• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Kryptopterus vitreolus

Ng & Kottelat, 2013

Questa specie è stata disponibile nel commercio acquariofilo per decenni con il nome di 'glass catfish', pesce gatto di vetro o pesce coltello di vetro, ampiamente ed erroneamente identificata come Kryptopterus bicirrhis o Kryptopterus minor, ed è stata descritta scientificamente solo nel 2013 da Ng e Kottelat.

Kryptopterus vitreolus - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

nome comune
Glass Catfish, Pesce di vetro
dimensioni massime in natura
6.5 cm SL
aspettativa di vita
6 - 8 anni

Questa specie è stata disponibile nel commercio acquariofilo per decenni, durante i quali è stata ampiamente ed erroneamente identificata come i congeneri Kryptopterus bicirrhis o, più recentemente, Kryptopterus minor.

Arrivano ad una dimensione di circa 6,5 cm, ma devono essere categoricamente allevati in gruppi di minimo 10 individui, meglio di più (in natura vivono in branchi di 100 e più esemplari), per cui per allevarli ci vuole una vasca da minimo 90 cm di lunghezza.

Quello che molti acquariofili non sanno, e se ne prendono due o tre da mettere in vasca di comunità perchè li hanno visti così belli e insoliti nelle vasche del negoziante, è che i Kryptopterus sono predatori piscivori, il loro cibo preferito sono i piccoli pesci, come neon, rasbore, e altri ciprinidi/caracidi di piccole dimensioni. Per cui molti scrivono sui vari forum di sparizioni improvvise di pesci, dei quali non si trova nemmeno il cadavere, e poi domanda domanda viene fuori che avevano messo in vasca qualche giorno prima i bellissimi pesci coltello di vetro... informatevi sempre PRIMA di prendere dei pesci delle loro caratteristiche ed esigenze, per non avere amare sorprese dopo...

Una nota sul fatto che a volte si possono trovare in vendita pesci dal corpo trasparente, colorati artificialmente con strisce di colore spesso fluo, per attirare l'attenzione. Questi colori vengono applicati artificialmente tramite iniezioni sottocutanee, che sono molto dolorose e molto stressanti per i pesci, e che ne provocano la morte, immediata o dopo un po' a seguito delle malattie contratte per l'abbassamento delle difese immunitarie provocato dallo stress. Non comprate pesci colorati artificialmente, anche se in realtà vedere Kryptopterus colorati artificialmente è molto difficile, perchè sono talmente delicati che ne muoiono talmente tanti che non è economicamente conveniente farlo.

L'identità di Kryptopterus vitreolus è stata svelata solo all'inizio del 2013, quando è stata descritta come una nuova specie da Ng e Kottelat, il che significa che nella maggior parte della letteratura pubblicata prima di tale data vedrete foto di esemplari di Kryptopterus vitreolus etichettati erroneamente sotto uno di questi due nomi.
Insolitamente, gli autori erano tenuti a pubblicare una breve comunicazione subito dopo la descrizione, in quanto il termine "nuova specie" non compariva nella prima stesura del documento, per cui tecnicamente il nome Kryptopterus vitreolus è rimasto indisponibile, ai sensi dell'art. 16.1 del codice ICZN.

Nomi commerciali alternativi comprendono "Asian glass catfish" pesce di vetro asiatico, "ghost catfish" pesce gatto fantasma e "phantom catfish", mentre talvolta viene confuso con l'"African glass catfish" il pesce di vetro africano, Parailia pellucida.
Tra le altre specie del Kryptopterus, solo Kryptopterus minor e Kryptopterus piperatus possiedono un corpo trasparente in vita, mentre le rimanenti specie hanno un corpo traslucido o opaco, per cui queste tre specie si ipotizza formino un sub-clade all'interno del gruppo di specie Kryptopterus bicirrhis (Ng & Kottelat, 2013).

