• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
5 minuti
Letto finora

Carinotetraodon travancoricus - Riproduzione (A. Sander)

Mar, 04/Mag/2010 - 18:50
Posted in:
0 comments

Come ottenere la riproduzione dei Carinotetraodon travancoricus, i pesci palla nani, e come far crescere gli avannotti, con splendide foto dai primi giorni di vita al completo sviluppo

Traduzione dell'articolo:
"Carinotetraodon travancoricus - Breeding" di Andreas Sander
che era presente sul sito dell'autore in lingua tedesca e inglese Aquarium.andreas-sander.net attualmente non più online.

Carinotetraodon travancoricus - Foto © Andreas Sander

Noi lo facciamo così... una vasca grande, una vasca più piccola, filtri ad aeratore, muschio e cibo vivo in abbondanza di varie dimensioni.

La vasca per la deposizione

Parametri dell'acqua

I parametri dell'acqua non sembrano essere critici per il normale allevamento. Fino a poco tempo fa miscelavamo l'acqua di rubinetto con acqua ad osmosi per ottenere circa 2°dkH. All'inizio non avevamo molto successo con acqua più dura (GH 10, KH 8). Ma ora nel nostro acquario nuovo, i pesci palla nani (Carinotetraodon travancoricus) stanno deponendo le uova anche in acqua dura.

Allestimento della vasca

La vasca di riproduzione dei Carinotetraodon travancoricus - Foto © Andreas Sander

Le dimensioni giuste della vasca sono un argomento abbastanza discutibile. Senza dubbio funziona altrettanto bene anche in vasche piu' piccole. Abbiamo avuto deposizioni da parte dei pesci palla in un acquario di 60 cm. Ma siamo assolutamente convinti che un acquario più grande è la soluzione migliore, ad esempio 200 litri. La vasca dovrebbe essere densamente piantumata e ben strutturata. Le cose andranno meglio se i pesci palla avranno più spazio e più possibilità di evitarsi l'uno con l'altro. Questo significa meno stress per i pesci, che manifesteranno comportamenti completamente diversi.

Nella nostra vasca riproduttiva teniamo tre pesci palla, 1 maschio e 2 femmine. Ma molti proprietari di pesci palla li allevano con approcci differenti per quanto concerne la dimensione del gruppo. La questione veramente importante, a nostro avviso, è avere un acquario con un'unica specie. Spesso può andar bene allevarli con gamberetti o con qualche piccolo pesce tranquillo. Ma in generale è molto importante che i pesci palla nani non si sentano disturbati o minacciati.

Alimentazione

I pesci palla dovrebbero essere alimentati con una grande varietà di cibi diversi. Si può sicuramente vedere come prendano vita se si offre loro cibo vivo. Dafnie, lumache, chironomus, gamberetti, anfipodi, larve di moscerino...

E' un grande vantaggio avere qualche vasca più piccola a disposizione per riprodurre o allevare del cibo vivo. La confezione solita di dafnie può bastare per un trio di pesci palla nani per alcuni giorni.

Corteggiamento e Accoppiamento

Il maschio si mette in posizione verticale intorno alla femmina e la insegue attraverso l'acquario dandole dei colpetti sui fianchi. I nostri pesci palla di solito si accoppiano su base giornaliera - sempre nello stesso periodo, nel tardo pomeriggio.

Una ciotola di muschio...

I pesci palla nani solitamente depongono le uova sul muschio o substrati simili. Le uova cadono in mezzo o attraverso il muschio fino a che non si attaccano. Dato che queste uova sono molto piccole e trasparenti, non è facile raccoglierle. Quindi abbiamo messo in acquario una piccola ciotola di vetro con un po' di muschio di Giava. Questa ciotola con il muschio può essere facilmente rimossa dalla vasca riproduttiva. Se si vuole un alto rendimento (salvare il maggior numero di larve possibile), levare la ciotola molto spesso (due volte al giorno), in quanto le femmine adulte che depongono le uova sono anche predatrici. Anche se i maschi di solito cercano di proteggere le uova... in realtà non lo fanno tanto bene.

Vasca di accrescimento degli avannotti

Allestimento della vasca

Una piccola vasca da circa 25 litri è già adatta come vasca per la riproduzione. Inoltre consigliamo di usare una scatola di plexiglass sospesa sul vetro dell'acquario. In questo modo è più facile separare gli avannotti piu' grandi da quelli più piccoli. I giovani pesci palla nani tendono ad essere cannibali non appena la differenza di dimensioni lo permette. Ma se costantemente fate accrescere tutte le uova che producono una coppia di pesci adulti, avrete bisogno di dividere gli avannotti in più di un gruppo.
Non usiamo materiale di fondo per fare piu' facilmente pulizia. Mettiamo soltanto un po' di muschio di Giava nella vasca e nella scatola di plexiglass.

