• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
36 minuti
Letto finora

Piranha: Tutto Quello Che...

Mar, 30/Dic/2008 - 15:14
Posted in:
3 comments

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere... i messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Pygocentru nattereri - www.tropicarium.it

iha.pngEcco qui come al solito le domande e le risposte più interessanti e più frequenti in cui mi sono imbattuta frequentando il Newsgroup it.hobby.acquari riguardanti le varie specie di Piranha in commercio. E come al solito rinnovo i miei ringraziamenti a tutti i partecipanti :-)

Stai pensando di comprarli?
Vai alla pagina con i pro e contro dell'allevamento dei Pygocentrus nattereri, i Piranha

Ulisse (18 gen 2001)
Aggressivita' Piranha
Salve, vorrei chiedere un consiglio su dei Serrasalmus Nettereri.
Ne ho 4, in una vasca da 200l e misurano circa 15/18cm l'uno. Li ho da un anno circa e fino ad ora sono stati sempre dei pesci "piuttosto" tranquilli.
Da un po di tempo iniziano a manifestare una maggiore aggresivita' tra di loro. Non riesco a capire se si tratta di uno spirito di territorialita' che li spinge a far questo oppure si tratta di un comportamento legato alla riproduzione. Premetto che ho notato scontri anche violenti solo tra 3 di loro; questo mi ha fatto sorgere il dubbio che possa trattarsi di un comportamento legato all riproduzione (tre maschi che si contendono una femmina).
Renato Zamboni
> Salve, vorrei chiedere un consiglio su dei Serrasalmus Nettereri. Ne ho 4, in una vasca da 200l e misurano circa 15/18cm l'uno. Da un po di tempo iniziano a manifestare una maggiore aggresivita' tra di loro. Non riesco a capire se si tratta di uno spirito di territorialita' che li spinge a far questo oppure si tratta di un comportamento legato alla riproduzione.
Ciao, le dimensioni dei pirana sono uguali o quelli che combattono sono piu' piccoli e molto piu' snelli?
Ti chiedo questo perche' quando avevo i miei bellissimi 23 pirana le femmine erano piu' grosse e tondeggianti, anche il colore era piu' rossastro mentre i maschi piu' piccoli erano quasi neri. Ho visto diverse volte la deposizione e la preparazione del nido che viene fatto sul fondo. Con movimenti rotatori creano una leggera buca nel ghiaietto dove depongono innumerevoli uova, restano a guardia del nido e per chi si avvicina troppo sono cavoli amari.
Ulisse
> Ciao, le dimensioni dei pirana sono uguali o quelli che combattono sono piu' piccoli e molto piu' snelli?
No, anzi, e' il contrario, quello piu' aggressivo e' il piu' grosso di tutti (20cm). Un'altra cosa che ho notato e' che succede sopratutto dopo che gli do da mangiare! Forse vengono eccitati dal cibo e si comportano di conseguenza.
> Ti chiedo questo perche' quando avevo i miei bellissimi 23 pirana le femmine erano piu' grosse e tondeggianti, anche il colore era piu' rossastro mentre i maschi piu' piccoli erano quasi neri. Ho visto diverse volte la deposizione e la preparazione del nido che viene fatto sul fondo. Con movimenti rotatori creano una leggera buca nel ghiaietto dove depongono innumerevoli uova, restano a guardia del nido e per chi si avvicina troppo sono cavoli amari.
Ma che dimensioni avevano i tuoi 23 pirana, che tipo erano (i miei sonno serrasalmus nettereri) e sopratutto quanti litri era il tuo acquario???
Ti vorrei anche chiedere alcuni consigli sull'allestimento della vasca. Il mio "acquariofilo" mi ha consigliato di non mettere nulla all'interno della vasca (200litri), tipo radici, sassi piante o cose del genere. Io vorrei mettere delle radici, sia per abbellire un po' l'acquario sia, sopratutto, per ricreare un po l'habitat loro: ph piu' basso, nascondigli, ecc. Tu che ne dici?
Scusa se ti bombardo di domande, ma ho veramente molte difficolta' a trovare persone con esperienza su questo genere di pesci. Anche su internet ho trovato pochissime informazioni e spesso sono anche in netta contraddizione.
Renato Zamboni
> Ma che dimensioni avevano i tuoi 23 pirana, che tipo erano (i miei sono serrasalmus nettereri) e sopratutto quanti litri era il tuo acquario???
la vasca dove tenevo i pirana era da 1.000 litri e le dimensioni andavano dai 18-20 cm. dei maschi ai 25 cm. delle femmine. Erano in numero quasi uguale e hanno deposto innumerevoli volte. La vasca aveva un fondo di ghiaietto fine ed alcuni legni per ornamento. Il ph nella vasca dei pirana si stabilizza a valori molto bassi, io in vasca misuravo un pH 3,5. penso che questo fosse dovuto alle deiezioni dei pesci. Una cosa molto strana ed interessante che ho potuto notare che pesci affetti da malattie mortali, tipo melanomi messi in quest'acqua guarivano miracolosamente. Un tricogaster oro con una profonda ferita che metteva allo scoperto la vescica natatoria e la spina dorsale, causata sicuramente da un melanoma in quanto era iniziato con un inspessimento delle parti scure del corpo tipo linfocisti, poi quando questi brufoli si erano staccati avevano messo a nudo lo scheletro. Feci analizzare alcuni soggetti morti e mi fu' diagnosticato un tipo di melanoma.
Questo pesce ancora vivo ma in condizioni disperate lo buttai nella vasca dei pirana. Non so' come si salvo' ma vi posso garantire che guari' perfettamente e che visse ancora alcuni anni con loro, adattandosi perfettamente e mangiando i resti che uscivano dalle branchie dei pirana.
