• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
13 minuti
Letto finora

La Nutrizione dei Ciclidi nani (N. Lilliedoll)

Dom, 21/Set/2003 - 00:00
Posted in:
0 comments

Articolo che tratta in maniera approfondita il tema dell'alimentazione dei Ciclidi nani, elencando tutte le possibili alternative per avvicinarsi il più possibile alle esigenze nutrizionali soddisfatte in natura.

Traduzione dell'articolo:
"Dwarf Cichlid Nutrition" di Neil LilliedollNeil Lilliedoll
sul sito di Apistogramma.com

Apistogramma hongsloi nel suo habitat naturale - Foto © Ivan Mikolji (Mikolji.com)

Prima di cominciare a leggere questo articolo, dovreste in primo luogo farvi alcune domande.
Quali sono i vostri obiettivi nell’allevamento dei pesci?
Desiderate piccole creature in buona salute che abitino il vostro acquario piantumato, che abbisogni solo di una minima manutenzione?
Desiderate che i vostri pesci d'acqua dolce mettano in mostra i loro più bei colori?
La riproduzione è il vostro obiettivo principale?
Quale importanza date all'alimentazione dei vostri pesci?

Tutte queste domande dovrebbero essere considerate da chi, come voi, sta leggendo questo articolo e medita sulle varie opzioni disponibili per l'alimentazione. Come e che cosa date da mangiare ai vostri pesci possono avere effetto sui comportamenti che mostreranno.

Come molti pesci tropicali d'acqua dolce, i Ciclidi nani possono richiedere fino al 70% di proteine nella loro dieta. Infatti, la dieta dei Ciclidi nani selvatici, come per la maggior parte dei ciclidi in natura, è composta principalmente da cibo vivo.
Alcuni studi hanno mostrato che il contenuto dello stomaco degli Apistogramma spesso contiene una combinazione di avannotti come pure di insetti, larve di insetti ed altre piccole creature, così come detriti (principalmente residui presenti sul fondale). Ciò suggerisce che gli Apistogramma diano la caccia nuotando a bersagli vivi, così come setaccino la sabbia e i livelli del fondo alla ricerca di cibo.
Inoltre richiedono molte delle stesse cose di cui hanno bisogno gli altri vertebrati. I carboidrati, i grassi polinsaturi, le vitamine del complesso B, la vitamina C, il magnesio, il calcio, il fosforo, ecc. sono, quindi, importanti per molte delle stesse funzioni che adempiono nei nostri corpi.

I Ciclidi nani sono onnivori e possono soddisfare le loro esigenze nutrizionali attraverso il consumo di mangimi in fiocchi, ma altresì non gradiscono niente di meglio che trovare un gruppo incustodito di avannotti o svariati crostacei dal nuoto stravagante (dafnie o artemia salina) per mettersi a banchettare. Se questi non sono disponibili, accetteranno solitamente di buon grado l'alternativa congelata.

giovane avannotto

Quello che deciderete di dare da mangiare ai vostri pesci sarà connesso in gran parte a quello che troverete a disposizione per voi come acquariofili. Tuttavia, quello che è disponibile per voi è collegato anche al vostro livello di motivazione per fornire ai vostri pesci la base nutrizionale migliore e ai vostri obiettivi nell’allevamento dei pesci.

C’è il modo di raccogliere, allevare, coltivare, preparare o comprare quasi tutti i cibi per pesci. L'alimentazione dei vostri pesci può essere semplice come trovare un mangime in fiocchi che i vostri pesci mangino ed alimentarli alcune volte al giorno. O può essere complessa quanto offrire una varietà di 10 alimenti differenti nel corso della settimana, compresi gli alimenti che avrete raccolto e pulito, alimenti che avrete allevato in colture ed alimenti che vi sarete preparati e poi congelati per usarli ripetutamente. La maggior parte delle persone ricadono in qualche punto tra questi due estremi.
Poiché è mia filosofia quella di emulare, per quanto mi sia possibile, le condizioni naturali dei Ciclidi nani, provo a fornire una grande varietà di alimenti e lascio ai pesci prendersi cura della maggior parte del foraggiamento.


Ci sono 3 categorie di alimenti per i Ciclidi nani: vivo, congelato e preparato. La maggior parte degli alimenti in questi gruppi si basano sulla carne.

