• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Inpaichthys kerri

Géry & Junk, 1977

Questa piccola e graziosa specie può essere trovata in vendita con vari nomi comuni, tra cui tetra imperatore blu o tetra reale, ed assomiglia molto ai tetra imperatore, Nematobrycon palmeri.

Inpaichtys kerri - Photo © Juan R. Lascorz

nome comune
Purple Emperor Tetra, Royal tetra
dimensioni massime in natura
2.8 cm SL
aspettativa di vita
6 - 8 anni

Questa piccola e graziosa specie può essere trovata in vendita con vari nomi comuni, tra cui tetra imperatore blu o tetra reale. 

Gli Inpaichthys kerri sono spesso confusi con Nematobrycon palmeri, ma possono esserne distinti facilmente perchè possiedono una pinna adiposa che manca nei Nematobrycon.

Il genere Inpaichthys è attualmente monotipico (contiene una sola specie), e, come altri generi correlati, come quello degli Hyphessobrycon, il suo status tassonomico è 'incertae sedis', il che significa appunto incerto. E' quindi possibile che Inpaichthys kerri venga riclassificato in futuro.

distribuzione

Sud America: Fiume Aripuanã, bacino superiore del fiume Madeira, Mato Grosso, Brasile.

habitat

Ambiente: acqua dolce; pelagico.
Abita principalmente zone boschive, in affluenti dalla lenta corrente, lontani dai corsi principali dei fiumi. L'acqua in questi biotopi è spesso di colore marrone a causa dei tannini e delle altre sostanze chimiche rilasciate dalla decomposizione di materiale organico, e come risultato è molto acida.

temperatura in natura
24 - 27°C
valore pH in natura
6.0 - 8.0
valori acqua in natura
dH range: 5 - 12
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 60 cm di lunghezza per un gruppo di almeno 6-8 esemplari.
Un allestimento tipo biotopo è molto semplice da organizzare, basta usare un substrato di sabbia di fiume e di aggiungere un paio di rami o legni (se non si riesce a trovare legni della forma desiderata, il comune faggio è sicuro da usare se completamente essiccato e scortecciato) e radici contorte. L'aggiunta di qualche manciata di foglie secche (di nuovo faggio, quercia o foglie di mandorlo Ketapang) sottolinea ulteriormente la sensazione naturale e favorisce la crescita di utili colonie microbiche mano a mano che avviene la decomposizione. Sono molto utili sia perchè possono fornire una preziosa fonte di cibo secondario per eventuali avannotti, sia perchè la maggior parte dei pesci apprezzano i tannini e altre sostanze chimiche rilasciate dalle foglie in decomposizione. Le foglie possono essere lasciate nell'acquario fino a che non si sono decomposte completamente, o rimosse e sostituite ogni poche settimane. Si possono usare anche le pignette di ontano, non c'è alcun bisogno di utilizzare la torba naturale, la cui raccolta è sia insostenibile che ambientalmente distruttiva. La luce dovrebbe essere molto smorzata.
In alternativa,staranno bene anche in un acquario fittamente piantumato ben allestito. Anche se sopravviverà anche in un acquario scarsamente arredato e/o molto spoglio, i suoi bei colori sbiadiranno e tenderanno a diventare molto timidi. Ricordate che acquari ben allestiti rendono i pesci più intelligenti!

Comportamento e compatibilità: Una specie pacifica, che non competere bene con compagni di vasca più vivaci o molto più grandi. Idealmente, dovrebbe essere allevato con altre specie del Sud America, che possono includere piccoli tetra, pesci matita, pesci accetta, Apistogramma o altri ciclidi nani e pacifici abitanti del fondo quali Corydoras e Otocinclus. Starà anche bene con gourami più piccoli, rasbore e barbus pacifici.
Ha una fama abbastanza immeritata di mordi-pinne. Anche se è certamente in grado di compiere questo tipo di comportamento, tende a mostrarlo solo quando tenuto in numero insufficiente. Se ne viene acquistato un gruppo di almeno una mezza dozzina, ogni aggressione è di solito limitata ai conspecifici. In gruppo stanno decisamente meglio, e i maschi rivali mostreranno i loro migliori colori nelle parate l'un verso l'altro.

alimentazione

Non hanno particolari esigenze. Accetteranno volentieri i mangimi secchi, ma dovrebbero essere offerti anche pasti regolari di piccolo cibo vivo e/o congelato come Artemia, Daphnia e simili, in questo modo mostreranno i loro migliori colori e condizioni.

dimorfismo sessuale
Le femmine sono molto meno colorate e più tarchiate nella forma del corpo rispetto ai maschi. Hanno anche una pinna adiposa prevalentemente rossa, mentre quella dei maschi è blu.
riproduzione

È riprodotto regolarmente in acquario. Avrete però bisogno di allestire un acquario separato in cui farlo, se volete aumentare il numero degli avannotti. Dovrebbe essere una vasca di almeno 45-50 cm di lunghezza, molto poco illuminata e che contenga ciuffi di piante a foglie fini come muschio di Giava o mop da riproduzione, che forniscano ai pesci un posto dove deporre le uova. In alternativa si può coprire la base della vasca con un qualche tipo di rete, con le maglie grandi abbastanza da far passare le uova, ma abbastanza piccole da far sì che gli adulti non possano raggiungerle. L'acqua deve essere tenera e acida nell'intervallo pH 5.5-6.5, gH 1-5, con una temperatura di circa 24-26°C. E' utile usare acqua da osmosi inversa e/o pignette di ontano. Un piccolo filtro in spugna ad aria molto delicato è tutto ciò che serve in termini di filtrazione.

Possono essere fatti riprodurre in gruppo, con una mezza dozzina di esemplari di ciascun sesso; vanno condizionati con un sacco di piccolo cibo vivo e la deposizione delle uova non dovrebbe presentare troppi problemi. Gli adulti possono essere rimossi una volta che si notano le uova, o in un serbatoio molto fittamente piantumato possono essere lasciati in situ e sifonare via dalla vasca ogni avannotto appena si nota.
In alternativa, possono essere fatti riprodurre in coppia. In questo modo i pesci vanno condizionati con abbondante cibo vivo e/o congelato mantenendo maschi e femmine divisi, in acquari separati o attraverso l'uso di un divisore. Quando le femmine sono notevolmente gonfie, piene di uova, e i maschi mostrano i loro migliori colori, scegliere la femmina più grassottella e il maschio più colorato e trasferirli nell'acquario da deposizione in serata. Dovrebbero deporre le uova la mattina seguente. Se le uova non appaiono dopo un paio di giorni, rimuovete i due pesci e provate con un'altra coppia.

In entrambi i casi, in gruppo o in coppia, gli adulti mangiano le uova se ne viene data loro la possibilità, per cui devono essere rimossi non appena sono notate. Schiudono in 24-48 ore, e gli avannotti raggiungono il nuoto libero circa 3-4 giorni dopo. Devono essere alimentati con cibo tipo infusori per i primi giorni, fino a quando non sono grandi abbastanza per accettare microworm o naupli di artemia.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Riproduzione e crescita di Tetra, Barbus e Rasbora (R. Carey)

Lungo articolo dedicato alla riproduzione di caracidi e ciprinidi, da cui traspare l'orgoglio e la soddisfazione che si prova quando si riesce a riprodurre questi pesci con successo, perchè non fanno tutto da soli, ma richiedono da parte dell'acquariofilo un impegno attivo, forte e costante, nello stimolare la deposizione prima e nel far sopravvivere e crescere i piccoli avannotti poi - traduzione in italiano di un articolo di Randy Carey