Volevo fare delle prove per confermare questa tesi interessantissima ma poi purtroppo mi feci convincere a cedere il branco di pirana a un grosso acquario e non ne feci piu' nulla. La teoria che i grossi predatori tipo squali non si ammalino di tumore e le cellule tumorali iniettate nei loro tessuti regrediscono fino a sparire mi ha fatto pensare che anche i pirania abbiano la stessa capacita'. E' inspiegabile infatti che possano mangiare schifezze atroci senza ammalarsi mai. Adesso ne ho tre, un maschio e due femmine nei soliti 1.000 litri e dopo i pasti anche i miei diventano molto piu' aggressivi.
Una vasca da 200 litri per i pirana adulti mi sembra un po' piccola perche' hanno bisogno di uno spazio vitale di 20-25cm. tra un soggetto e l'altro.
Questo fatto l'ho potuto osservare nella mia vasca, appena per un qualsiasi motivo un animale sconfinava nello spazio di un altro incominciavano zuffe terribili in tutto il branco fino a che non si riassestavano tutte le distanze. Spero di non aver annoiato nessuno con questa mia risposta, non proprio breve, ma e' un pesce che mi ha sempre attirato enormemente e che ho potuto osservare per molti anni. Se altri hanno fatto interessanti esperienze con questo animale mi puo' scrivere anche in privato perche' sono molto interessato a conoscere esperienze di altri.
emiyago (29 Dic 2000)
Al mio Piranha...
Circa un mesetto fà entro mi sono recato dal mio negoziante per acquistare del mangime. Come al solito dò prima uno sguardo ai nuovi arrivi; ci sono i soliti platy, neon, scalari, pultori e...
In una vasca dedicata ai cicldi noto due microscopici pescetti; Piranha.
Veramente piccoli!
Avevo allestito da circa un mese una nuova vasca da 100lt che stavo facendo "maturare" per ospitare una nuova coppia di Discus, ma....
Ma all`"apparizione" di quei minuscoli pescetti mi si è accesa, anzi, risvegliata una smania che avevo perso; la smania da "pesce nuovo".
Li guardo bene: uno è giulivo, baldanzoso si aggira tra i vari Pelvicacromis, meeky, geophagus (che abbinamento ehhh), l`altro è messo maluccio, i pelvicacromis lo hanno "beccato" un pò.
Non ho resistito, li ho comprati.
Messi nella loro nuova dimora ho iniziato a nutrirli ogni ora, purtroppo dopo 3gg uno è morto (immaginate quale) ma l`altro... L`altro piranha si è accresciuto ad una velocità impressionante, da 1.5 cm a 5 cm in un mese, mai vista cosa simile.
Vederlo crescere è una cosa fantastica.
La mia Ragazza, che prima mi sfotteva per quanto era "brutto", se n`è letteralmente innamorata.
I discus mi hanno dato delle grosse soddisfazioni, ma questo pesce è diverso, ha un fascino particolare che....... non so spiegare.
Scusate il lunghissimo post, ma sono felice di amare i pesci.
Maurizio
>Scusate il lunghissimo post,ma sono felice di amare i pesci.
Allora cerca di trovargli degli amici perche' e' un pesce di branco :-)
emiyago
Ciao Maurizio, non solo mettero dei compagni al mio Piranha (della stessa taglia), ma sto per allestirgli una vasca da 600lt apposta. Comunque un po di compagnia la ha già, due plecostomus, che non infastidisce minimamente (per ora presumo).
Marco La Volpe
Queste sono cose che vorrei sentire più spesso, complimenti per il proposito!!!
:-) Ti consiglio di procurarti il numero di "aquarium"di febbraio 95 c'è un bell'articolo dettagliato sulla riproduzione in acquario di Serrasalmus nattereri, molto interessante.
Gavriel (16 Gen 2000)
Un mio amico ha acqustato un piranha (sesasalmus) e mi ha chiesto consigli sul suo allevamento ma io non ne so nulla. In che tipo di acqua vive?
Maurizio
> Un mio amico ha acqustato un piranha (sesasalmus) e mi ha chiesto consigli sul suo allevamento ma io non ne so nulla. In che tipo di acqua vive?
Devi dire al tuo amico che non ha senso comprare un pesce senza sapere un inimo delle sue esigenze. Oltre tutto ne ha preso uno solo quando i piranha sono pesci di branco. Insomma, sarebbe meglio che, per far colpo, usasse qualche altro sistema e non adoperasse gli animali vivi. Chiaramente non ce l'ho con te ma queste cose mi fanno... agitare.
P.S. Vogliono acqua tenera e NON gli va' dato la carne tutti i giorni.
alex
se ne era parlato tempo fa sul newsgroup. quando crescono sono terribili. si mordono tra loro, sporcano, etc. etc. e poi sono bruttini, qualcuno li ha definiti "brutti ceffi".
insomma, a me hanno sconsigliato di tenerli.
Alberto Scapini
>e poi sono bruttini, qualcuno li ha definiti "brutti ceffi".
... calma calma :-))) Non trasformiamo il racconto di una brutta esperienza in una condanna della specie :-))
visto che la definzione "brutti ceffi" è mia, sottolineo che ho raccontato la mia "tragica" avventura con i piranha di molti anni fa spiegando che è stata dovuta solo in parte alle difficoltà di allevamento presentate dalla specie ma soprattutto è stata dovuta alla mia totale ignoranza sulle sue esigenze e di conseguenza all'acquario assolutamente inadeguato che avevo allestito per loro. Errori di gioventù ;-)
Sono convinto che, se allevati da un appassionato ben informato e con un impianto all'altezza delle loro esigenze, anche questi pesci - pur non avendo una livrea affascinante - possano riservare delle soddisfazioni.
alex (28 Dic 1999)
Avrei in mente di acquistare due o tre piranha. Però ho alcuni dubbi.
