di vita.

Ho allestito il loro acquario in modo specifico. Mi sono assicurato che ci fosse un po' di muschio sul fondo della vasca in un angolo, in cui la femmina possa andare a nascondersi quando il maschio si comporta in modo aggressivo, cacciandola. Ho anche aggiunto alcune piante di Anubias a grandi foglie dove il maschio e la femmina possano stazionare sotto le foglie. Aggiungo in genere anche delle foglie di mandorlo e/o estratto di foglie di mandorlo in acquario, solo per rendere l'acqua marrone e leggermente acida (ho scattato le foto prima di farlo). Mi sono anche assicurato di mettere della carta nera sotto e dietro l'acquario, in modo che la luce non si rifletta contro, il che a volte può dare fastidio ai betta.

Ho poi aggiunto un contenitore di rullini fotografici e un bicchiere di plastica, per consentire al maschio di fare il suo nido lì sotto. Mi sono assicurato anche che l'area sottostante il contenitore di rullini e il bicchiere fosse vuota, di modo che se un uovo dovesse cadere dal nido, il maschio possa facilmente individuarlo e raccoglierlo. Ho avuto un successo misto, mettendo entrambi: contenitore di rullini e bicchiere di plastica. Alcuni maschi si confondono mentre curano le uova e iniziano a spostare il loro nido da un posto all'altro.

Vi sono piaciute le immagini? Vi sono state utili? Allevate eventuali ceppi selvatici di betta? Fatelo sapere a Sumer nei commenti sotto al suo articolo.

© Sumer Tiwari - Reef to Rainforest Media

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.