• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Poecilia velifera

(Regan, 1914)

E' un'altra tra le popolari specie di molly in acquariofilia, e come le altre è stata riprodotta selettivamente per produrne diverse forme e varietà, come albino, nero, rosso, ecc. Come tutti i molly vivono molto più a lungo e in salute se allevati in condizioni salmastre.

Poecilia velifera - Foto © Rudolf Svensen

nome comune
Sail-fin molly
sinonimi
Mollienesia velifera
dimensioni massime in natura
maschio 15.0 cm TL, femmina18.0 cm TL
aspettativa di vita
5 anni

E' un'altra tra le popolari specie di molly in acquariofilia, e come le altre è stata riprodotta selettivamente per produrne diverse forme e varietà, come albino, nero, rosso, ecc. Alcune di queste forme sono il risultato di incroci con Poecilia latipinna. Ne esiste anche una grottesca varietà 'balloon' in cui il corpo è arrotondato per dargli un aspetto simile ad un palloncino. Questa forma può causare problemi digestivi e alla vescica natatoria e può provocarne la morte prematura.

Sono molto difficili da distinguere dai molto simili Poecilia latipinna, in particolare da giovani, e l'unico metodo affidabile è quello di contarne i raggi della pinna dorsale. Poecilia velifera ne ha 18-19, mentre Poecilia latipinna solo 14.

Questa specie è più difficile da allevare in salute rispetto alle altre del genere, e deve essere rigorosamente mantenuta un'alta qualità dell'acqua, in particolare quando i maschi stanno sviluppando la loro splendida pinna dorsale in tutta la sua estensione. E' assolutamente essenziale che l'acqua sia almeno dura e alcalina, e i pesci vivono molto più a lungo e in salute se allevati in condizioni salmastre. Questa specie può anche essere acclimatata in acqua marina senza troppi problemi.
Non sono quindi decisamente adatti ai comuni acquari di comunità, anche perché oltre all'acqua salmastra, sono pesci che diventano grandi, la femmina può raggiungere i 18 cm di lunghezza, coda compresa, e se pensiamo al corpo tozzo e alla grande pinna dorsale, dovremmo immaginare come possano stressarsi in vasche troppo piccole. Come non finirò mai di ricordare, i pesci nelle vasche dei negozianti sono giovanissimi, 'cuccioli' che devono ancora crescere, pensiamoci quando decidiamo di comprarli!

distribuzione

America Centrale: Messico sud-orientale.

habitat

Ambiente: bentopelagico; non migratori; acqua dolce e acqua salmastra; Clima: tropicale

temperatura in natura
25 - 28°C
valore pH in natura
08.00.00
valori acqua in natura
dH: 13.0 - 19.0
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90 cm di lunghezza per un gruppo di minimo 5-6 esemplari.
L'ideale è un acquario fittamente piantumato con spazio aperto per il nuoto. L'acquario deve essere il più grande possibile, e non vanno tenuti troppo affollati, altrimenti i maschi non riescono a completare lo sviluppo della grande pinna dorsale. Per farli vivere sani e a lungo è meglio allevarli in acqua salmastra, mentre in acqua dolce tendono a sviluppare malattie (principalmente fungosi) e vivono meno, l'acqua deve essere almeno dura e basica.

Comportamento e compatibilità: E' un pesce tranquillo, adatto agli acquari di comunità, ma deve essere tenuto solo con altre specie in grado di tollerare l'acqua dura/salmastra. Buone scelte includono altri livebearer, come Portaspada o Platy (non altri Molly, in quanto possono incrociarsi), alcuni gourami e corydoras o loricaridi resistenti. Sono adatti anche alcuni tetra e barbus. Può essere allevato in un allestimento salmastro con Etroplus, gobidi ecc.

alimentazione

E' una specie onnivora, nutrendosi in natura di una varietà di zoobentos e detriti. In cattività accetta volentieri la maggior parte dei cibi, siano essi vivi, congelati o essiccati. E' necessario per mantenerli in salute però integrare la loro dieta fornendo sostanze vegetali, come ad esempio spinaci scottati, fette di cetriolo o mangime secco a base vegetale.

  • Specie d'acqua salmastra
  • Specie che va allevata in gruppo, con 2-3 femmine per ogni maschio
  • Specie che diventa abbastanza grande: la femmina può raggiungere i 18 cm
  • Specie riprodotta in cattività, talvolta attraverso tanti incroci tra consanguinei da indebolire il loro patrimonio genetico e la loro stessa salute.
comportamento riproduttivo
Specie ovovivipara, fecondazione interna.
dimorfismo sessuale
I maschi possiedono un gonopodio e una grande e lunga pinna dorsale a vela.
riproduzione

La riproduzione è un po' più difficile rispetto alle altre specie di Poecilia. Si riproduce nel modo comune ai pesci vivipari, e come per altre specie i maschi possono essere un po' stressanti nella loro ricerca delle femmine, per cui è sempre consigliabile allevare diverse femmine per ogni maschio per suddividere tra loro le sue attenzioni. Aiuteranno anche aree fittamente piantumate.
La gestazione dura dalle 4 alle 8 settimane, dopo di che le femmine possono partorire fino a 200 avannotti (solitamente però non ne partoriscono che dai 20 ai 60 al massimo :). Gli avannotti sono abbastanza grandi e accetteranno naupli d'artemia, gamberetti o mangime in fiocchi polverizzato già dalla nascita.
I pesci adulti, genitori compresi, predano i piccoli, per cui la vasca dovrebbe essere fittamente piantumata per garantire protezione ai piccoli; il metodo migliore per farne crescere un buon numero è quello di rimuovere la femmina gravida in un acquario separato e permetterle di partorire lì prima di rimetterla nell'acquario principale. L'utilizzo di sale parto o sale nido non è raccomandabile, in quanto le loro piccole dimensioni non sono adatte per l'allevamento degli avannotti.
Da notare è che i pesci selvatici (catturati in natura) tendono molto meno a mangiare i loro figli rispetto alle forme domestiche (riprodotte in cattività).

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Riferimenti