• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Phenacogrammus interruptus

(Boulenger, 1899)

Splendidi pesci dalla livrea iridescente, se allevati in gruppo offrono uno spettacolo sensazionale, anche se date le dimensioni che raggiungono sono adatti solo ad acquari grandi.

Phenacogrammus interruptus - Foto © Peter Maguire

nome comune
Congo tetra, tetra del Congo
sinonimi
Micralestes interruptus, Alestoptersius interruptus, Hemigrammalestes interruptus
dimensioni massime in natura
8.0 cm TL il maschio, 6.0 cm la femmina
aspettativa di vita
5 anni

I Phenacogrammus interruptus soni pesci con una splendida livrea iridescente dai riflessi multicolori, lunghe pinne drappeggiate, e che diventano abbastanza grossini (8 cm il maschio, 6 cm la femmina) rispetto ai soliti caracidi.

Un branco di questi pesci fa un figurone in acquario, ma quest'ultimo deve essere abbastanza lungo perchè hanno bisogno di spazio per nuotare, viste anche le dimensioni non trascurabili che raggiungono.
Sono molto pacifici nei confronti degli altri coinquilini, se allevati correttamente può succedere che il maschio incominci a seguire insistentemente la femmina, e che quindi depongano le uova in acqua libera. In genere ci si accorge dell'avvenuta deposizione quando si vedono tutti i pesci dell'acquario ammassati litigando e banchettando avidamente proprio sotto ai due Phenacogrammus... sono uova abbastanza grandi e ben visibili, è quasi impossibile che in acquario di comunità se ne salvi qualcuno.

I Phenacogrammus interruptus sono molto sensibili alla qualità dell'acqua, e se non si mantiene un alto livello dell'acqua stessa lo sviluppo delle pinne dei maschi potrebbe essere compromesso e i pesci perdere colore. Sono anche piuttosto timidi e si spaventano facilmente, in particolare se non sono allevati in gruppo (e due o tre pesci ricordo che NON sono un gruppo).

Spesso si presenta nelle vasche dei negozi con un aspetto scialbo e grigio, per cui viene trascurato. Invece una volta che sono sistemati in acquario e cominciano a maturare, sviluppano la loro spettacolare colorazione. Una grande branco di tetra del Congo è uno spettacolo da vedere.

distribuzione

Africa: Repubblica Democratica Del Congo

habitat

Ambiente: bentopelagico; acqua dolce; Clima: tropicale
Le popolazioni selvatiche sono endemiche nel drenaggio del fiume Congo, nella Repubblica democratica del Congo. La maggior parte dei pesci disponibili in commercio sono allevati commercialmente in Estremo Oriente e in Europa orientale.

temperatura in natura
23 - 26°C
valore pH in natura
6.0 - 8.0
valori acqua in natura
dH: 5.0 - 19.0
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 120 cm di lunghezza per un gruppo di almeno 6-8 esemplari.
L'ideale sarebbe un acquario biotopo africano, con rami, legni, vegetazione galleggiante e Anubias. Comunque mostreranno i loro migliori colori in qualsiasi allestimento ben piantumato con abbondante spazio per il nuoto. L'acqua dovrebbe essere tenera e da acida a neutra, con una buona circolazione.

Comportamento e compatibilità: Tranquillo e pacifico, ma può spaventare specie timide con il suo nuoto attivo e le grandi dimensioni degli adulti. In genere è adatto alla maggior parte delle vasche di comunità. Compagni di vasca ideali possono essere altri tetra, pesci arcobaleno, Corydoras, Loricaridi, Synodontis e vari ciclidi pacifici, come Pelvicachromis sp. o Cleithracara. Non vanno allevati con specie che morsicano le pinne, o le spettacolari pinne dei maschi saranno distrutte. Allo stesso modo non dovrebbero essere tenuti con compagni di vasca troppo vivaci e turbolenti, a causa della loro natura timida. Per ottenenre l'effetto migliore vanno allevati in folti gruppi di sessi misti.

alimentazione

E' onnivoro e si nutrende in natura con piccoli vermi, insetti, crostacei, alghe e altro zooplancton. In acquario non ha grandi pretese ed accetta volentieri il mangime secco in granuli o fiocchi, ma, ma perché mostri la sua migliore colorazione la sua dieta dovrebbe essere comporta anche da mangime surgelato e/o vivo.

  • Specie che va allevata in gruppo: non meno di 6-8 esemplari
  • Specie che diventa abbastanza grande: fino a 8 cm
  • Specie riprodotta in cattività, tuttavia possono essere presenti in commercio stock provenienti dalla cattura in natura. Chiedete al negoziante se i pesci che state per prendere sono d'allevamento o di cattura.
comportamento riproduttivo
Specie ovipara, che non si cura delle uova e degli avannotti.
dimorfismo sessuale
I maschi sono più grandi e molto più colorati delle femmine. Inoltre sviluppano estesi filamenti nella pinna caudale ed hanno una pinna dorsale notevolmente più ampia.
riproduzione

La riproduzione in acquario non è facile, ma possibile. Depondno le uova disperdendole in acque aperte.
I pesci dovrebbero essere condizionati con cibo vivo e surgelato, quindi vanno selezionati il maschio più colorato e la femmina con il ventre più grosso. Questi devono essere collocati in un piccolo acquario con il fondo coperto da una rete, con le maglie abbastanza grandi da far passare le uova ma che non consentano ai genitori di seguirle, in modo da minimizzare il rischio di predazione. L'illuminazione deve essere fioca e vanno previsti alcuni ciuffi di piante per indurre la deposizione, in quanto in natura le uova sarebbero sparse tra la vegetazione. L'acqua dovrebbe essere tenera e con il pH da neutro ad acido.

Dopo un inseguimento da parte del maschio, i pesci depongono fianco a fianco, con un movimento tremolante. Da una singola femmina possono essere deposte fino a 300 grandi uova in un periodo di diversi giorni di attività riproduttiva, anche se è più comune che ne vengano deposte 100-200. Durante le prime 24-48 ore è comune che molte uova sviluppino infezioni fungine, per cui andrebbero rimosse non appena si notano, con una lunga pipette.

Le uova schiudono dopo circa 6 giorni e agli avannotti, dopo che sono stati assorbiti i sacchi vitellini (circa 24 ore), dovrebbero essere offerti cibi molto piccoli, tipo infusori, seguiti dopo 2-3 giorni da naupli d'artemia o microworm.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Commenti

Sono davvero pesci splendidi, sono grandi e con le pinne fluttuanti, e con una colorazione riflettente che le foto non rendono... un bel gruppo numeroso in una vasca grande e lo spettacolo è assicurato!
E si riproducono anche spesso, anche se non ho mai raccolto le uova per cercare di far sopravvivere gli avannotti...

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Riproduzione e crescita di Tetra, Barbus e Rasbora (R. Carey)

Lungo articolo dedicato alla riproduzione di caracidi e ciprinidi, da cui traspare l'orgoglio e la soddisfazione che si prova quando si riesce a riprodurre questi pesci con successo, perchè non fanno tutto da soli, ma richiedono da parte dell'acquariofilo un impegno attivo, forte e costante, nello stimolare la deposizione prima e nel far sopravvivere e crescere i piccoli avannotti poi - traduzione in italiano di un articolo di Randy Carey