Cibo vivo

Artemia

I diversi alimenti vivi offrono ai Ciclidi nani grande varietà nei valori nutritivi. È quindi saggio includerne parecchie varietà nella dieta. Ci sono cibi vivi adatti per i Ciclidi nani dal più piccolo avannotto appena nato ai molti tipi di specie adulte. Parlare di cibo vivo non implica specificatamente una preda viva. Può anche riferirsi ad alimenti vivi che sono stati congelati per un uso successivo.

  1. artemia salina - sia adulti che naupli appena schiusi. Esistono in 3 tipi di dimensioni delle uova.
  2. Dafnia - Daphnia pulex è la più comune. Gli esemplari adulti danno alla luce piccoli vivi. Facile da allevare. Disponibile commercialmente congelata.
  3. Cyclops - può trasformarsi in un parassita nell'acquario. Disponibili commercialmente congelati.
  4. Larva di zanzara - varie specie, compresi i glassworms. Disponibili commercialmente congelati.
  5. Drosophila – (wingless fruitflies) Facile da allevare. Disponibile commercialmente congelata.
  6. Tubiflex - molte specie. Deve essere ripulito bene dalle acque inquinate, ma i pesci li amano. Difficili da allevare. Possono causare problemi nell'acquario.
  7. Lombrichi – si trovano dappertutto. Possono essere allevati, comprati o raccolti dappertutto. Devono essere tagliati a misure adatte per i nani.
  8. Chironomus - difficile da raccogliere e da allevare. Eccellente, conveniente e sicuro quello congelato commercialmente.
  9. Enchitrei - ascaridi simili al tubiflex. Facili da allevare, lunghi 2,5 cm.
  10. Grindal - facili da allevare in torba a 21 -25°C. Eccellenti per i nani, lunghi 1,5 cm.
  11. Anguillule dell'aceto - coltura in aceto in fermentazione. Più lunghe, ma più sottili dei naupli d'artemia. Lunghezza 2 mm.
  12. Microworms - nematodi che partoriscono piccoli vivi. Le colture si sviluppano rapidamente. Eccellente per gli avannotti. Lunghi 2,5 mm
  13. Parameci – organismi unicellulari. Un termine generale usato per le micro-creature è infusori.
  14. Rotiferi - alimento nutriente per gli avannotti appena nati.
  15. Euglena – organismo unicellulare che rende l'acqua verde. Usato per avannotti appena nati dalla bocca microscopica. Spesso costituisce una fonte di cibo per altre piccole creature come dafnie, parameci e rotiferi.
coltura di naupli di Artemia

Alcuni acquariofili entusiasti percorrono enormi distanze per acquistare colture di cibo vivo attraverso le riunioni dei club acquariofili o tramite Internet, ed allevare quindi gran parte del cibo che mangiano i loro pesci in casa propria. Anche se può essere laborioso ed a volte difficile, è un ottimo metodo per fornire adeguatamente gran parte dei requisiti nutrizionali dei Ciclidi nani. Comprare o raccogliere degli alimenti vivi, d'altra parte, può comportare un certo grado di pericolo. Le sostanze inquinanti, i parassiti, o altre creature indesiderabili possono accompagnare molti di questi alimenti vivi. Quindi è un grande merito lo sforzo di allevarne qualcuno in casa vostra.
Posso dirvi che io mi sono convinto di questo dopo aver perso parecchie covate a causa delle hydra che presuppongo siano entrate nella mia vasca attraverso l'introduzione di alimenti vivi raccolti in giro. Inoltre ho avuto problemi con parassiti sempre a causa del cibo vivo.
Ciò non implica che pensi che gli alimenti vivi raccolti siano troppo pericolosi, solo dovrebbe essere usata grande attenzione nella pulizia e nell'eliminazione di queste creature. La maggior parte degli acquariofili che allevano Ciclidi nani sono probabilmente hobbisti abbastanza avanzati e considereranno con attenzione che cosa entra nelle loro vasche. Se il tempo, lo spazio e la disponibilità sono fattori che vi proibiscono le colture di cibo vivo, altre scelte possibili sono gli alimenti congelati e pronti.

