• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Glossolepis wanamensis

Allen & Kailola, 1979

Specie che nonostante le ridotte dimensioni non è adatta agli acquari piccoli, perchè deve stare in gruppo ed è molto attiva, ha bisogno di nuotare. Sta rischiando l'estinzione nel suo habitat, costituito unicamente dal lago Wanam, in Papua Nuova Guinea.

Glossolepis wanamensis - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com

nome comune
Lake Wanam rainbowfish
dimensioni massime in natura
9 cm SL
aspettativa di vita
10 anni

Morfologia: Spine dorsali (totale): 6 - 8; Raggi dorsali molli (totale): 9-11; Spine anali 1; Raggi anali molli: 18 - 21.

Il lago Wanam, habitat di questa specie, è stato oggetto di un progetto di gestione coordinato dal famoso acquariofilo Heiko Bleher, che si interessò del calo evidente nei numeri sia di questa specie che di Chilatherina fasciata, anche lei nel lago. Si pensa che la diminuzione numerica sia il risultato dell'introduzione di specie non native, come tilapia, gambusia e carpe, insieme al significativo aumento del numero delle persone che vivono nella zona. Glossolepis wanamensis è ormai considerato in pericolo di estinzione ed è stato istituito un programma di riproduzione in cattività. E' disponibile sporadicamente in acquariofilia, di solito tramite allevatori tedeschi. Tuttavia c'è chi sostiene che la stragrande maggioranza dei pesci in commercio sia stata contaminata da incroci con Glossolepis multisquamata. Possiamo solo sperare che questa splendida specie non si perda per sempre.

distribuzione

Oceania: ritrovato solo nel lago Wanam, un lago più o meno circolare situato su un piccolo altopiano 24 km a ovest di Lae, Papua Nuova Guinea.

habitat

Ambiente bentopelagico, acqua dolce; clima tropicale.
Il lago è poco profondo (profondità massima 20 metri) e piccolo. E' situato in una valle circondata da colline. Ha molti grandi macchie di ninfee e altra vegetazione lungo i margini. I pesci arcobaleno tendono ad essere ritrovati intorno a questa vegetazione, in acque chiare e poco profonde.

temperatura in natura
26 - 30°C
valore pH in natura
7.0-8.0
valori acqua in natura
dH range: 10 - 20
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90 cm di lunghezza per un gruppo di 8-10 esemplari.
Come la maggior parte dei pesci arcobaleno, questa specie sembra molto più a suo agio in un acquario piantumato. Fornire aree di fitta vegetazione, insieme ad alcune aree aperte per il nuoto. Il movimento dell'acqua dovrebbe essere abbastanza delicato. Per il benessere di questa specie è essenziale un'alta qualità dell'acqua, per cui si raccomandano cambi parziali settimanali dell'acqua.

Comportamento e compatibilità: Amano nuotare e hanno movimenti rapidi e scattanti che possono infastidire pesci più lenti o tranquilli, insieme alle relativamente grandi dimensioni.
Compagni di vasca: possono essere associati ad altri pesci di branco di pari dimensioni, come altri pesci arcobaleno, caracidi o ciprinidi come barbus o danio, o specie di corydoras che stiano bene in acqua dura. Se non allevati in guppo numeroso possono diventare abbastanza timidi e paurosi. In gruppo inoltre i maschi saranno incoraggiati a mostrare i loro migliori colori.

alimentazione

Accetta senza problemi ogni tipo di mangime secco, ma per mostrare i suoi migliori colori la sua dieta deve essere integrata regolarmente con mangime congelato e vivo.

  • Specie che deve vivere in gruppo, non meno di 8-10 esemplari
  • Specie che rischia l'estinzione nel ristretto areale in cui vive in natura
  • Specie riprodotta in cattività, ma gli esemplari in commercio o sono di cattura o forse frutto di incroci. Chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono d'allevamento o di cattura.
comportamento riproduttivo
Specie che rilascia le uova in acque aperte. Non si cura della prole.
dimorfismo sessuale
I maschi maturi sono più grandi e presentano una colorazione più brillante rispetto alle femmine. Inoltre sviluppano un corpo molto più profondo rispetto alle femmine e presentano pinne dorsali ed anale allungate.
riproduzione

La riproduzione è molto simile a quela delle aptre specie di Glossolepis. L'acquario da riproduzione dovrebbe essere almeno 80 cm e contenere acqua leggermente dura, alcalina con un pH di circa 7,5 e una temperatura di 22-24°C. Un piccolo filtro ad aria fornirà ossigenazione e corrente sufficiente. L'acquario deve essere riempito con piante a foglie sottili come muschio di Giava, o con mop di nylon per la deposizione delle uova. Non è necessario nessun substrato.
I pesci adulti vanno condizionati in gruppo in un acquario separato, con abbondanza di alimenti vivi e congelati. Selezionare la coppia più grassa e introdurla nell'acquario per la deposizione, che può essere indotta da un leggero aumento della temperatura.
La coppia deporrà le uova per un periodo di diverse settimane, deponendo un paio di uova ogni giorno, che rimangono attaccate alle superfici grazie ad un piccolo filamento. Anche se gli adulti tendono a non mangiare le uova, è più facile far crescere gli avannotti in un acquario a parte, quindi si consiglia di controllare le piante o i mop quotidianamente e rimuovere tutte le uova per metterle in una vasca di raccolta contenente acqua prelevata dall'acquario dove sono state deposte.
Le uova si schiudono in 7-12 giorni e i minuscoli avannotti richiedono inizialmente cibo tipo infusori, prima di poter accettare microworm o naupli di artemia, dopo una settimana circa. Sono molto sensibili alle condizioni dell'acqua sfavorevoli, e sono obbligatori frequenti cambi d'acqua di piccole dimensioni.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Riferimenti