• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Melanotaenia praecox, Dwarf Neon Rainbow Fish (J. Shaw)

Sab, 08/Feb/2014 - 10:03
Posted in:
0 comments

Racconto di un'esperienza riproduttiva delle Melanotaenia praecox, piccoli e splendenti pesci arcobaleno

Traduzione dell'articolo:
"Dwarf Neon Rainbow Fish" di Jason Shaw
sul sito della Aquarticles.com, dove potete leggerlo nella versione originale in inglese.

Due maschi di Melanotaenia praecox in parata - Foto © Hristo Hristov

La specie Melanotaenia praecox si è aggiunta abbastanza recentemente alla collezione dei pesci arcobaleno. E' stata scoperta in Nuova Guinea e contrabbandata in Nord America nei primi anni '90. Questi pesci sono solo un piacere da guardare. I loro colori riflettono splendidamente la luce. Sono un'ottima aggiunta all'acquario di comunità poiché sono molto tranquilli e nuotano in branco.

Nome comune: Dwarf Neon Rainbow Fish
Nome scientifico: Melanotaenia praecox
Distribuzione in natura: Nuova Guinea
Lunghezza: fino a 6,5 cm
Temperatura dell'acqua: 24 - 28°C.

I maschi si distinguono dalle femmine per il colore e per la forma. I maschi hanno un bordo rosso sulle pinne dorsale, anale e caudale. Il corpo risplende di blu e argento. Il corpo dei maschi diventa molto più profondo e la testa può apparire più schiacciata. Le femmine rimangono più snelle, ma diventano molto più tozze quando sono piene di uova. Hanno poi un bordo delle pinne più giallo rossastro e la parte superiore del corpo non è così luccicante come nei maschi. Sono dei mangiatori mostruosi - le loro abitudini alimentari sono disordinate. Vorrei poter mangiare come loro! Sembrano preferire il cibo in superficie, ma inseguono il cibo anche a metà vasca.

Melanotaenia praecox - Foto Flowgrow.de

Melanotaenia praecox - Foto Flowgrow.de

Note sulla riproduzione

Mi sono introdotto alla conoscenza di questi piccoli pesci nell'autunno del 2000. Non sapevo molto di loro, ma mi hanno fatto una simpatia immediata. Ho provato due diversi metodi per riprodurli. Entrambi hanno funzionato, ma questo che vi descrivo era molto più semplice.

Il mio gruppo riproduttivo consisteva in due maschi e quattro femmine. Un altro buon rapporto sarebbe stato un maschio e tre femmine. Ho costruito un cesto, appeso ai lati di un acquario di 150 litri. Il cestino dovrebbe essere lungo almeno 40 cm di lunghezza e 25 cm di profondità, con la larghezza che entri appena all'interno dell'acquario principale. Questi pesci amano avere spazio. Ho siliconato una griglia di plastica al fondo del cestello; i buchi dovrebbero essere 5 o 6 mm di diametro. Ho poi attaccato alcune vecchie piante di plastica alla grata, solo per dare loro qualche supporto per la deposizione. Avevo il pH di 6,9-7 e la durezza di 2-3 gradi. La temperatura dell'acqua era tra 25 e 26°C.

Ho inserito i miei riproduttori nel canestro e ho iniziato un buon regime alimentare. Ho sempre nutrito con piccole quantità di cibo, per evitare che cadesse oltre la grata. La loro dieta consisteva in chironomus, artemia salina adulta, cuore di manzo tritato finemente e fiocchi di spirulina.

Nel giro di pochi giorni le femmine si sono gonfiate per le uova. Il maschio dominante ha iniziato ad attirare una femmina vicino ai supporti per la deposizione. Ogni femmina dovrebbe rilasciare solo 20-35 uova, ma continua a farlo ogni 2-4 giorni. Le uova sono appiccicose e talvolta attaccate a un minuscolo filo.

Gli avannotti sono apparsi entro otto-dieci giorni, nuotando liberamente in superficie. A questo punto erano pronti a essere nutriti. Erano minuscoli in un primo momento, ed erano troppo piccoli per accettare i naupli di artemia salina. Stavano vicino alla superficie ed è lì che piaceva loro mangiare. il mangime A.P.R. di O.S.I. sembrava funzionare al meglio, ed anche il tipo “E” del baby fish food della Tetra Min. Una volta che gli avannotti avevano raggiunto due settimane di vita, hanno accettato i microworms e la settimana seguente i naupli di artemia salina.

Gli avannotti sono lenti a partire, ma una volta raggiunta la soglia del mese, crescono a vista d'occhio! Dovreste essere in grado di capire il sesso dei vostri pesci a circa 2 mesi e mezzo d'età. Usando questo metodo si sarà in grado di raccogliere 20-30 avannotti ogni tre giorni. Gli avannotti vanno spostati in un acquario più piccolo e non vanno tenuti insieme nella stessa vasca avannotti con più di due settimane di differenza d'età. Se i genitori sono ben nutriti, ignoreranno i loro piccoli.

Il metodo del cestello si è dimostrato valido. È possibile lasciare i genitori da soli e raccogliere gli avannotti mano a mano che appaiono. Basta essere sicuri di mantenere il fondo dell'acquario pulito e la vostro gruppo riproduttivo ben nutrito.

© Jason Shaw - Aquarticles

Specie nel sito
Melanotaenia praecox - Foto © Hristo Hristov
Dwarf rainbowfish, Pesce arcobaleno nano
Aspettativa di vita: 5 - 6 anni
Dimensioni massime: 6 cm SL

Questo piccolo pesce arcobaleno è ideale per un allestimento fortemente piantumato, dove mostrerà i suoi colori, che danno il meglio in condizioni di penombra. E' tranquillo e pacifico, ma nonostante le ridotte dimensioni non è adatto ad acquari piccoli, perché è molto attivo ed ha bisogno di nuotare molto.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 6.8-7.5
Riferimenti
Riferimenti & Link
FAQ - Domande e Risposte

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.