1 - esiste una specie che cresce poco :-? Io ho visto esemplari di circa
trenta centimetri. Dato che l'acquario che sto per acquistare sarà tra gli 85 e i 125 litri.
2 - in un acquario con piante si possono mettere o hanno abitudini di
sradicarle o rovinarle?
3 - con qualche pesce di fondo tipo corydoras o con qualche pesce
mangiaalghe come convivono?
4 - sono pesci delicati? (la domanda sembrerà ironica ma è invece seria)
Pinodan
> 2 - in un acquario con piante si possono mettere o hanno abitudini di sradicarle o rovinarle?
Si hanno qualche abbitudi ìne di questo genere, ma qualche pianta puoi metterla (vallisneria)
> 3 - con qualche pesce di fondo tipo corydoras o con qualche pesce mangiaalghe come convivono?
se non li divoreranno li uccideranno, ho già provato, io ne avevo tre di cui 2
di quasi 20 cm e un altro "il cannibale" 30 cm circa che ha ucciso un plecostomus e uno dei piranha più piccoli.
> 4 - sono pesci delicati? (la domanda sembrerà ironica ma è invece seria)
Assolutamente no. O almeno quelli di grssa taglia, i miei li ho tenuti in un ontenitote di plastica di 30 L per 2 giorni con acqua di rubinetto, dh 29, e acqua putrida per la carne non mangiata andata a male e chissà cos' altro.
I mei erano un po' schizzinosi nel mangiare, infatti davo cuore di bue a piccoli pezzetti, gamberetti freschi, quelli surgelati non li mangiavano, incredibile ma vero.
Corrado Bortolin
> Avrei in mente di acquistare due o tre piranha. Però ho alcuni dubbi. 1 - esiste una specie che cresce poco :-? Io ho visto esemplari di circa trenta centimetri.
La crescita Dipende molto da diversi fattori: primo fra tutti è lo spazio che hanno a disposizione, ricordandoti che sono prevalentemente pesci di branco, io consiglerrei non meno di 450-500 liti per 3 max 4 esemplari , se vuoi che raggingano la loro taglia massima.
> Dato che l'acquario che sto per acquistare sarà tra gli 85 e i 125 litri.
Assolutamente insufficiente, ma questo è un mio giudizio.
> 2 - in un acquario con piante si possono mettere o hanno abitudini di sradicarle o rovinarle?
Esistono i Serrasalmus Nattateri che pur essendo Prettamente carnivori possono talvolta integrare la loro dieta con sostanze vegetali, ma questo dipenderà molto dalla dieta a cui li sottoporrai
Ed esistono dei Colossoma che sono un vero flagello per quasi tutti i tipi di pianta essendo solo esclusivamente vegetariani.
Non sono certo al 100% ma mi pare che il serrasalmus Nattateri sia introvabile in quanto protetto e non più importabile, occhio quindi che non ti rifilino dei colossoma tra l'altro difficilmente distinguibile in giovane età.
> 3 - con qualche pesce di fondo tipo corydoras o con qualche pesce mangiaalghe come convivono?
I Serrasalmus con nessuno gli Altri con tutti
> 4 - sono pesci delicati? (la domanda sembrerà ironica ma è invece seria)
MOLTO SERIA INVECE: I Serrasalmus specie quelli di cattura sono pesci che ecessitano di un biotopo molto particolare da riprodurre, in quanto vivono in "AGUE NEGRE" cioè con una tale concentrazione di putrescenza vegetale (es Torba) da non riuscire quasi a vedere una parete dall'altra, molta corrente periferica ma in un lato dell'acquario è assolutamente necessario avere un loco a movimento ZERO cosa per altro estremamente complicata da ottenere.
Alberto Scapini
>Avrei in mente di acquistare due o tre piranha. Però ho alcuni dubbi.
Io non li prenderei. Ci sono pesci molto più belli e interessanti. Ti dico solo una cosa: io sono passato dal dolce al marino moltissimi anni fa proprio dopo una penosissima esperienza con i Serrasalmus nattereri. Un insuccesso senza dubbio dovuto alla mia colossale inesperienza dell'epoca (1983 o giù di lì) e ad un impianto assolutamente inadeguato.
Li tenevo in una vasca troppo piccola (100 lt o poco più) e quegli "esseri" acquistati con una taglia di 3-4 cm crescevano a vista d'occhio. In breve tempo sono divenuti tre "brutti ceffi" di 20 -25 cm capaci solo di divorare carne e sporcare l'acqua in una maniera inimmaginabile. I miei disperati cambi d'acqua non erano mai sufficienti. Ho cercato inutilmente qualche grosso acquario a cui regalarli. E' finita che un bel giorno hanno smesso di accettare il fegato e il cuore che gli somministravo e (orrore degli orrori) hanno cominciato a divorarsi tra loro.
Ripeto, sicuramente con molta più esperienza e con un impianto adeguato, sarebbe andata sicuramente in maniera diversa. Ma credo che per allevare i Piranha come si deve, sia indispensabile una vasca da almeno 3-400 lt con pochissimi esemplari ed un super mega maxi filtro.
E comunque ti posso assicurare che erano pesci di una timidezza incredibile e dalla livrea ben poco entusiasmante.
Insomma... a mai più :-))
alex
>Io non li prenderei. Ci sono pesci molto più belli e interessanti.
quelli che ho visto io erano sia piccoli che grandi. i grossi erano sui 25 cm. almeno.
ci sono diverse varietà, alcune anche meno brutte delle altre.
