• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
2 minuti
Letto finora

Il Biotopo d'Origine dei Guppy

Lun, 29/Dic/2008 - 20:47
Posted in:
1 comment

Descrizione, informazioni e immagini degli habitat in cui vivono in natura i Poecilidi

Centro America, Messico: Puente el Naciemento: biotopo di ritrovamento di molte specie di Poeciliidae - Foto di Kees de Jong (AFAE - Poecilidi e Goodeidi)

Il Guppy, o Poecilia reticulata, proviene dal Sudamerica: Venezuela, Barbados, Trinidad, Brasile del Nord e Guyanas.

E' stato ampiamente introdotto in molti altri paesi, principalmente per il controllo delle zanzare, dove grazie alla sua adattabilità e alla sua prolificità dimora stabilmente, ma mentre raramente ha avuto un qualche effetto nel debellare le zanzare, sono stati segnalati casi di impatto ecologico negativo, nei confronti delle specie ittiche native.
Specialmente in Africa sono state rilevate popolazioni selvatiche di Poecilia reticulata nei fiumi che scorrono nella zona litoranea del Natal, a sud di Durban, così come a Kuruman Eye e nel lago Otjikoto in Namibia.

I Guppy ora in commercio provengono comunque per la quasi totalità da allevamenti asiatici.


Vi segnalo a proposito della grande adattabilità dei poecilidi ad habitat diversi questo interessante articolo di Luca Viviani: "Pesci tropicali ritrovati in Italia (guppy, portaspada, molly e platy)" in cui si descrive con molte foto e video come guppy e platy si siano adattati anche a particolari habitat nostrani.

Vai alle foto dei biotopi naturali dei poecilidi

Si presenta in corsi d'acqua sorgivi dalle temperature tiepide e nei loro effluenti, in fossati pieni d'erbacce e nei canali d'irrigazione.
E' stato ritrovato in vari habitat, che variano dalle acque fortemente torbide degli stagni e dei canali d'irrigazione, dagli argini ricoperti di piante erbacee, posti in pianure o bassopiani, ai torrenti di montagna dalle acque pure e cristalline, posti a grandi altezze sul livello del mare.

Tollera anche una grande gamma di salinità, ma richiede temperature ragionevolmente calde (23-24°C) e acque calme e ricche di vegetazione per poter sopravvivere.
I valori dell'acqua dovrebbero rientrare tra questi parametri di massima: pH: 7.0 - 8.0; dH: 9.0 - 19.0 temperatura 18 - 28°C.

L'alimentazione in natura è basata su zooplancton, piccoli insetti e detriti.

Riferimenti
Riferimenti & Link

Commenti

E come da noi il persico sole, pesce gatto, il big bass (persico trotta o boccalone in età avannotto)o la gambusia non e che risolveranno il problema zanzare se no l'alborella cavedani e affini avrebbe risolto il problema da secoli. sono stati invasivi i primi periodi ma non so stati veramente la causa negativa nei confronti delle specie ittiche native il big bass non e vero che e dannoso per il lattarino pure se ne mangia na bella quantità stesso quificente del luccio e trotta (Altri due predatori).......... guarda prediligono molto di più le acque melmose o letto un articolo che in certi fiumi del nord Europa e Russi e presente e di certo le acque non raggiungono temperature tra 18° e i 24° specialmente di inverno. di solito si tengono temperatore alte purre per alcuni tipi piante!...... Mirko

Complimenti per l'articolo ma se mi e' permesso oserei fare una piccola rettifica: e' vero che in natura i guppy vivono a circa 24°, ma io li tengo in una grande vasca a 20°in superficie e 18° in profondita' e stanno benissimo! Continuano a riprodursi instancabilmente! (attualmente gli adulti sono circa 180) ciao ciao complimenti ancora ;-)

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.