• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Lepidosireniformes

Ordine che contiene poche specie di 'pesci primitivi', conosciuti anche come lungfish, pesci polmonati, per avere un rudimentale polmone che consente loro di sopravvivere anche in assenza d'acqua.

Esemplare di Lepidosiren paradoxa lungo 95 cm e 5 kg di peso - Foto © Fishing-worldrecords.com

I Lepidosireniformes sono un ordine appartenente alla sottoclasse dei Dipnoi, pesci d'acqua dolce apparsi sulla terra almeno 400 milioni di anni fa, chiamati per questo "pesci fossili" o "fossili viventi". Hanno delle caratteristiche particolarissime che ne fanno dei pesci unici, ma come vedremo del tutto inadatti a vivere nei comuni acquari di comunità.

La loro caratteristica principale è quella di possedere oltre all'apparato branchiale per la respirazione in acqua, anche un apparato polmonare per utilizzare l'aria atmosferica. Infatti derivano il loro nome dal greco dípnoos, che significa "con due aperture respiratorie". Per questa particolarità sono conosciuti nei paesi anglofoni come "lungfish" letteralmente pesci polmonati.

Sono ritenuti da molti come gli animali di transizione tra i pesci e gli anfibi, per le placche dentarie, per la struttura delle pinne pari e soprattutto per la doppia respirazione a cui accennavo prima: se si trovano in acqua abbondante respirano con le branchie, coperte da opercoli, se in acqua scarsa o poco ossigenata (per esempio, quella delle paludi) respirano con un organo funzionante da polmone. Per questa loro caratteristica sono in grado di sopportare lunghi periodi di siccità o di infossarsi nel fango per lunghi periodi di tempo.
Studi recenti hanno inoltre osservato come i Dipnoi utilizzino le lunghe appendici posteriori per sollevarsi dal fondale o per darsi una spinta in avanti, a volte muovendole insieme, a volte alternativamente, proprio come farebbe un anfibio che cammina sulla terraferma.

All'ordine dei Lepidosireniformes appartengono due famiglie, Lepidosirenidae, a cui appartiene solo un genere e una specie, Lepidosiren paradoxa, distribuita in Sud America, e Protopteridae, a cui appartiene il genere Protopterus, con 4 specie distribuite in Africa.

Elenco delle Famiglie comprese nell'Ordine

Lepidosireniformes

Lepidosiren paradoxa - Foto © Opencage.info
-

I pesci polmonati sono tra le più intriganti e stravaganti specie d'acquario, essendo in grado di sopravvivere in condizioni estreme, ma è discutibile se i Lepidosiren paradoxa, l'unica specie che contiene questa famiglia, possano essere considerati dei pesci d'acquario, a causa delle dimensioni che raggiungono.

Protopterus aethiopicus - Foto © Steve pschia (PBase.com)
-

Sono pesci molto antichi, essendo rimasti praticamente invariati per milioni di anni, ed hanno sorpendenti adattamenti alla vita in condizioni estreme e senz'acqua.

allevamento

I Dipnoi non si trovano facilmente in commercio, e, credetemi, è molto meglio così. Si dice che possano vivere anche 100 anni, e anche se questo dato non pare fondato su osservazioni reali, tra tutti quelli allevati in acquario sembra che il più vecchio sia arrivato solo a 15 anni, il che francamente mi pare un po' poco, se non 100 anni almeno una 30ina dovrebbero vivere, viste le dimensioni che raggiungono... infatti, e qui inizia la parte dolente, i Dipnoi raggiungono dimensioni molto elevate: con l'unica eccezione di Protopterus amphibius, che si ferma a 45 cm, tutte le altre specie vanno dal metro ai due metri di lunghezza. Tali dimensioni sono state registrate da Fishbase su esemplari raccolti in natura, di cui è registrato anche il peso: è stato raccolto un Protopterus aethiopicus di ben 17 kg di peso!

Va da sè che questi pesci non sono adatti alla vita nei comuni acquari di comunità, per le dimensioni e anche per il fatto che sono predatori piscivori, che mangeranno tutti i pesci che entreranno nella loro bocca.
Certo, in cattività i Dipnoi non raggiungeranno mai le dimensioni che raggiungono in natura, ma vi sembra una buona ragione per tenerli in acquari troppo piccoli? Gia il fatto che vivano così poco la dice lunga, senza contare che mai nessun cenno di riproduzione è avvenuto in acquario, segno che evidentemente tanto bene i pesci non ci stavano.

State pensando di comprare dei Dipnoi?
Pro e contro dell'allevamento

  • Specie che diventano grandi, da 45 a 200 cm
  • Specie predatrici e piscivore
  • Specie non riprodotte in cattività, gli esemplari in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono d'allevamento o di cattura.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Riferimenti