• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Cyprinidae

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti alla famiglia dei ciprinidi: distribuiti in Europa, Asia, Africa, Nord America, sono in genere pesci pacifici che vivono in banchi; alcune specie predatrici diventano solitarie in età adulta. L’alimentazione può essere onnivora, carnivora o erbivora.

Uno splendido gruppo di Danio margaritatus, le "Galaxy rasbora" - Foto di Chris Lukhaup

I Ciprinidi costituiscono la più grande famiglia di pesci esistenti sulla Terra, se ne possono contare più di 2.400 specie diverse, suddivise in più di 300 generi. Alcune specie raggiungono una lunghezza di più di 2 metri, la specie più grande è Barbus tor, che raggiunge i 2,5 metri di lunghezza; mentre altre sono piccolissime: Danionella translucida, il più piccolo pesce d'acqua dolce, lungo soltanto 12 mm, è un Ciprinide. Sono diffusi in vaste aree dell'Europa, dell'Asia, dell'Africa e del Nord America, e sono quasi esclusivamente pesci d'acqua dolce, solo alcune specie tollerano l'acqua salmastra.

Sono diffusissimi come pesci d'acquario, a partire dal pesce rosso, il Carassius auratus in tutte le sue innumerevoli varianti, fino ad arrivare alle rasbore e ai barbus, e a moltissime altre specie che non sto qui a nominare; appartiene a questa famiglia anche il Crossocheilus siamensis, il più famoso e utile mangiatore d'alghe d'acquario.

La Tassonomia

Distribuzione geografica

I Ciprinidi costituiscono la più grande famiglia di pesci esistenti sulla Terra, se ne possono contare più di 2.400 specie diverse, suddivise in più di 300 generi. Alcune specie raggiungono una lunghezza di più di 2 metri, la specie più grande è Barbus tor, che raggiunge i 2,5 metri di lunghezza; mentre altre sono piccolissime: Danionella translucida, il più piccolo pesce d'acqua dolce, lungo soltanto 12 mm, è un Ciprinide.
La famiglia è distribuita attraverso la maggior parte dell'Europa e dell'Asia (più di 1200 specie), in Africa (circa 500 specie) e in Nord America (circa 300 specie). Non vi sono ciprinidi nelle aree settentrionali di Europa e Asia.
Sono quasi esclusivamente pesci d'acqua dolce, solo alcune specie tollerano l'acqua salmastra.
Biologicamente i ciprinidi sono abbastanza diversi tra loro: alcune specie vivono in acque correnti, altre in laghi e stagni; possono trovarsi in acque fredde di alta montagna, come Phoxinus phoxinus, così come in acque molto calde, dal bassissimo contenuto d'ossigeno, come Carassius carassius e Tinca tinca.

Comportamento riproduttivo

La famiglia comprende specie che si riproducono facilmente, altre che non lo fanno al di fuori del loro ambiente naturale, se non mediante iniezioni ormonali.
Caratteristica comune dei ciprinidi è che i maschi possono essere facilmente distinti dalle femmine durante il periodo della deposizione, grazie alla colorazione della livrea durante la riproduzione,e dai cosiddetti eczemi riproduttori, o tubercoli nuziali. Sono piccoli noduli bianchi che compaiono principalmente sulla regione cefalica.

Il comportamento riproduttivo tipico è quello di rilasciare liberamente uova e sperma in acqua, senza curarsi in alcun modo di esse; queste in genere aderiscono alle foglie delle piante acquatiche, dove dopo un breve periodo di sviluppo embrionale schiudono. Poche specie depongono uova planctoniche, che galleggiano nell'acqua e vengono trasportate via dalle correnti.
Quasi nessuna specie pratica una qualche forma di cura parentale; fanno eccezione i maschi di Pseudogobio rivularis, che costruiscono una buca nel fondo e si occupano degli avannotti. I maschi di Pseudorasbora parva e di Pseudogobio proteggono i piccoli, mentre le femmine di Rhodeus e di Acanthorhodeus hanno sviluppato una forma di cura della prole passiva: depongono le uova, tramite un lungo ovodepositore (può raggiungere una lunghezza di 3-4 cm.) che si sviluppa solo nel periodo riproduttivo, fra le lamelle branchiali dei bivalvi della famiglia Unionidae, dove poi a sua volta il maschio rilascia lo sperma, questi bivalvi vengono quindi usati come delle vere e proprie incubatrici. Gli avannotti sono dotati di una speciale membrana sulla testa, che consente loro di non essere espulsi dall'acqua che viene emessa con la respirazione dai mitili, dopo circa 4 settimane di crescita la membrana sparisce a poco a poco, consentendo agli avannotti di essere rilasciati in acqua aperta.