Alimenti congelati

Gli alimenti congelati possono contenere una combinazione sia di carne (proteine) che di molte altre sostanze nutrienti di cui hanno bisogno i pesci. La maggior parte degli alimenti vivi a cui ho precedentemente accennato inoltre vengono commercializzati in forma congelata o possono essere congelati per immagazzinarli in casa.
Hanno spesso il beneficio aggiuntivo di un arricchimento nelle vitamine. Come dichiarato precedentemente, i pesci richiedono una svariata gamma di vitamine e di minerali per essere in buona salute. La maggior parte si trovano all'interno degli alimenti vivi che mangiano in natura. In acquario, se le loro esigenze nutrizionali non possono essere soddisfatte attraverso gli alimenti che vengono offerti, dovrebbero essere inclusi alcuni altri supplementi. Questo compito può essere svolto dalle vitamine aggiunte agli alimenti congelati o pronti.

cibi congelati

Uso parecchi alimenti congelati quando sono disponibili, ma non ho mai preparato da me il cibo per i miei pesci. Uso un certo numero di cibi vivi congelati, quali Dafnia, chironomus, larve di zanzara e artemia salina arricchita di spirulina.
Due dei miei alimenti congelati favoriti (quando posso trovarli) sono le uova di gambero e il Mysis. Le uova di gambo sono sempre difficili da trovare, ma i pesci le amano. Sono abbastanza piccole per essere mangiare da avannotti abbastanza giovani e forniscono pigmenti liposolubili che esaltano il colore dei pesci. Il Mysis è nutrizionalmente eccellente e contiene una grande parte delle proteine, vitamine e sali minerali richiesti dai pesci.

Mangimi pronti

mangimi secchi pronti

Siamo arrivati al cibo facile, i mangimi secchi pronti. L'esempio più comune è il mangime in fiocchi. Esistono molte marche e tipi di mangimi in fiocchi. Che cosa usare dipenderà da che cosa i vostri pesci mangeranno meglio.
Io preferisco “OSI Marine Flake”. Tutti i miei piccoli sembrano gradirlo realmente, ed è un complemento completo di buone sostanze sia per i pesci d'acqua dolce che per quelli marini. Ce ne sono molti altri, tanto che non avendo moltissimo spazio per l’esposizione, non me ne occuperò per esteso. Ma sono tutti buone scelte per completare la dieta dei Ciclidi nani. Molti alimenti pronti possono includere una percentuale di qualcuno dei cibi vivi elencati sopra, ma non possono essere nutrizionalmente sufficienti per i nani.

  1. OSI Marine Flake
  2. Fiocchi per Ciclidi
  3. Mangime in granuli per Ciclidi
  4. Fiocchi a base di Lombrico
  5. Fiocchi d’artemia salina
  6. Fiocchi di Spirulina
  7. Fiocchi a base di Krill
  8. Fiocchi fatti in casa
  9. Pastoni fatti in casa
  10. Alimenti specifici per una specie (ad esempio fiocchi per scalari, Discus Formula, ecc.)

Cibo per avannotti

La componente forse più importante per allevare con successo gli avannotti dei Ciclidi nani fino all’età adulta consiste negli alimenti che consumano nelle prime settimane dopo che cominciano a nuotare liberamente.
Oltre ai naupli di artemia salina, ci sono pochissimi alimenti congelati che gli avannotti più giovani possono accettare. Fortunatamente, ci sono numerose possibilità di scelta negli altri due gruppi di cibi. Il fattore di limitazione è la dimensione del cibo e la dimensione della bocca degli avannotti, di ogni specie.

I mangimi secchi, come i fiocchi, possono essere macinati e ridotti quasi in polvere, ma questa non è un'operazione facile. È difficile triturare i pezzi, che hanno una dimensione costante e appropriata per ogni specie.
I pastoni fatti in casa (ad esempio quelli a base di tuorlo d'uovo) possono essere usati per farci “pascolare sopra” gli avannotti, ma possono inquinare facilmente l'acqua della vasca ed uccidere velocemente gli avannotti, che non lo mangiano del tutto.