>Li tenevo in una vasca troppo piccola (100 lt o poco più)
quella vasca era difatti sui mille litri con una decina di esemplari e senza piante.
>E' finita che un bel giorno hanno smesso di accettare il fegato e il cuore che gli somministravo e (orrore degli orrori) hanno cominciato a divorarsi tra loro.
difatti è raro trovare piranha adulti con le pinne integre :-))))
sono proprio pesci impossibili :-)))
Alberto Scapini
>difatti è raro trovare piranha adulti con le pinne integre :-)))) sono proprio pesci impossibili :-)))
Pinne integre???!!! La scena che ho visto io era degna di un pulp film: mezzo Piranha (intendo proprio MEZZO pesce: testa, un pezzo di dorso e qualche brandello di pinne) cercava di scappare dai suoi due "amici" che lo rincorrevano per la vasca divorandolo da dietro :-((((((((
alex
quindi quando mettevi la mano nell'acquario... scappavano o te la aggredivano :-?
Alberto Scapini
>quindi quando mettevi la mano nell'acquario... scappavano o te la aggredivano :-?
Aggredire???!!! Bastava entrare nella stanza dove tenevo la vasca per vedere un ribollire frenetico d'acqua: erano i pesci che cercavano rifugo dietro le rocce, terrorizzati al solo avvicinarsi di un estraneo. Quando mettevo le mani dentro, poi, era un maremoto e per nascondersi rovesciavano metà arredamento...
Intendiamoci, però: non sto dicendo che questo sia il vero comportamento dei Piranha. Sicuramente in natura le cose stanno molto ma molto diversamente. Però in una vasca piccola e stressati per le pessime condizioni, il loro comportamento era tutt'altro che aggressivo.
Comunque la dentatura era veramente notevole. Una volta ne ho tirato su uno con il retino (che "volpe" che ero, eh?) e non si è neanche fermato all'interno: l'ha tagliato con i denti in un nano-secondo passandoci attraverso. Del resto erano molto eloquenti anche i morsi che lasciavano sulla carne ;-))
Danilo
chi sa darmi notizie sul piranha??? ne ho da poco acquistati 4 (erano 5) e
non so quasi nulla su di loro, come deve essere l'acqua, cosa devono
mangiare e come fare per farli vivere meglio, aiutatemi!!!
Maurizio
>non so quasi nulla su di loro, come deve essere l'acqua, cosa devono mangiare e come fare per farli vivere meglio, aiutatemi!!!
Perche' hai comprato dei pesci di cui non conosci le esigenze?
Richiede acqua con valori medi, GH 10 pH 7, non e' il mostro descritto nei films, come alimentazione accetta di tutto anche se va' integrata con piccoli pezzetti di carne magra (non tutti i giorni).
Giorgio
>non so quasi nulla su di loro, come deve essere l'acqua, cosa devono mangiare e come fare per farli vivere meglio, aiutatemi!!!
Scusa la domanda. Ma non era farse meglio cercare le informazioni prima di acquistare i pesci??
Alessandro Paroli
>chi sa darmi notizie sul piranha??? ne ho da poco acquistati 4 (erano 5) e non so quasi nulla su di loro, come deve essere l'acqua, cosa devono mangiare e come fare per farli vivere meglio, aiutatemi!!!
Ho sentito dire che gradiscono almeno 1 dito al giorno. :-)
Per 20 giorni sei a posto....... poi i familiari :-))
Scusa , ma non potevi informarti prima ! :-)))
StefanoG
> chi sa darmi notizie sul piranha??? ne ho da poco acquistati 4 (erano 5) e non so quasi nulla su di loro, come deve essere l'acqua, cosa devono mangiare e come fare per farli vivere meglio, aiutatemi!!!
Dalle faq di rec.acquaria:
"PER PIACERE, PER PIACERE non comperare un pesce e POI chiedere al newsgoup come puoi allevarlo. Fai domande PRIMA e informati il più possibile PRIMA di comprare il pesce. Ci vogliono alcuni giorni perchè le persone ti rispondano. Molti negozi ti terrano il pesce se glielo chiedi. ... "
E' una buona regola. Non ti posso aiutare per i piranha, non li ho mai avuti.
Tra l'altro forse dire piranha non basta, credo ci siano diverse specie con caratteristiche ( almeno alimentari ) diverse.
bikediablo (15 Nov 2000)
Piranha maltrattato
Articolo di Repubblica 31/10/2000
"Piranha maltrattato e il gip lo manda all'Acquario civico"
"Vasca piccola, proprietario denunciato"
---------------------------------------------------------------------------­-----
Denunciato, indagato e condannato perché maltrattava un piranha. Una storia incredibile che comincia, 11 anni fa, quando il proprietario di un ristorante di pesce, in zona Fiera, decide di mettere, nell'ingresso, un esemplare della voracissima specie. Ordina così un piranha pacu, detto anche colossoma, per via delle dimensioni che può raggiungere. Piranha, in verità, lo è solo per modo di dire: i pacu sono infatti erbivori, voraci e aggressivi sì, ma pur sempre erbivori.
Quello che arriva in negozio, dieci anni fa, è una sorta di girino, 15 centimetri in tutto. Però mangia come un bue e con gli anni raggiunge le sue dimensioni tipiche, costringendo il proprietario - che si era affezionato - a cambiare decine di acquari: sempre più grandi, sempre più capienti. L'ultimo, non entra neppure nell'ingresso: il colosso pesa ormai dieci chili ed è lungo 75 centimetri. È troppo grosso e non riesce più a voltarsi nella vasca. Un cliente, poco prima dell'estate, avverte l'Asl. Parte una denuncia che arriva al pm Orsola De Cristofaro. Ma il vero problema, a quel punto, è cosa fare del pesce. Il giudice Guido Salvini decide di coinvolgere l'acquario comunale: adesso il piranha amazzone è in una comoda vasca, sotto l'occhio di centinaia di bambini. L'unica difficoltà - raccontano i veterinari - è stato trasportarlo. Nessuno era disposto a mettere la mano nella vasca di un piranha lungo quasi un metro. «Abbiamo dovuto narcotizzarlo».