Particolarità

Molte persone conoscono i ciprinidi come piccoli e comuni pesci d'acquario (specialmente i generi Barbus, Carassius, Danio, Rasbora); molti ne hanno sentito parlare come animali da laboratorio, usati per le ricerche genetiche (Danio); come portafortuna (le carpe koi nei laghetti da giardino del Giappone); infine come delizie della tavola. Alcune specie grandi, come ad esempio Cyprinus carpio, sono state allevate per millenni in Cina, e per secoli in Europa.
L'estratto pituitario di carpa è usato comunemente anche oggi per indurre pesci migratori a deporre in laghetti, anche se prodotti sintetici analoghi stanno incominciando a diventare più popolari.

Elenco dei Generi compresi nella Famiglia

Cyprinidae

-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie comprese nel genere

Balantiocheilos melanopterus adulto - Foto © aquaholic99
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Balantiocheilos

8 - Barbus

Barbus fasciolatus - Foto © Peter Maguire
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Barbus

10 - Boraras

Boraras urophthalmoides - Foto © Choy Heng Wah (Hexazona.com)
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere Boraras, le mini-rasbore

Maschio selvatico di Brevibora dorsiocellata, proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere

Celestichthys margaritatus - Foto © Chris Lukhaup (Crusta10)
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere

Gruppo di Crossocheilus siamensis - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)
-

Sono diverse le specie di Crossocheilus vendute come "mangia-alghe siamese", che si assomigliano talmente da essere scambiate l'una per l'altra. Hanno tutte un carattere vivace, turbolento e agitato, che unito alle spesso ragguardevoli dimensioni che raggiungono, non le rendono adatte alle piccole vasche.

distribuzione
Europa, Asia, Africa, Nord America
riproduzione
I comportamenti riproduttivi possono essere molto diversi a seconda delle diverse specie: depongono uova adesive o non adesive, tra le piante acquatiche o tra quelle galleggianti; costruiscono nidi di bolle e praticano cure parentali; migrano per arrivare ai luoghi di deposizione. Alcune specie non sono state ancora riprodotte con successo in acquario. I Rhodeus depongono le uova nelle cavità dei bivalvi del genere Unio.

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti alla Famiglia

Acheilognathus macropterus © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)
Bitteling
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: 27.5 cm SL

Splendida specie d'acqua temperata, non facile da trovare in commercio, che è adatta solo ad acquariofili esperti, non tanto per lo spazio di cui ha bisogno, quanto per le insolite esigenze riproduttive.

Temperatura in natura: 15 - 25°C
Balantiocheilos melanopterus, Bala shark: squaletto da giovane e da adulto
Silver Shark, Squaletto
Aspettativa di vita: 10 anni
Dimensioni massime: 35 cm SL.

Bala shark, lo squaletto, è molto diffuso negli acquari di tutto il mondo, mentre in realtà gli acquari che possono garantirgli di vivere a lungo in salute sono pochissimi, perché è un pesce che raggiunge dimensioni notevoli, deve vivere in gruppo e nuotare a lungo.

Temperatura in natura: 22 - 28°C.
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Barbonymus schwanenfeldii, Tinfoil barb - Foto © JJPhoto (Fishbase.org)
Tinfoil barb, Barbus stagnola
Aspettativa di vita: 10 - 12 anni
Dimensioni massime: 35.0 cm SL

Sono dei barbus abbastanza diffusi in commercio, con il nome di Tinfoil barb (barbi stagnola) purtroppo però in genere offerti da giovanissimi, da piccoli, con poche o nessuna informazione per quanto riguarda le loro dimensioni da adulti.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.0
Boraras brigittae - Photo © Rachel O'Leary per Amazonas Magazine
Mosquito rasbora
Aspettativa di vita: 4 - 8 anni
Dimensioni massime: 2.5 cm TL

Questa specie di Boraras è molto colorata, anche se spesso confusa con altre specie di Boraras simili. Come loro non è adatta all'allevamento nei comuni acquari domestici, a causa delle sue ridottissime dimensioni.