Esistono tuttavia dei prodotti creati appositamente per gli avannotti, che possono essere dei sostituiti sicuri e salutari di questi metodi. Due esempi di questi prodotti sono Tetra Min per avannotti appena nati, che è costituito da una polvere molto fine, e il Liquifry n. 1, che è una soluzione che può essere spremuta da un tubetto. Entrambi sono ricchi di proteine e di altre sostanze nutrienti, e possono essere mescolati all’acqua per formare una sostanza simile al “latte". Se usati correttamente e con moderazione, questi mangimi possono bastare per i primissimi giorni degli avannotti di qualunque specie, che abbiano una bocca di dimensioni troppo piccole per mangiare i naupli di artemia salina.

Bisogna prestare attenzione soltanto ad alimentarli a piccole dosi e comunque regolarmente, poiché nella vasca d’allevamento si possono verificare gli stessi squilibri biologici nella chimica dell’acqua.
Questi prodotti possono essere usati anche prima che gli avannotti nuotino liberamente, per stimolare la produzione di infusori, che molti avannotti mangeranno di buon grado quando saranno pronti. Questo ha il beneficio aggiuntivo di avere cibo disponibile per gli avannotti immediatamente non appena siano capaci a mangiarlo, il che è probabilmente il punto critico per un loro sviluppo ottimale.

mangime liquido per avannotti piccolissimi

Come dichiarato precedentemente, le colture di cibo vivo possono essere usate come fonte eccellente e costante di cibo disponibile per qualunque tipo di avannotto di Ciclide nano. L’ingrediente fondamentale della dieta con cui la maggior parte degli allevatori e riproduttori alimentano gli avannotti è costituito dai naupli di artemia salina. I naupli d'artemia appena schiusi sono in grado di fornire da soli la base nutrizionale per lo sviluppo degli avannotti, per le prime svariate settimane della loro crescita.
Fare una coltura di naupli d'artemia è relativamente semplice. Principalmente quello che implica è di mettere le uova in acqua salata, mantenere una temperatura di circa 26-27°C. e aerare la soluzione. La raccolta dei naupli appena nati può essere fatta dopo circa 18 - 36 ore. È preferibile utilizzare 2 contenitori, per assicurare che l'alimento sia costantemente disponibile parecchie volte al giorno per le prime settimane fino ad un paio di mesi di vita (particolarmente se questo è l’unico alimento che fornite loro).

Le uova di artemia salina si possono comprare facilmente sia nei negozi di pesci, sia su Internet, che può essere anche usato al meglio per acquisire informazioni più specifiche sulle metodologie di coltura.

diversi tipi di uova di Artemia

Ci sono 3 tipi di uova usate nelle colture di questo tipo, che differiscono nelle dimensioni, nel tasso di schiusa, nella durata della schiusa e nella dimensione dei naupli. Le più grandi provengono dall'Utah (OSI) ed hanno un tasso di schiusa molto buono, ma naupli grandi. Le seconde, che sono le più comuni, provengono da San Francisco (San Francisco Bay Brand). I naupli sono circa un terzo della dimensione del tipo dell'Utah, e sono migliori per le specie con la bocca piccola o per i primissimi giorni di qualunque specie. Le terze sono denominate Southern Hemisphere Brine Shrimp Eggs (non le ho ancora provate) e sono circa un terzo della dimensione di quelle del tipo di San Francisco. Questo offre la migliore probabilità di ottenere naupli adatti per i più piccoli avannotti. Tuttavia, non sono l'unica o forse persino la migliore scelta per gli avannotti molto piccoli.

Le scelte disponibili sono numerose. Che cosa decidete di dare da mangiare ai vostri pesci dipende da molti fattori. Io vario la mia routine d'alimentazione per includere qualche esempio di tutte le 3 categorie elencate sopra.
Considero questo un processo creativo e importante, per soddisfare le esigenze nutrizionali di specie differenti in tutte le loro varie fasi di vita.
Non posso che dare troppa enfasi a quanto debba essere importante essere esperti in questo ramo dell’allevamento dei pesci, quando vi state occupando di Ciclidi nani.

