• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Botia rostrata: Sviluppo del disegno della livrea durante la crescita (B. Janiczak)

Ven, 29/Ago/2003 - 00:00
Posted in:
0 comments

Articolo con belle foto di esemplari giovanili di Botia rostrata, per fare un confronto con le foto degli esemplari adulti.

Traduzione dell'articolo:
"Botia rostrata - Development of Markings During Growth" di Bogdan Janiczak
che si trovava sul sito di Loaches Online

I riferimenti tassonomici nell'articolo sono ovviamente relativi a quanto si sapeva negli anni in cui è stato scritto; per avere un'idea dalla tassonomia attuale delle famiglie di Botiidae e Cobitidae visitate queste pagine.

Esemplare giovanile di Botia rostrata - Foto di Bogdan Janiczak

Per prima cosa ho preparato un paio di foto di giovani esemplari di Botia rostrata. Le ho prese stamattina nel negozio d'animali locali.

Queste minuscole bellezze sono lunghe approssimativamente non più si 3 cm al massimo, e sono più o meno simili nelle dimensioni ai giovani Botia histrionica descritti nei miei primi contributi tempo fa. Hanno fatto la loro apparizione a proposito, rispetto alla specie appena scoperta di Botia sp. aff. rostrata (vedi questa pagina di Loaches Online).

Lascio le conclusioni ai lettori. Quello che è meritevole d'essere notato, nonostante la visibile differenza nel disegno delle barre, è che i giovani Botia rostrata hanno le pinne completamente trasparenti (al contrario di Botia histrionica e di Botia sp. aff. rostrata).
Si possono osservare con un po' di difficoltà solo delle sottili macchie nere alla base delle pinne dorsale ed anale.
Il disegno della livrea della testa di Botia rostrata è molto simile a quello di Botia histrionica, con la caratteristica (anche se non così marcata come nel caso di Botia histrionica) linea che va verso il basso da ciascun occhio. Questa linea è praticamente assente nella specie Botia sp. aff. rostrata.
Spero che questi brevi commenti possano essere di stimolo per l'identificazione delle ingannevoli somiglianze tra i giovani esemplari di botia originari del Sudest asiatico.

Botia rostrata, esemplare giovanile - Foto di Bogdan Janiczak
Botia rostrata, esemplare giovanile - Foto di Bogdan Janiczak
Botia rostrata, esemplare giovanile - Foto di Bogdan Janiczak
Botia rostrata, esemplare giovanile - Foto di Bogdan Janiczak
Botia rostrata, esemplare giovanile - Foto di Bogdan Janiczak

© Bogdan J. Janiczak - 05 Agosto 2002

Specie nel sito
Giovane Botia histrionica - Foto © Mark Duffill (Seriouslyfish.com)
Gold Zebra Loach
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 12 cm SL

I Botia histronica sono dei membri relativamente pacifici del genere Botia, e arrivano ad una lunghezza di 13 cm. Gregari e curiosi, possono essere adatti alle vasche di comunità, ma dovrebbero essere allevati in non meno di 5 esemplari.

Temperatura in natura: 25 - 28°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.2
Botia rostrata - Foto di Emma Turner (Loaches Online)
Gangetic loach
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 25 cm TL secondo Fishbase, 11-12 cm secondo Seriouslyfish... ma c'è discordanza anche tra i vari studiosi sulle eventuali sottospecie raggrupate in questa specie, sono necessari ulteriori studi.

Botia rostrata è un cobitide pacifico e tollerante, che si trova raramente in commercio; considerata prima specie a sé stante, dal 2004 il tassonomista Dott. Kottelat l'ha considerata come una sottospecie di Botia almorhae.

Temperatura in natura: 20 - 27°C
Valori pH in natura: 6.5-7.5

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.