Temperatura in natura: 25 - 28°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.0
Boraras maculatus - Foto © Peter Maguire
Dwarf rasbora, Rasbora nana
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 2.5 cm SL

E' tra le specie di Boraras che si trovano più facilmente in commercio, anche se spesso è scambiata per la molto simile Boraras naevus; come tutte le Boraras non è adatta ai comuni acquari domestici, a causa delle sue ridotte dimensioni.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 5.0 - 6.0
Boraras merah - Foto © Choy Heng Wah (Hexazona.com)
Phoenix rasbora
Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 2.0 cm SL

Questa specie possiede una livrea simile ai congeneri Boraras brigittae e Boraras maculatus, ma può essere facilmente identificato in quanto ha una colorazione più pallida, e la pigmentazione rossa tende a concentrarsi intorno alle macchie scure del corpo.

Temperatura in natura: 20 - 28°C
Valori pH in natura: 4.0 – 6.5
Boraras micros - Photo © Nonn Panitvong

Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 1.3 cm SL

Su questa specie esiste pochissima documentazione e si trova molto raramente in commercio, inoltre molto spesso quelli venduti come Boraras micros sono in realtà altre specie, più colorate.

Temperatura in natura: 20 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 – 7.0
Boraras naevus - Foto © Peter Maguire

Aspettativa di vita: 4 - 8 anni
Dimensioni massime: 1.3 cm SL

Questa specie viene esportata solo sporadicamente e poco si sa della sua distribuzione e della sua storia naturale. Tra congeneri appare più strettamente correlato a Boraras maculatus e Boraras micros, in quanto ne condivide alcuni aspetti nella livrea,

Temperatura in natura: 20 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 – 7.0
Boraras urophthalmoides - Foto © Zhou Hang
Least rasbora
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 1,6 cm SL

Bella e minuscola specie che non si trova molto spesso nei negozi, ma è conosciuta nel commercio acquariofilo.

Temperatura in natura: 20 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 – 7.0
Brevibora dorsiocellata - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)
Eyespot rasbora
Aspettativa di vita: 4 -6 anni
Dimensioni massime: 2.3 cm SL

Piccolo pesce gregario, conosciuto come Rasbora dorsiocellata, ancora non molto diffuso in commercio, adatto a vasche piccole con compagni scelti con cura.

Temperatura in natura: 20 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
Carassius auratus adulto in acquario, ha 15 anni e misura 40 cm di lunghezza
Goldfish, Pesce Rosso
Aspettativa di vita: Pesci rossi comuni: da 25 a 40 anni - Pesci rossi fantasia: da 8 a 15 anni
Dimensioni massime: 48 cm TL è la misura dell'esemplare più grande ritrovato in natura, nella forma comune, riportata da Fishbase; normalmente in acquari adatti i pesci rossi comuni raggiungono i 35-40 cm mentre le forme fantasia o fancy i 30 cm di lunghezza (per altrettanti di altezza)

Conosciamo meglio i Carassius auratus, i mitici pesci rossi, così diffusi ma così poco conosciuti e bistrattati... sono tra i pesci più venduti, ma nessuno sa quali siano le dimensioni che dovrebbero raggiungere se allevati bene, e quale sia la durata della loro vita...

Temperatura in natura: 0 - 41°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Celestichthys (ex Danio) choprae - Foto tratta da web.forumacvarist.ro
Glowlight Danio
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 3 cm TL

Celestichthys choprae, conosciuto come Danio choprae, o Glowlight fish, è disponibile nel commercio acquariofilo solo dal 2003 circa, ma si è rapidamente affermato come uno dei danio più popolari in acquariofilia, per la sua straordinaria livrea e per le ridotte dimensioni.