Le specie di Kryptopterus si trovano solo nel Sud-Est asiatico e il genere è stato considerato polifiletico dal Bornbusch (1995) che trasferì alcune specie ai generi Phalacronotus e Micronema. Le specie ancora contenute all'interno del genere sono state assegnate a diversi gruppi di specie putativi, come segue:

Gruppo di Kryptopterus bicirrhis: K. bicirrhis, K. lais, K. palembangensis, K. macrocephalus, K. minor, K. piperatus, K. vitreolus
Gruppo di Kryptopterus cryptopterus: K. cryptopterus, K. geminus
Gruppo di Kryptopterus impok: K. limpok, K. mononema, K. dissitus, K. baramensis, K. hesperius
Gruppo di Kryptopterus schilbeides: K. schilbeides, K. paraschilbeides

Bombusch (1995) ha individuato il gruppo di Kryptopterus bicirrhis come clade distinto, anche se non ha proposto nessuna sinapomorfia per diagnosticarla. Ng e Kottelat (2013) hanno poi osservato che i membri di solito hanno meno raggi nella pinna anale (46-67 vs 64-85) rispetto ad altri congeneri e hanno messo K. piperatus e K. vitreolus all'interno del gruppo sulla base di questo carattere.

distribuzione

Asia: Thailandia peninsulare e sudorientale; assente nella Thailandia centrale.

habitat

Ambiente: demerso, acqua dolce; clima tropicale.
Mostra di preferire acqua dal movimento lento o ferma, e sono stati raccolti sia in acqua bianca e torbida che in acqua nera e acida.

allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90 cm di lunghezza è lo stretto necessario per un gruppo di non meno di 10 individui.
L'arredamento è relativamente poco importante, sebbene questa specie preferisca un ambiente debolmente illuminato e può diventare timida in assenza di ripari e zone ombreggiate. Non va inserito in acquari non ancora biologicamente maturi, in quanto può essere molto stressato dai cambiamenti nella chimica dell'acqua (e lo stress rende tutti i pesci più soggetti alle malattie).

Comportamento e compatibilità: generalmente tranquillo, anche se può mangiare i pesci più piccoli, uova e avannotti, ed è abbastanza timido, per cui non riesce a competere bene con specie più grandi, robuste o turbolente. I compagni di vasca migliori possono essere pacifici ciprinidi e cobitidi dalle dimensioni paragonabili alle loro, come Trigonostigma heteromorpha, Trigonostigma espei, Brevibora dorsiocellata, Acanthocobitis zonalternans, Lepidocephalichthys, Acanthopsoides e Pangio sp., ma è meglio fare approfondite ricerche prima di acquistare dei loro coinquilini, per non avere spiacevoli sorprese.

E' una specie fortemente gregaria e tende a formare grandi banchi, per cui va allevata rigorosamente in gruppo, dai 10 esemplari in su.
Ricordo a questo proposito che due o tre pesci NON sono un gruppo, e che se l'acquario è troppo piccolo per un gruppo, allora no va bene nemmeno per un solo esemplare.

alimentazione

Ha abitudini diurne, è una specie predatrice e si alimenta principalmente di insetti pelagici e piccoli pesci, ma anche vermi e crostacei.
In acquario non ci dovrebbe essere necessità di utilizzare alimenti vivi, se non a volte appena inseriti, in quanto proveniendo in genere dalla cattura in natura, possono avere difficoltà ad accettare subito cibo morto Con un po' di pazienza comunque possono essere abituati a mangiare cibo congelato prima e secco poi. E' sempre meglio offrire una dieta variata, comprendente mangime secco affondante, chironomus vivo e congelato, Tubifex, ecc, e occasionalmente piccoli lombrichi.

  • Specie che deve vivere in gruppi di almeno 10 individui
  • Specie predatrice: mangia piccoli pesci
  • Specie non riprodotta in cattività, gli esemplari in commercio provengono tutti dalla cattura in natura.
dimorfismo sessuale
Sconosciuto.
riproduzione

La riproduzione in acquario è rara ma possibile: leggete quanto scritto da Enrico "pike_cichlids" sul forum di ciclidi.net

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Kryptopterus vitreolus - Foto tratta da tropical-fish-pictures.blogspot.it biggia Dom, 03/Giu/2012 - 14:24

Kryptopterus vitreolus - Foto tratta da tropical-fish-pictures.blogspot.it

Branco di Kryptopterus vitreolus, spesso erroneamente indicati come Kryptopterus bicirrhis - Foto tratta da Tropical Fish Pictures