• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
4 minuti
Letto finora

Il gruppo dei Labirintidi, in senso stretto e in senso lato

Ven, 26/Dic/2008 - 21:05
Posted in:
0 comments

Informazioni e notizie su tutte le famiglie e le specie che vengono in genere raggruppate sotto il nome di "labirintidi"

Trichopodus cantoris - Foto tratta da Aquaportail.com

Del grande gruppo dei labirintidi si può dire che i membri più "famosi" sono Betta, Trichogaster, Trichopodus, Macropodus, che non appartengono come talvolta si è portati erroneamente a pensare dalla loro denominazione di "Anabantidi" alla Famiglia degli Anabantidae (che fa sempre parte del Sottordine degli Anabantoidei) ma alla famiglia degli Osphronemidae; la loro denominazione "Anabantidi" deriva quindi dal nome del sottordine (Anabantoidei) a cui appartengono.

La Tassonomia

La sistematica degli appartenenti al sottordine degli Anabantoidei non è esente, come al solito, da complicazioni derivanti dal fatto che si continuano ad usare comunemente i nomi di famiglie e generi che ormai sono stati cambiati da tempo; ad esempio, la denominazione "belontidi" deriva da una famiglia, quella dei Belontidae, che non esiste più...

Altro inghippo: le specie Colisa chuna, Colisa fasciata, Colisa labiosa e Colisa lalia sono in realtà passate al genere Trichogaster, e diventate quindi Trichogaster chuna, Trichogaster fasciatus, Trichogaster labiosus e Trichogaster lalius; ma oltre alla normale lentezza con cui si "espandono" nella parlata comune i nuovi nomi delle specie, c'è anche il fatto che non tutti gli studiosi erano/sono d'accordo con questa nuova suddivisione...

Controversie sono ancora in atto inoltre circa la classificazione dei Luciocephalus e dei Channidae.

Beh, come si suol dire, ai poster l'ardua sentenza :-)
Qui troverete l'ultima "versione" tratta da fishbase e da altre fonti, sperando che rimanga stabile e condivisa tra tutti gli studiosi.
Intanto, io ho pensato bene di intitolare questa sezione ai "Labirintidi", termine che non può cambiare, visto che questi pesci sono accomunati da una caratteristica fondamentale, che li distingue da tutti gli altri pesci, quella di avere un organo respiratorio supplementare, una cavità branchiale, chiamato labirinto. Grazie a questo organo, gli Anabantoidei, che da questo prendono anche il nome di Labirintidi, sono in grado di respirare aria atmosferica, e quindi possono sopravvivere in condizioni estreme, dove altri pesci ci rimetterebbero le "pinne".


In questa pagina dedicata alla tassonomia, voglio però fare un discorso più ampio, e dare qualche accenno a tutte le specie che appartengono a questo gruppo, i Labirintidi (Labyrinth fishes in inglese). Mentre per alcuni il termine "labirintidi" va riservato sono ai pesci appartenenti al sottordine degli Anabantoidei, che hanno un vero e proprio organo del labirinto, per altri invece vanno compresi in questo gruppo anche i pesci che hanno un organo del labirinto rudimentale o non del tutto sviluppato. Il labirinto, o meglio i labirinti visto che sono due, uno per lato, sono posti in delle camere soprabranchiali, ai lati della testa. Il pesce va in superficie inghiotte aria, con le branchie chiuse, e la fa passare nei labirinti. Qui un epitelio riccamente vascolarizzato si produce negli scambi gassosi usuali.

Dal punto di vista evoluzionistico, i labirintidi sono pesci relativamente giovani, la loro età è stimata sui 50-60 milioni di anni; la loro origine è da far risalire all'era terziaria.

Principalmente, i pesci più conosciuti che vi appartengono sono quelli dell'ordine dei Perciformes, Sottordine Anabantoidei.

Sempre nell'ordine dei Perciformes, vi è un altro sottordine che appartiene al gruppo dei Labirintidi: il Sottordine Channoidei, a cui appartiene un'unica famiglia di pesci:

Sempre all'ordine dei Perciformes, ma al Sottordine Percoidei, appartengono altre famiglie di pesci che alcune fonti raggruppano sotto il termine di Labirintidi, e che vivono in habitat poveri d'ossigeno come gli Anabantoidei, anche se non hanno un vero e proprio organo del labirinto:

Oltre a queste famiglie, in qualche sito ho trovato che vengono inseriti, parlando di Labirintidi, due famiglie appartenenti all'ordine dei Synbranchiformes.

L'Ordine dei Synbranchiformes comprende 2 sottordini e 3 famiglie: al sottordine dei Synbranchoidei appartengono due famiglie, Syngnathidae e Synbranchidae; al sottordine dei Mastacembeloidei appartiene invece solo la famiglia dei Mastacembelidae.
Le due famiglie raggruppate da qualcuno ai Labirintidi sono i Synbranchidae e i Mastacembelidae. Questi pesci non hanno un vero e proprio labirinto, ma possiedono una modificazione alla struttura delle branchie che impedisce loro la disidratazione.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.