© Neil Lilliedoll, Lunedì, 01 Dicembre 2003 - Apistogramma.com

Anomalochromis thomasi - Foto © The Cichlid Exchange
Dwarf jewel cichlid
Aspettativa di vita: 6 – 8 anni
Dimensioni massime: 8 cm TL

Anche se spesso quando sono in vendita vengono trascurati, essendo i giovani ancora poco colorati, in realtà sono una delle migliori scelte per chi si vuole avvicinare ai ciclidi nani. Sono relativamente poco impegnativi, tranquilli, facilmente riproducibili e molto belli, una volta acclimatati in acquario.

Temperatura in natura: 23 - 27°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Maschio di Apistogramma cacatuoides - Foto © Hristo Hristov
Cockatoo cichlid
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 7.5 cm SL il maschio, 5 cm la femmina

Tra i ciclidi nani più presenti in commercio, grazie alla sua robustezza e adattabilità anche ad acque più dure, a differenza di molti altri ciclidi nani sudamericani.

Temperatura in natura: 24 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Coppia di Apistogramma macmasteri - Foto © Hristo Hristov

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 5.5 cm SL il maschio, 4 cm la femmina

Piccolo ciclide nano senza molte pretese, adatto anche a vasche non molto grandi.

Temperatura in natura: 23 - 30°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
Apistogramma nijsseni maschio - Foto di Sascha Biedermann (Wikipedia)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 8 cm SL i maschi, 7 cm le femmine

Appartiene al gruppo dei ciclidi nani, nonostante le relativamente ridotte dimensioni è una specie territoriale che può divenire molto aggressiva soprattutto nel periodo riproduttivo.

Temperatura in natura: 23 - 30°C
Valori pH in natura: 5.0 - 5.6
Apistogramma panduro maschio - Foto di Benny Ng (AquaticQuotient.com)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 7.5 cm il maschio, 5.5 cm la femmina

Come tutti gli Apistogramma appartiene al gruppo dei ciclidi nani, e nonostante le relativamente ridotte dimensioni è una specie territoriale che può divenire molto aggressiva soprattutto nel periodo riproduttivo.

Biotodoma cupido 'Coari' - Foto © Enrico Richter (Aqua-global)
Cupid Cichlid
Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 10 cm TL

Bella specie di ciclide nano, è disponibile in commercio in diverse forme di colore, la più comune è quella venduta semplicemente come 'Santarém'. Insieme a Biotodoma wavrini sono le uniche due specie del genere Biotodoma.

Temperatura in natura: 23 - 25°C
Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
Biotoecus opercularis - Foto © Robin Hedström (Ciklid.org)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 10 cm TL secondo Fishbase; 3,5-4 cm secondo Seriouslyfish

Compreso generalmente nel gruppo dei ciclidi nani, per le ridotte dimensioni ed il comportamento abbastanza pacifico, diventa aggressivo nel periodo riproduttivo, e preferisce acqua tenera e acida.

Temperatura in natura: 25 - 30°C
Valori pH in natura: 4.0 - 6.5
Dicrossus filamentosus - Photo © Benny Ng (Aquaticquotient.com)
Chessboard cichlid, Lyretail Checkerboard Cichlid
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 10 cm TL i maschi, 7,5 cm TL le femmine

Non sono facili da trovare nei negozi, ma se si è tanto fortunati da trovarli ed avere una vasca adatta, sono pesci splendidi la cui riproduzione è ancora una sfida, perchè sembra che le uova non schiudano se il pH non è abbondantemente sotto il 6.0.

Temperatura in natura: 23 - 25°C
Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
Dicrossus maculatus, maschio - Foto © Aquarium Glaser GmbH
Spadetailed Checkerboard Cichlid
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 5.3 cm SL i maschi; 6 cm SL le femmine

Non facili da trovare in commercio, sono però una specie assolutamente affascinante da allevare. La loro riproduzione è una sfida, a causa dei valori estremi dell'acqua che richiedono, ma quando accade è un'esperienza molto gratificante.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 4.8 - 6.0
Femmina di Ivanacara adoketa - Foto © Birger A (Wikipedia)
Zebra Acara
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: 10 cm SL

Specie molto bella, meglio conosciuta come Nannacara adoketa, molto difficile da trovare in commercio, anche se meno aggressiva della cugina Nannacara anomala richiede valori dell'acqua abbastanza estremi per riprodursi con successo

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 4.5 - 6.0
Laetacara curviceps - Foto © Benny Ng
Flag acara, Dwarf Flag Cichlid
Aspettativa di vita: 5-7 anni
Dimensioni massime: 6 cm TL

Quella di Laetacara curviceps è meritatamente una delle specie più popolari in acquariofilia del genere, e la più diffusa in acquario insieme a Laetacara dorsigera. Gli esemplari di cattura a seconda della località in cui vengono raccolti possono avere forme di colore molto diverse, anche se non si trovano facilmente, in quanto gli esemplari in commercio sono per lo più riprodotti nei grandi allevamenti.