(ma.me.)
Lunel (2 Lug 2000)
vorrei sapere un pò di cosucce che da tempo mi chiedo:
1: è pericoloso allevare dei Phirania? se io mettessi il ditino nella loro vasca me lo morderebbero?^__^;;;;;;
2: è possibile realizzare un acquario con terrario incorporato? cioè far convivere in vasca tartarughe e pesciolini di quella zona?
Dell@
Questo è quello che ho trovato su internet...spero ti possa servire!
[..]
Nonostante la cattiva anche se falsa fama ereditata dalla loro presenza nel ruolo di protagonisti famelici in innumerevoli film avventurosi, i Pirahna carnivori (per chi non lo sapesse esistono anche quelli vegetariani) hanno sempre destato attenzione e curiosita' negli acquariofili esperti e non. Molti li hanno adottati curandoli amorevolmente in acquari casalinghi, purtroppo spesso troppo piccoli per poter offrire adeguato spazio ad animali abituati a muoversi in lungo e largo.
Per rimediare a questa situazione e fornire qualche informazione in piu' a chi desidera o gia' ospita in vasca uno o piu' esemplari di questi pesci, abbiamo deciso di fornire alcune pillole di conoscenza ed esperienza in questo campo.
ACQUARIO
La vasca deve essere opportunamente preparata prediligendo dimensioni che ne consentano una capacita' non inferiore ai 245 litri. In questo contesto un buon acquario di partenza potrebbe avere le seguenti dimensioni: 1 m. di lunghezza; 50 cm. di larghezza e 55 cm. di altezza. La forma rettangolare e' sempre da preferire in quanto permette di avere un adeguato spazio di fondo per la realizzazione di sufficienti tane e rifugi artificiali e non, necessari se si desiderano ospitare piu' Piranha nella stessa vasca. Occorre infatti ricordare che questi animali hanno comportamenti territoriali intraspecifici che possono anche degenerare nella mutilazione dell'invasore se non si fornisce sufficiente spazio per assicurare la possibilita' ai contendenti di disperdersi.
L'acquario dovrebbe essere collocato in prossimita' di una fonte di acqua anche di semplice rubinetto, in quanto e' necessario effettuare settimanalmente un ricambio parziale del 5%. Oltre ad assicurare una temperatura media di 23-25 gradi centigradi, occorre anche predisporre un potente filtraggio chimico e biologico in grado di filtrare tutta l'acqua della vasca una volta ogni ora.
Per quanto riguarda il condizionamento della temperatura dell'acqua, molti allevatori preferiscono utilizzare termoriscaldatori accoppiati, ognuno dei quali fornisce la meta' del wattaggio richiesto. In questo modo per riscaldare l'acqua ad esempio di un acquario di 190 litri, invece di utilizzare un solo apparecchio da 150 watt (calcolo = 3 watt ogni 3,79 litri circa), se ne possono utilizzare due di 75 watt; il vantaggio e' quello di rallentare il sovrariscaldamento dell'acqua, se un termoriscaldatore rimane erroneamente bloccato in funzione, oppure il suo raffreddamento se al contrario il primo si spegne improvvisamente.
L'allestimento del fondo della vasca deve essere tale da fornire adeguati rifugi ai pesci utilizzando materiali in legno o pietra privi di spigoli e lati taglienti. La vegetazione deve essere costituita da piante acquatiche resistenti quali l'Anubias e l'Echinodurus, adattabili ad ambienti a bassa illuminazione.
Sebbene si possa lasciare filtrare la luce solare all'interno dell'acquario, e' consigliabile evitare un'eccessiva illuminazione ed utilizzare lampade fluorescenti del tipo Daylight.
PESCI
Gli esemplari di Piranha sani si possono riconoscere dal loro comportamento attivo e vigile, dall'assenza di ferite o morsi sul loro corpo e dalla loro respirazione tranquilla e non forzata. Chiedere al loro venditore di vederne il comportamento mentre si nutrono e' un ulteriore modo di accertarsi della loro salute.
Durante il trasporto fino alla vasca, e' necessario accertarsi che non mordano attraverso la busta di plastica; e' consigliabile trasportare gli esemplari piu' grandi in un secchiello di plastica rigida.
Una volta acclimatati termicamente nella loro nuova vasca, questi pesci in genere, in contrasto con la loro aggressivita' in natura, si dimostrano timidi e nervosi, cercando rifugio nelle tane precedentemente approntate.
Altre caratteristiche dei Piranha in cattivita' sono: la capacita' di riprendersi velocemente da ferite anche profonde purche' non inflitte in punti vitali; la sensibilita' spesso mortale nei confronti di improvvisi salti di temperatura. Sono inoltre sensibili al sovraffollamento intraspecifico, che puo' portare a nefaste conclusioni, all'eccessiva illuminazione, a rumori e improvvisi cambiamenti nel loro ambiente.
Date queste peculiarieta', e' consigliabile prevenire le cause di possibile sofferenza piuttosto che curarle quando sono gia' avvenute.
La migliore difesa contro le malattie e' sempre stata la prevenzione.
E' quindi molto importante riuscire a valutare in tempo la salute del nostro Piranha. Fortunatamente i sintomi di un pesce malato possono essere osservati abbastanza frequentemente; quando non e' possibile, cio' spesso significa che il male ha agito internamente e l'unico modo di accorgerci della salute dell'animale e' il fatto di trovarlo morto sul fondo una mattina.