Valori pH in natura: 6.0 – 7.0
Maschio adulto di Celestichthys erythromicron in livrea nuziale © Peter Macguire (SeriouslyFish.com)

Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 2.0 cm TL

Questa specie, non facile da trovare in commercio, era stata in precedenza assegnata al genere Microrasbora, quindi per un periodo al genere Danio. Ha una bellissima livrea ma le ridottissime dimensioni non la rendono adatta a tutte le vasche.

Temperatura in natura: 20 - 24°C.
Valori pH in natura: 7.0 – 8.0
Celestichthys margaritatus ben alimentato - Foto © Peter Macguire (SeriouslyFish.com)
Galaxy rasbora
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 2.1 cm SL

Questa specie, scoperta nell'agosto del 2006, era stata assegnata al genere Microrasbora, poi per un certo periodo al genere Danio, fino a che nel 2013 Kottelat ha riconvalidato il genere Celestichthys. Ha una splendida livrea, anche se le ridottissime dimensioni non lo rendono adatto a tutte le vasche.

Temperatura in natura: 20 - 26°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.5
Esemplare adulto di Crossocheilus atrilimes dalla Thailandia © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Aspettativa di vita: 10 - 12 anni
Dimensioni massime: 7.3 cm SL

Specie tra quelle vendute come "mangia-alghe siamese", rimane più piccola delle altre, ma mantiene lo stesso carattere vivace, turbolento e agitato.

Temperatura in natura: 20 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 – 7.5
Giovane esemplare di Crossocheilus langei © Hippocampus-Bildarchiv
Siamese Algae Eater
Aspettativa di vita: 10 - 12 anni
Dimensioni massime: 14.5 cm TL

E' forse la più diffusa tra le specie vendute come "mangia-alghe siamese", che si assomigliano talmente da essere scambiate l'una per l'altra. Ha un carattere vivace, turbolento e agitato, che unito alle ragguardevoli dimensioni da adulto (circa 15 cm) non lo rende adatto alle piccole vasche.

Temperatura in natura: 20 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 – 7.5
Crossocheilus oblongus - Foto © Michael Noren (Fishbase.org)
Siamese flying fox
Aspettativa di vita: 10-12 anni
Dimensioni massime: 16 cm SL

Tra i pesci molto simili venduti come 'mangia-alghe siamese', è considerato da alcune fonti il 'vero' Crossocheilus siamensis, ma sembra che in realtà venga esportato solo molto raramente.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 6.5 - 8.0
Danio albolineatus catturato in natura, in Thailandia orientale - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Pearl danio
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 6.5 cm SL

Altro Danio abbastanza diffuso in commercio, il 'Pearl danio' ha una colorazione perlata iridescente che dà il meglio in acquari con la luce smorzata da molte piante e fondo scuro, mentre appare pallido e sbiadito se messo in vasche spoglie.

Temperatura in natura: 18 - 24°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Danio rerio - Foto © Beta Mahatvaraj
Zebra danio; in Italia anche 'juventini' :)
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 4 cm SL

E' uno dei pesci più popolari, e meritatamente perché è pacifico, gran nuotatore, resistente e poco costoso. Purtroppo essendo stato allevato e riprodotto in gran numero ai fini commerciali per molti anni, i continui incroci tra consanguinei hanno portato ad un peggioramento delle condizioni degli esemplari in vendita, che sviluppano spesso deformità e malattie.

Temperatura in natura: 18 - 24°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Maschio adulto di Danionella dracula © Peter Macguire
Dracula minnow
Aspettativa di vita: 2 anni
Dimensioni massime: 1.7 cm SL

Il pesce dracula è un piccolo pesce d'acqua dolce dal corpo in gran parte trasparente, chiamato così per gli impressionanti denti simili a 'zanne' del maschio. E' una specie disponibile solo occasionalmente in commercio ed è tra le più piccole del mondo, superando a malapena il cm e mezzo quando pienamente sviluppata.

Valori pH in natura: 6.5 – 7.5
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Quegli spavaldi e bellissimi Barbus biggia Mar, 04/Feb/2014 - 20:56

Carrellata delle varie specie di barbus più diffuse in acquariofilia, con accennate le loro migliori caratteristiche, e l'avviso di non farsi sviare dall'aspetto scialbo che mostrano in negozio... - traduzione in italiano di un articolo di Terry Ranson