Temperatura in natura: 24 - 29°C
Valori pH in natura: 5.5-7.0
Laetacara dorsigera - Foto © oudrun (Flickr.com)
Redbreast acara
Aspettativa di vita: 5-6 anni
Dimensioni massime: 6 cm TL

Insieme a Laetacara curviceps è una delle specie più popolari e più diffusa in acquario del genere, ed ha un carattere tranquillo, quasi timido.

Temperatura in natura: 20 - 23°C
Valori pH in natura: 4.0 - 7.5
Laetacara thayeri - Foto © Aquaesfera.org

Aspettativa di vita: 5-6 anni
Dimensioni massime: 12 cm TL

Quella di Laetacara thayeri è una specie abbastanza rara in acquariofilia, e per questo è molto ricercata dagli appassionati di ciclidi.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.5
Coppia di Mikrogeophagus altispinosus - Foto © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)
Bolivian ram, Ram boliviano
Aspettativa di vita: 5 - 6 anni
Dimensioni massime: 8 cm SL

Più rari e meno conosciuti dei cugini Mikrogeophagus ramirezi, sono in realtà molto attraenti e più adatti a chi si avvicina all'allevamento dei ciclidi nani rispetto ai ram.

Temperatura in natura: 22 - 26°C
Valori pH in natura: 07.00.00
Mikrogeophagus ramirezi - Foto di Massimo Macciò (www.massimom.net)
Ram
Aspettativa di vita: 3 - 6 anni
Dimensioni massime: 3.5 cm SL

Splendida specie, una volta abbastanza facile da allevare e riprodurre, ma attualmente, con la produzione sempre in maggior numero e in forme e colorazioni sempre diverse per il commercio acquariofilo, si è notevolmente indebolita, ed è sempre più difficile trovare esemplari che vivano a lungo e abbiano conservato gli istinti parentali.

Temperatura in natura: 27 - 30°C
Valori pH in natura: 5.0 - 6.0
Maschio di Nannacara anomala - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)
Goldeneye cichlid
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: maschi 5 cm SL, femmine 3,5 cm SL

Se ne viene allevato un harem (un maschio e due femmine) in una vasca dedicata solo a loro con area di base di almeno 80x40 cm, sono ottimi anche per i principianti, se interessati ad allevare i ciclidi e conoscerne i comportamenti riproduttivi. La femmina di Nannacara che cura la prole è tra i ciclidi più aggressivi in rapporto alle dimensioni.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
  Nanochromis nudiceps - Foto © Aquanet.de

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 7.0 cm TL

Questa specie è importata raramente ed è facilmente confusa con Nanochromis parilus. Ha esigenze specifiche di valori d'acqua e di cure, per cui non è adatta ai principianti.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Nanochromis parilus - Foto © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 4.4 cm SL secondo Fishbase, 8 cm i maschi e 7 cm le femmine secondo Seriouslyfish

Quella di Nanochromis parilus è una tra le specie del genere Nanochromis più diffusa negli acquari, in quanto è molto più facilmente catturabile negli habitat naturali rspetto alle altre specie.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 7.0
Nanochromis transvestitus, femmina in livrea riproduttiva - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 3.4 cm SL secondo Fishbase, 7 cm i maschi e 6 cm le femmine secondo Seriouslyfish

Affascinanti ciclidi nani dell'Africa occidentale, dai comportamenti molto interessanti, sono tra le specie di ciclidi che rimangono più piccole.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 5.0 - 6.0
Pelvicachromis humilis 'Liberia Red' femmina - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)

Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: 12.5 cm TL

Specie rara da trovare in commercio, Pelvicachromis humilis è anche la più grande specie conosciuta nel genere, ed è leggermente più difficoltosa delle altre da far riprodurre.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.