I sintomi osservabili sono di natura comportamentale e corporea. I primi inequivocabili segni di un pesce ammalato possono essere il nuoto a scatti magari accompagnato da sfregamenti del suo corpo sui materiali del fondo, un'eccessiva permanenza in superficie boccheggiando, la tendenza a nascondersi continuamente, un disinteresse per il cibo, il mantenimento delle pinne
completamente aderenti al corpo oppure pienamente estese mentre l'animale sosta immobile sul fondo.
I sintomi corporei che denunciano la cattiva salute di un animale possono invece essere:
occhi offuscati, escrescenze carnose, presenza di formazioni filamentose fungine sulla testa, pinne rovinate e screziate di sangue, escrementi contenenti sangue, macchie di colori diversi (giallo, nero, bianco)da quelli specie-specifici sul corpo, addome incurvato, presenza di abbondante muco sul corpo. Un cenno particolare va dedicato alla presenza di ferite o di parti di pinne mancanti, caratteristica comune in animali predatori come i Piranha; sebbene infatti questi danni corporei possono facilmente essere riparati grazie alle capacita' rigenerative degli animali, in condizioni particolari come quelle di un acquario, essi possono rappresentare delle pericolose porte di accesso per l'ingresso di agenti patogeni. Cio' e' particolarmente vero quando le condizioni chimico-fisiche dell'acqua della vasca non sono ideali per il mantenimento in piena salute dei suoi ospiti.
Il trattamento della maggior parte dei problemi minori puo' essere condotto utilizzando semplici accorgimenti quali un innalzamento della temperatura di alcuni gradi oppure l'aggiunta di sale ad alte concentrazioni (due-tre cucchiaini ogni quattro litri di acqua). Quando l'agente patogeno richiede misure maggiori per essere estirpato, occorre invece utilizzare rimedi piu' efficaci anche se qualche volta comportano un maggiore impatto sul biotopo riprodotto in acquario.
L'uso di medicinali appropriati, infatti, se da una parte assicura un buon trattamento, dall'altra obbliga il proprietario della vasca ad utilizzare filtri chimici (vedi quelli a carbone attivo) per eliminare ogni residuo della sostanza curativa.
I Piranha, come gli altri Caraciformi, non presentano patologie specifiche e quindi possono essere curati con gli stessi medicinali attualmente presenti in commercio, utilizzati per il trattamento delle malattie comunemente riscontrate in acquario.
Se si riesce a mantenere in buona salute i propri animali e si ha la possibilita' di avere sotto mano alcune coppie, si potra' anche riuscire a riprodurre dei nuovi Piranha. Condizioni necessarie per far questo sono:
a) riproduttori maturi lunghi almeno 15 centimetri;
b) temperatura dell'acqua intorno ai 25 gradi centigradi;
c) sufficiente spazio sia come litri sia come fondo (le uova vengono deposte in una buca);
d) adeguata protezione vegetale e sufficiente tranquillita'.
La femmina del Piranha e' molto prolifica arrivando a produrre diverse centinaia di uova durante una deposizione. Il maschio fornisce le cure parentali ai giovani avannotti che nascono dopo una brevissima incubazione delle uova deposte. Fornendo un'alimentazione a base di cibi freschi (Artemia viva, Copepodi e Chironomidi vivi o congelati), e' possibile ottenere animali in grado di potersi nutrire con alimenti per adulti nello spazio di un mese.
Occorre prestare particolare attenzione ad evitare l'insorgere di pericolosi fenomeni di cannibalismo che possono verificarsi anche tra gli individui dello stesso sangue. Oltre a fornire sufficiente spazio agli animali, e' molto importante evitare il sovraffollamento e stare attenti a suddividere individui di dimensioni differenti in piu' vasche.
Slim Shady-Eminem-Corrado (15 Feb 2003)
perchè il mio piranha ha paura della luce?
vorrei sapere il perchè del suo terrore della luce dell'acquario, quando l'accendo, esce letteralmente pazzo, ma perchè?
Luca Miselli
Il piranha è un pesce di branco timido vive in un ambiente di acque scure piene di acidi umici e in branchi numerosi, quando è da solo ha paura
anche in branchi è molto sensibile alla luce e tenta di nascondersi se un'ombra passa vicino all'acquario
Per farlo vivere bene dovresti tenerlo in branco in un acquario poco illuminato e molto spazioso con molti nascondigli PRIVO di rocce aguzze. Diciamo 5 - 6 esemplari in 200 litri.
ti consiglio "i 101 protagonisti dell'acquario" se ne parla in modo approfondito.
Luca Colutta
> Per farlo vivere bene dovresti tenerlo in branco in un acquario poco illuminato e molto spazioso con molti nascondigli PRIVO di rocce aguzze. Diciamo 5 - 6 esemplari in 200 litri.
Oltre agli ottimi consigli di Luca M., prova a mettere qualche pianta gallegiante (ne puoi scegliere varie)e alcuni rami, infatti una volta vidi un bellissimo acquario dedicato a questi pesci. In questo vi erano 4 piranha in 250 litri, molti rami (alcuni anche non attacati al fondo direttamente), un bel po' di piante piante gallegianti...e il bello era che i legni non erano (apposta) stati bolliti così il tannino da loro rialsciato scuriva in modo naturale l'acqua, cosa che i pesci in questione gardiscono un bel po'.Vi era un solo neon, e ti assicuro che l'aspetto del tutto era mooolto naturale, sembrava davvero uno spicchio di fiume sudamericano.
Massi
> vorrei sapere il perchè del suo terrore della luce dell'acquario, quando l'accendo, esce letteralmente pazzo, ma perchè?
