• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Celestichthys margaritatus, ex Microrasbora sp. "Galaxy": La Riproduzione

Sab, 17/Apr/2010 - 15:18
Posted in:
0 comments

Come ottenere la riproduzione in acquario dei Danio margaritatus, e far crescere gli avannotti con successo

Danio margaritatus, in alto il maschio e in basso la femmina, a confronto - Foto di Kampol Udomritthiruj

Sembra da recenti esperienze che i Celestichthys margaritatus siano abbastanza semplici da riprodurre in acquario (seguendo un certo metodo, le riproduzioni spontanee in acquario di comunità possono ovviamente esserci ma il tasso di sopravvivenza è altrettanto ovviamente zero) e come riferito da Zio Maury che ci è riuscito è un po' come la riproduzione dei Tanichthys albonubes

Vi riassumo i "punti salienti" seguiti da Maurizio Vendramini:-)

  • Messi i genitori in una vasca da 5 litri. Seguono la prassi degli altri piccoli pesci che depongono tra i ciuffi di piantine fini.
  • Meglio una temperatura relativamente bassa, intorno ai 20 C.
  • In genere non sganciano piu' di 20/30 uova e non sembrano avere la prolificita' di altri ciprinidi.
  • Schiudono dopo 72 ore a 22C°
  • Sono scuri, enormi (4mm) con un piccolo sacco vitellino e pare abbiano gli occhietti già sviluppati: mi vengono in mente i piccoli di pesce rosso, anche per dimensioni.
  • La prima settimana mangiano solo infusori o parameci dato che non riescono ad ingoiare naupli di artemia
  • Dopo una settimana 10 giorni vai di artemia
  • Dopo una ventina di giorni secco polverizzato coadiuvato sempre da artemia/
  • dopo circa 40 gg le galaxy hanno raggiunto, e alcune superato, il cm di lunghezza
  • Sono poco longevi e ogni anno meglio produrre nuovi soggetti: sopportano male il periodo estivo e i più vecchi a volta non ce la fanno.
  • Soffrono moltissimo alta carica batterica e competitori alimentari.
Specie nel sito
Celestichthys margaritatus ben alimentato - Foto © Peter Macguire (SeriouslyFish.com)
Galaxy rasbora
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 2.1 cm SL

Questa specie, scoperta nell'agosto del 2006, era stata assegnata al genere Microrasbora, poi per un certo periodo al genere Danio, fino a che nel 2013 Kottelat ha riconvalidato il genere Celestichthys. Ha una splendida livrea, anche se le ridottissime dimensioni non lo rendono adatto a tutte le vasche.

Temperatura in natura: 20 - 26°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.5

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.