Nella vasca da riproduzione usiamo un filtro ad aeratore, e uno senza spugna per far circolare l'acqua nella scatola di plexiglass. Una buona circolazione dell'acqua è essenziale per rispondere alla forte domanda di ossigeno degli avannotti.
Usiamo un tubo da 4 mm e alcune valvole a supporto di tutti i filtri così come per il nostro allevamento di Artemia salina con pompa a membrana.

La vasca di accrescimento degli avannotti di Carinotetraodon travancoricus - Foto © Andreas Sander

La vasca di accrescimento degli avannotti di Carinotetraodon travancoricus - Foto © Andreas Sander

Parametri dell'acqua

Nelle vasche da riproduzione abbiamo avuto esperienze molto positive con acqua molto tenera. Abbiamo aggiunto inoltre una foglia di mandorlo indiano (Terminalia catappa). Questa protegge le uova dall'attacco di miceli fungini. Facciamo partire le vasche da riproduzione con acqua proveniente da un altro acquario, sperando che questo si tradurrà in una crescita più rapida dei microrganismi. La vasca dovrebbe essere ciclata più a lungo di altri acquari per garantire condizioni stabili.

Altre persone che hanno riprodotto i palla nani riportano che funziona meglio a circa 27° C. Parola nostra e dei nostri pesci palla nani, non abbiamo mai visto alcun bisogno di cambiare la temperatura.

Sviluppo

Uova

Uova di Carinotetraodon travancoricus dopo circa 4 giorni - Foto © Andreas Sander

Uova di Carinotetraodon travancoricus dopo circa 4 giorni - Foto © Andreas Sander

Dapprima le uova sono trasparenti e nei giorni successivi virano ad un colore bruno-rosso. Se le uova vengono attaccate da muffe, devono essere rimosse.

Dimensioni: 1,5 mm

Le uova schiudono dopo 5-6 giorni.

1° settimana

Cibo: nessuno

Dimensioni: 2 ~ 2,5 mm (proprio come un uovo più una pinna caudale)

Durante i primi giorni gli avannotti non si muovono e si nutrono grazie al loro sacco vitellino. Tecnicamente possono già nuotare. Ma di solito rimangono appena appoggiati al fondo...

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus di pochi minuti di vita - Foto © Andreas Sander

Questo avannotto ha solo pochi giorni. E' poco più di 2 mm - Foto © Andreas Sander
Avannotto di circa 5~7 giorni di vita che sta appena incominciando a nuotare attivamente - Foto © Andreas Sander
Avannotto di circa 5~7 giorni di vita che sta appena incominciando a nuotare attivamente - Foto © Andreas Sander

2° Settimana

Cibo: Microworms, in seguito anche naupli di artemia salina

Dimensioni: 4 mm

Ora gli avannotti nuotano per la vasca e ricercano attivamente il cibo.

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 2 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 2 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 2 settimane di vita - Foto © Andreas Sander
Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 2 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

3° settimana

Cibo: Microworms, naupli di artemia salina

Dimensioni: 6 mm

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 3 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 3 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 3 settimane di vita - Foto © Andreas Sander
Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 3 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

4° settimana

Cibo: Microworms, naupli di artemia salina, piccole dafnie

Dimensioni: 7 mm

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 4 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 4 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

5° - 6° Settimana

Cibo: naupli di artemia salina, dafnie, lumache, piccoli chironomus

Dimensioni: 8-9 mm

Durante questo periodo si possono provare ad offrire piccoli chironomus congelati.

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus di circa 5~6 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus di circa 5~6 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

2 mesi e oltre

Cibo: Lumache, chironomus, piccoli anfipodi, ecc... sempre più come gli adulti

Dimensioni: 12 mm

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 6 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a 6 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a circa 12 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

Avannotto di Carinotetraodon travancoricus a circa 12 settimane di vita - Foto © Andreas Sander

© Andreas Sander


Stai pensando di comprarli?
Vai alla pagina con i pro e contro dell'allevamento dei Carinotetraodon, i pesci palla nani d'acqua dolce

Specie nel sito
Carinotetraodon travancoricus - Foto © Myaj (Thepufferforum.com)
Malabar puffer, Pesce palla nano
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: 3.5 cm TL; è tuttavia difficile che superino i 2,5 cm di lunghezza

E' probabilmente la più piccola specie di pesce palla, ed è sicuramente uno dei pesci più piccoli in commercio. Ha un aspetto carino, divertente e simpatico e un'affascinante stile di nuoto, che lo rendono giustamente popolare, anche se è fin troppo spesso venduto senza le informazioni corrette necessarie per la sua salute e cura a lungo termine.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 7.5 - 8.3

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.