Perchè:
1) è un pesce di branco e tu lo tieni solo
2) in natura vive in acque scure che filtrano la luce (i documentari sui piranha passano abbastanza spesso, spero che ne riesci a seguire uno) e che sopratutto aumenta gradualmente
3) forse hai pochi nascondigli che lo fanno sentire meno tranquillo (mooooolti legni)
pinguino_goloso (12 Giu 2003)
Regalo Piranha
Dopo attenta riflessione ho "deciso" (avete presente quelle cose che fai controvoglia ma che capisci che devi fare ??) di regalare alcuni dei miei 5 Piranha... Lunghezza sui 12 Cm (2 anni di vita)
Non ho intenzione di darli via tutti perchè pensavo di tenerne una coppia in modo da poter tentare (prima di mollare del tutto la specie) e sottolineo tentare.... la riproduzione degli stessi.
putroppo questo tipo di pesce seppur attraente al neofito (come ero appunto io quando li comprai) in quanto "strani" e, devo dire, anche particolarmente robusti hanno il grandissimo difetto.... che mangiano TUTTO !!!!!!!!!!!!!!! e che quindi monopolizzano un intera vasca.
Inoltre, crescendo, la loro vivacità rende problematico anche l'inserimento dell'arredamento e delle piante che se non ben scelto e "fissato" rischia di "girovagare" per l'acquario.
Infine i loro bisognini sono altamente inquinanti e necessitano di filtri molto efficenti e di un ricambio d'acqua constante per scongiurare l'innalzamento dei nitrati che in poco tempo schizzano alle stelle (anche per il fatto che non puoi mettere tantissime piante).
Tutto questo non lo dico per "disincentivare" quei pochi che saranno interessati, ma per metterli in condizioni di poter valutare in maniera completa.
Ovviamente sono ben accetti nel Tread anche tutti i possessori di questa "spettacolare"(durante i pasti) specie per poter casomai scambiare opinioni e consigli e...magari... anche informazioni sui vostri arredamenti.
Maurizio
> Non ho intenzione di darli via tutti perchè pensavo di tenerne una coppia in modo da poter tentare (prima di mollare del tutto la specie) e sottolineo tentare.... la riproduzione degli stessi.
Sono animali di branco, una coppia da sola non starebbe bene.
> putroppo questo tipo di pesce seppur attraente al neofito (come ero appunto io quando li comprai) in quanto "strani"
E' la sfortuna di questi pesci. Molti li comprano solo per la leggenda che gira intorno a loro e poi, rendendosi conto che non sono come e' scritto sui libri, vengono a noia :-(
pinguino_goloso
> Sono animali di branco, una coppia da sola non starebbe bene.
Beh, per tentare la riproduzione non posso che separarne due... non vedo altra soluzinoe, se stanno insieme non credo che ci possano essere speranze
> E' la sfortuna di questi pesci. Molti li comprano solo per la leggenda che gira intorno a loro e poi, rendendosi conto che non sono come e' scritto sui libri, vengono a noia :-(
Si, hai ragione, nel mio caso non è noia... io voglio un mare di bene ai miei beniamini,li ho visti crescere e continuo a rimanere affascinato quando li osservo, ma mi stanno "limitando" dal punto di vista di acquariofilia in quanto la vasca in cui li tengo è monopolizzata.... sai quante cose potrei fare con un acquario da 200 L ...vuoto.... o almeno senza degli assassini dentro ?? :-)
O'blivion
> Inoltre, crescendo, la loro vivacità rende problematico anche l'inserimento dell'arredamento e delle piante che se non ben scelto e "fissato" rischia di "girovagare" per l'acquario.
ma mozzicano anche gli uomini ?
pinguino_goloso
> ma mozzicano anche gli uomini?
no, tranquillo :-))) hanno talmente paura che non ci provano neanche...certo, se lasci la mano in vasca per mezz'ora... tutto può essere, sinceramente non mi è mai capitato :-O
Manlio (19 Lug 2003)
Ho un acquario di cm 120x60x50.
Vorrei metterci dei piranha. Chi mi da qualche consiglio su numero, esigenze idriche, alimentari, su tutto insomma?
Maurizio
> Vorrei metterci dei piranha.
Pensaci bene. E' un pesce abbastanza noioso,esigente in fatto di spazio e sporca molto. Non e' quel mostro dipinto nei film e nei raccoti. Moltissima gente rimane delusa dopo pochi giorni.
marakaimbo
Ho un acquario da 130 litri con dentro 2 piranha (due Serrasalmus nattereri)
soprannominati la morte rossa perche rossi nella parte inferiore!!!
Qualcuno sa dirmi come si distingue il maschio dalla femmina???
Nel caso in cui fosse una coppia, potrebbero accoppiarsi e riprodurre???
AbAcAb
Guardali bene sotto....
Il maschio e' quello a cui girano i coglioni perche' vive in un terzo dello spazio di cui avrebbe bisogno!!!!!!!!
Ciao, non prendertela ma i serrasalmus hanno grandi necessita' di spazio davvero... non e' una vasca adatta... altro che riproduzione (e poi e' un pesce che fa anche 30 cm di lunghezza... e quasi altrettanti di larghezza).
Un mio amico ha due hollandi (molto piu' piccoli dei tuoi) in 400 litri.
Si narra che siano stati riprodotti in cattivita' - ma sembra un evento molto raro.
di piu' non so....
