• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Gasteropelecidae

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti alla famiglia dei pesci accetta: distribuiti in Sud America, sono pesci pacifici che vivono in branchi. Dieta carnivora o onnivora. Vivono presso la superficie dell’acqua e possono "volare"

Carnegiella marthae - Foto © Hristo Hristov

I Gasteropelecidi sono comunemente denominati 'pesci accetta d'acqua dolce' a causa della forma del loro corpo, dalla chiglia impressionante, che si è evoluto in modo tale grazie al possesso di una cintura pettorale allargata e fortemente muscolosa, che ricorda la forma di un'ascia da guerra.

Era stato detto talvolta in passato che fossero in grado di volare, planando sopra la superficie dell'acqua sbattendo le pinne pettorali, in realtà questo non è vero, ed è stato smentito da Wiest (1995) che ha utilizzato la video fotografia ad alta velocità per dimostrare che le pinne pettorali sono si utilizzate per lasciare l'acqua, ma non mentre il pesce è in aria. L'azione è più accuratamente descritta come un potente salto, ed è in realtà una risposta ad un qualcosa che viene percepito come minaccia che appare utilizzato solo in casi estremi, così come in molti altri pesci.

I ricercatori hanno anche visto che i pesci sembrano in grado di saltare solo una o due volte prima di richiedere un periodo di riposo, a causa della grande quantità di energia necessaria per il lavoro dei massicci muscoli pettorali; quando sono affaticati la loro risposta alle minacce è paragonabile a quella di altre piccole specie che si immergono verso il fondo.

Inoltre dai dati raccolti da acquariofili allevatori di questi pesci e dagli ittiologi che lavorano nel campo, sembra che i gasteropelecidi saltino raramente, e che tendano a non farlo in acquario, neanche quando vengono inseguiti con i retini. Però se si lascia il coperchio dell'acquario aperto durante la notte è facile trovare al mattino uno più pesci accetta sul pavimento, per cui chiaramente possono saltare quando vogliono.

La famiglia Gasteropelecidae è separato dagli altri Characiformes dal seguente combinazione di caratteri: osso frontale longitudinale ondulato con una forte cresta longitudinale; post-temporale e sovracleitro fusi in un unico osso; pinne pelviche e ossa associate minute; presenza di una regione pettorale allargata, fortemente convessa e muscolare, composta da coracoidi notevolmente ampliati fusi in un singolo osso mediano ondulato; linea laterale che si estende nel ventre posteriore avvicinandosi all'inserimento della pinna anale; 0-2 o 3 squame dietro la testa e una o pochissime squame sulla base della pinna caudale; 10-17 raggi nella pinna dorsale; 22-44 raggi nella pinna anale; pinna adiposa presente nelle specie più grandi (Gasteropelecus e Thoracocharax), assenti nelle specie più piccole (Carnegiella).

La famiglia Gasteropelecidae contiene tre generi:

  1. Thoracocharax, il genere più primitivo e distinguibile per la sua impressionante chiglia, contiene due specie, Thoracocharax securis e Thoracocharax stellatus.
  2. Gasteropelecus contiene tre specie, Gasteropelecus sternicla, Gasteropelecus levis e Gasteropelecus maculatus. Questi due generi contengono i pesci accetta dalle dimensioni più grandi, e presentano una colorazione argentata; Gasteropelecus sternicla è la specie che si può trovare più spesso in commercio di queste cinque specie, anche se etichettato come 'pesce accetta argentato' può essere venduta una qualsiasi delle specie.
  3. Il terzo genere, Carnegiella, contiene quattro specie descritte che sono le specie più derivate ​​o specializzate tra i pesci accetta, sono tutte più piccole nelle dimensioni e mancano della pinna adiposa.
  • Sottofamiglia Gasteropelecinae
    • Genere Carnegiella
      1. Carnegiella marthae
      2. Carnegiella myersi
      3. Carnegiella strigata
      4. Carnegiella vesca
    • Genere Gasteropelecus
      1. Gasteropelecus levis
      2. Gasteropelecus maculatus
      3. Gasteropelecus sternicla
  • Sottofamiglia Thoracocharacinae
    • Genere Thoracocharax
      1. Thoracocharax securis
      2. Thoracocharax stellatus

Elenco dei Generi compresi nella Famiglia

Gasteropelecidae

Carnegiella marthae, closeup - Foto © Hristo Hristov
-

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere Carnegiella, i pesci accetta

riproduzione
Riproduzione difficoltosa in acquario; depongono tra foglie finemente lanceolate.

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti alla Famiglia

Thoracocharax stellatus - Foto © Hristo Hristov
Spotfin Hatchetfish, Pesce accetta
Aspettativa di vita: 5 - 7 anni
Dimensioni massime: 6.7 cm SL

Chiamati anche pesci accetta d'argento, sono pesci che abitano la parte superiore dell'acquario, anche se sono meno specializzati nella vita in superficie rispetto ai membri del genere Carnegiella.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.