• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Dipnoi

I Dipnoi sono una sottoclasse (o un ordine, a seconda degli studiosi) di pesci d'acqua dolce apparsi sulla terra almeno 400 milioni di anni fa, che vengono chiamati per questo "pesci fossili" o "fossili viventi". Hanno delle caratteristiche particolarissime che ne fanno dei pesci unici, ma come vedremo del tutto inadatti a vivere nei comuni acquari di comunità.

Lepidosiren paradoxa - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)

I Dipnoi sono una sottoclasse (o un ordine, a seconda degli studiosi) di pesci d'acqua dolce apparsi sulla terra almeno 400 milioni di anni fa, che vengono chiamati per questo "pesci fossili" o "fossili viventi". Hanno delle caratteristiche particolarissime che ne fanno dei pesci unici, ma come vedremo del tutto inadatti a vivere nei comuni acquari di comunità.

La loro caratteristica principale è quella di possedere oltre all'apparato branchiale per la respirazione in acqua, anche un apparato polmonare per utilizzare l'aria atmosferica. Infatti derivano il loro nome dal greco dípnoos, che significa "con due aperture respiratorie". Per questa particolarità sono conosciuti nei paesi anglofoni come "lungfish" letteralmente pesci polmonati.

Sono ritenuti da molti come gli animali di transizione tra i pesci e gli anfibi, per le placche dentarie, per la struttura delle pinne pari e soprattutto per la doppia respirazione a cui accennavo prima: se si trovano in acqua abbondante respirano con le branchie, coperte da opercoli, se in acqua scarsa o poco ossigenata (per esempio, quella delle paludi) respirano con un organo funzionante da polmone. Per questa loro caratteristica sono in grado di sopportare lunghi periodi di siccità o di infossarsi nel fango per lunghi periodi di tempo.
Studi recenti hanno inoltre osservato come i Dipnoi utilizzino le lunghe appendici posteriori per sollevarsi dal fondale o per darsi una spinta in avanti, a volte muovendole insieme, a volte alternativamente, proprio come farebbe un anfibio che cammina sulla terraferma.

La classificazione sistematica

Secondo alcuni studiosi quella dei Dipnoi è una sottoclasse che comprende tre ordini, secondo altri è un ordine che comprende tre famiglie; vi propongo qui la classificazione proposta da Fishbase, uno dei siti più attendibili per quanto riguarda la calssificazione dei pesci. In accordo quindi con Fishbase alla sottoclasse dei Dipnoi (diffusi nei laghi e fiumi tropicali d'Africa, Amazzonia e Australia) appartengono i seguenti ordini:

Lepidosireniformes

A quest'ordine appartengono 2 famiglie:

  1. Lepidosirenidae a cui appartiene solo un genere:
    1. Lepidosiren a cui appartiene una sola specie, distribuita in Sud America:
      1. Lepidosiren paradoxa,
  2. Protopteridae a cui appartiene il genere:
    1. Protopterus, con 4 specie distribuite in Africa:
      1. Protopterus aethiopicus
      2. Protopterus amphibius
      3. Protopterus annectens
      4. Protopterus dolloi

Ceratodontiformes

A quest'ordine appartiene un'unica famiglia:

  1. Neoceratodontidae che comprende un unico genere:
    1. Neoceratodus che a sua volta comprende un'unica specie:
      1. Neoceratodus forsteri
allevamento

I Dipnoi non si trovano facilmente in commercio, e, credetemi, è molto meglio così. Si dice che possano vivere anche 100 anni, e nonostante questa sembrasse una diceria infondata, perché nei comuni acquari è già tanto che arrivino a 15 anni d'età, in realtà lo Sheld Aquarioum di Chicago ha pianto da poco la morte di un esemplare che doveva avere circa 90 anni, in quanto era arrivato dall'Australia già adulto nelle loro vasche nel 1933. Questo dovrebbe far capire come le nostre vasche siano fondamentalmente inadatte al loro allevamento, viste anche le dimensioni che dovrebbero raggiungere... infatti, e qui inizia la parte dolente, i Dipnoi raggiungono dimensioni molto elevate: con l'unica eccezione di Protopterus amphibius, che si ferma a 45 cm, tutte le altre specie vanno dal metro ai due metri di lunghezza. Tali dimensioni sono state registrate da Fishbase su esemplari raccolti in natura, di cui è registrato anche il peso: è stato raccolto un Protopterus aethiopicus di ben 17 kg di peso!

Va da sé che questi pesci non sono adatti alla vita nei comuni acquari di comunità, per le dimensioni e anche per il fatto che sono predatori piscivori, che mangeranno tutti i pesci che entreranno nella loro bocca.
Certo, in cattività i Dipnoi non raggiungeranno mai le dimensioni che raggiungono in natura, ma vi sembra una buona ragione per tenerli in acquari troppo piccoli? Già il fatto che vivano così poco la dice lunga, senza contare che mai nessun cenno di riproduzione è avvenuto in acquario, segno che evidentemente tanto bene i pesci non ci stanno.

State pensando di comprare dei Dipnoi?
Pro e contro dell'allevamento

  • Specie che diventano grandi, da 45 a 200 cm
  • Specie predatrici e piscivore
  • Specie non riprodotte in cattività, gli esemplari in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono d'allevamento o di cattura.

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti all'Ordine

Lepidosiren paradoxa - Immagine di Francis de Laporte de Castelnau (Wikipedia.org)
South American lungfish
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni
Dimensioni massime: 125 cm TL

E' discutibile se questa specie debba essere considerata davvero un pesce da acquario, date le sue dimensioni finali. Troppo spesso i piccoli vengono venduti senza le necessarie informazioni riguardanti la loro assistenza a lungo termine.

Temperatura in natura: 24 - 28°C
Neoceratodus forsteri - Foto © Opencage.info
Australian lungfish
Aspettativa di vita: 100 anni
Dimensioni massime: 170 cm TL - Può arrivare ai 20 kg d peso

Neoceratodus forsteri è molto resistente, di facile allevamento e può diventare piuttosto domestico, anche se è improbabile vederlo in vendita per sua fortuna: è discutibile se questa specie debba essere considerata davvero un pesce da acquario, date le sue dimensioni finali.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Protpterus annectens - Photo © Hippocampus-bildarchiv-de
West African lungfish
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni (si dice possa vivere anche fino a 100 anni!)
Dimensioni massime: 100 cm TL - peso massimo pubblicato: 4 kg

E' la specie di dipnoo che si trova più comunemente in commercio, essendo di dimensioni leggermente più gestibili rispetto alle altre. E' molto resistente e facile da allevare, ma è comunque consigliabile solo agli appassionati più esperti.

Temperatura in natura: 25 - 30°C
Protopterus dolloi - Foto © Giorgio Ricci (Fishbase.org)
Slender lungfish
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni (si dice possa vivere anche fino a 100 anni!)
Dimensioni massime: 130 cm TL - peso massimo pubblicato: 11 kg

Difficile da trovare in commercio, diventa molto grande e da adulto è meglio lasciarlo alle grandi vasche degli acquari pubblici. E' molto resistente, ma è comunque consigliabile solo agli appassionati più esperti, anche perchè può infliggere morsi molto dolorosi.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.