• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Esperienza di Riproduzione con Pangio oblonga (M. Thoene)

Lun, 18/Feb/2013 - 15:26
Posted in:
0 comments

Racconto con molte foto di un'esperienza di riproduzione dei Pangio oblonga, avvenuta nell'acquario di Richard Bias, New Jersey, USA, e scritta da Martin Thoene

Traduzione dell'articolo:
"Breeding experience with Pangio oblonga" di Martin Thoene
tratto da Loaches Online, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Avannotti di Pangio oblonga, foto scattata il 17 aprile 2007 dal fondo dell'acquario - Foto © Richard Bias (Loaches On Line)

Ho scoperto la notizia di questo avvenimento su un altro sito web i primi di aprile del 2007, e queste sono le parole di Richard...

Era tarda notte ed ero seduto sul pavimento molto vicino al mio acquario da 210 litri, guardando i miei pesci, mentre parlavo con mia moglie Annemarie. I miei occhi erano al livello del fondo della vasca, e mentre stavo guardando il mio Pleco ho visto qualcosa che si muoveva tra le rocce!
Ho guardato meglio e ho detto ad Annemarie "penso di avere i vermi nella vasca"
Mi ha risposto: "Come, non hai aggiunto nulla in tutti questi mesi"
Ho detto: "Sì, hai ragione" e guardando più da vicino: "Non sono vermi, sono cobitidi!"
Lei ha guardato con me ed ha confermato che erano lunghi circa 1,2 cm, avevano il corpo grigio marrone e branchie, occhi e una piccola coda. I miei Pangio avevano avuto dei piccoli! (si chiamano avannotti anche quando nascono da uova?)

Ho guardato su internet e ho visto che la riproduzione di questi pesci andava da "sconosciuta" a "difficile" a "non avvenuta in acquario"... Hanno un bell'aspetto. Ho delle pietre naturali sul fondo delle dimensioni di circa 1,5 - 2,5 cm e i pesci ci nuotano dentro e intorno... L'unico modo per vederli è guardare dal fondo della vasca con una luce flash. Sono sempre in giro alla ricerca di cibo. La cosa migliore che posso dire è che sono circa 15-20 esemplari.

  • L'acquario di Richard e Annemarie è 210 litri
  • La temperatura è di solito 25,5 - 26,5
  • pH 7,8-8,0
  • kH normalmente intorno a 20+
  • gH 18-22

Questi parametri non sono normalmente considerati come ideali per i pangio e questo aveva causato una certa preoccupazione per Richard. Un membro comune ai due forum del sito gli aveva consigliato di non preoccuparsi troppo di questo e di concentrarsi invece nel dare ai pesci condizioni stabili e acqua pulita. Questo è stato, ovviamente, un buon consiglio: i pesci infelici normalmente non si riproducono. Questo combacia con il mio credo personale sull'allevamento in acquario, in quanto ritengo che buona acqua pulita e buona alimentazione siano siano molto più importanti nel lungo periodo rispetto al replicare perfettamente durezza e pH naturali.

Le raccomandazioni di Loaches Online per questa specie sono:

Parametri dell'acqua: pH: 6,4-7,0 Durezza: acqua tenera

LOL raccomanda con tutto il cuore che tutte le specie di Pangio siano allevate con un substrato di sabbia. Questo perché si divertono a scavare e non danneggia i loro delicati barbigli. In questa parte l'acquario di Richard si discosta completamente, in quanto dispone di ciò che egli chiama "pietre". Certo, in proporzione ai Pangio questi sono piuttosto enormi massi, ma in questo caso sembra che possano essere stati un vantaggio enorme. Le uova e i piccoli avannotti erano protetti dalla predazione da parte degli altri abitanti dell'acquario dallo stesso substrato. Hanno potuto nascondersi in modo sicuro all'interno fino a raggiungere le dimensioni tali da non essere più considerati un gustoso snack dagli altri abitanti della vasca. Inoltre, le grandi dimensioni dei sassi rispetto ai Pangio significa che non c'erano spigoli vivi che potessero danneggiare i pesci, come potrebbero presentare alcune ghiaie più piccole.
Certo, consiglieremo sempre la sabbia per l'allevamento a lungo termine dei Pangio, ma l'allestimento di Richard con ghiaia di grandi dimensioni vale molto la pena di essere considerato da chi sta cercando di replicare il suo successo con questa o un'altra specie di Pangio. E' molto simile alle procedure utilizzate dai riproduttori delle specie di Danio, che riempiono il fondo di una vasca con biglie di vetro per permettere le uova cadere tra di loro e non essere mangiate dai riproduttori.

Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias

Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias

Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias
Pangio oblonga, avannotti - Foto © Richard Bias

Congratulazioni per il suo successo e grazie a Richard per la condivisione di queste immagini con noi, buona fortuna per le future deposizioni.

Questo è un esempio lampante di come i pesci sani siano pesci felici edi come vogliano procreare. Condizioni dell'acquario buone e stabili sono la cosa migliore. Ovviamente, questi pesci non sono stati tolti dall'acqua con valori lontani da quello che potrebbe verificarsi in natura. A differenza di alcune specie in cui questi parametri sono strettamente necessari per la schiusa delle uova, sembra che i Pangio oblonga non siano così sensibili e questo può essere il caso, si spera, anche con altre specie di Pangio.

© Testo di Martin Thoene - Foto di Richard Bias - Loaches Online

Specie nel sito
Pangio oblonga proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Java loach
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 8.0 cm TL

Tra i Pangio più disponibili in commercio nell'hobby acquariofilo, e commercializzato come 'Java loach', 'cinnamon loach' e 'chocolate kuhli loach'. E' incluso nel complesso Pangio kuhlii-oblonga, gruppo di specie strettamente correlate nel genere.

Temperatura in natura: 23 - 25°C

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.