Leonardo Ancillotto
> Si narra che siano stati riprodotti in cattivita' - ma sembra un evento molto raro. di piu' non so....
nn so come si riconoscano i sessi...però il mio negoziante aveva due esemplari che in estate (quindi da soli e nutriti col secco dalla mangiatoia) si sono riprodotti deponendo centinaia di uova sulle echinodorus...sn nati anche i piccoli (curati dai genitori) ma nn c'era artemia a disposizione e quindi sn morti tutti... :(
EC
> Avrei una domanda da farvi. Ho un acquario da 130 litri con dentro 2 piranha (due Serrasalmus nattereri) soprannominati la morte rossa
Questa mi giunge nuova: conosco i red terror, green terror, red devil, ma la morte rossa non l'ho mai sentita.
> Qualcuno sa dirmi come si distingue il maschio dalla femmina???
Non c'e' un evidente dimorfismo sessuale.
> Nel caso in cui fosse una coppia, potrebbero accoppiarsi e riprodurre???
Non penso proprio in 130L.
marakaimbo
Infatti. Immaginavo. Ma neanche dai comportamenti sono riconoscibili???
Magari la femmina e piu aggressiva del maschio o viceversa.......
> > Nel caso in cui fosse una coppia, potrebbero accoppiarsi e riprodurre???
> Non penso proprio in 130L.
Vorrei sfatare questa cosa.Sulle dimensioni dell'acquario mi sono informato!!! Piu di un commerciante mi ha detto che il piranha e un pesce che si sa adattare alle dimensioni della vasca.
Infatti cresce in proporzione a questa stessa.
In una vasca come la mia,di 130 litri non diventeranno mai di 30cm. Forse la metà o anche meno!!!!
EC
> Vorrei sfatare questa cosa.Sulle dimensioni dell'acquario mi sono informato!!! Piu di un commerciante mi ha detto che il piranha e un pesce che si sa adattare alle dimensioni della vasca.
Tutti i pesci si adattano.
> Infatti cresce in proporzione a questa stessa. In una vasca come la mia,di 130 litri non diventeranno mai di 30cm. Forse la metà o anche meno!!!!
Probabilmente arriveranno sui 18/20 cm., pero' quello che volevo dirti e' he io in qualsiasi vasca (anche superiore ai 1000L) li ho sempre visti non al meglio della condizione. Mi hanno sempre dato un idea di pesci malati. Differentemente ci sono ciclidi di quelle dimensioni che in vasche piu' piccole riescono a riprodursi e "sembrano" pesci sani.
marakaimbo
Ti posso assicurare che i miei (mi gratto) ma almeno per adesso stanno una favola.(Oramai li ho da circa 8 mesi).
Forse danno questa impressione perche stanno la maggior parte del tempo fermi e nascosti dietro un qualche nascondiglio, ma questa e la loro natura.Sono infatti dei cagasotto anche se non si direbbe e quindi raramente escono dalla loro tana.Lo fanno solo per mangiare.
Quelli che ho io ad esempio con la luce accesa sembrano veramente malati. Sempre immobili,fermi hanno paura di tutto, ma quando gliela spengo:
CHE SPETTACOLO!!!
Un po mi dispiace, vorrei che fosse il contrario ma dalla vita non si puo avere tutto!!!
Renato Zamboni
> nn so come si riconoscano i sessi...però il mio negoziante aveva due esemplari che in estate (quindi da soli e nutriti col secco dalla mangiatoia) si sono riprodotti deponendo centinaia di uova sulle echinodorus...sn nati anche i piccoli (curati dai genitori) ma nn c'era artemia a disposizione e quindi sn morti tutti...:(
mi sembra abbastanza strano che una coppia di piraha abbia deposto su delle echinodorus. Se parliamo del serrasalmus nattereri detto anche piranha ero normalmente depone le uova in buche scavate dal maschio sul fondo. Altro fatto che mi lascia abbastanza perplesso e' che venissero alimentati con mangime secco. Sono piu' propenso a credere che fossero colossoma bidens o metinnis, queste due razze si alimentano di cibo secco i nattereri prediligono esclusivamente pesce o carne.
Leonardo Ancillotto
> mi sembra abbastanza strano che una coppia di piraha abbia deposto su delle echinodorus. Se parliamo del serrasalmus nattereri detto anche piranha nero normalmente depone le uova in buche scavate dal maschio sul fondo.
questo è quello che mi ha detto il negoziante (peraltro mooolto affidabile e preparato)....e nella vasca effettivamente tali piante ci sono
> Altro fatto che mi lascia abbastanza perplesso e' che venissero alimentati con mangime secco. Sono piu' propenso a credere che fossero colossoma bidens o metinnis, queste due razze si alimentano di cibo secco i nattereri prediligono esclusivamente pesce o carne.
no no...gli ho visti coi miei occhi...proprio dei classici nattereri
Marco La Volpe
> Vorrei sfatare questa cosa.Sulle dimensioni dell'acquario mi sono informato!!! Piu di un commerciante mi ha detto che il piranha e un pesce che si sa adattare alle dimensioni della vasca. Infatti cresce in proporzione a questa stessa. In una vasca come la mia, di 130 litri non diventeranno mai di 30cm. Forse la metà o anche meno!!!!
Scusa, ma questo ragionamento proprio non mi piace e lo sento fare troppo spesso. Metterlo in atto è secondo me una forma di maltrattamento nei onfronti dell'animale. Voglio dire, un animale che non raggiunge le sue normali dimensioni perchè tenuto in uno spazio troppo angusto è un animale che soffre, sta male. E non ci vuole molto a capirlo, se io fossi cresciuto in una stanza alta un metro e venti non credo che adesso sarei molto più alto e non credo che starei molto bene.
Ci sono centinaia di specie di pesci che possono vivere e riprodursi meravigliosamente in una vasca di 130 litri, perchè vuoi tenerci proprio una specie come il nattereri che invece ci sta male.
Dici che i tuoi sono timidi e sempre nascosti, dagli una vasca da un migliaio di litri ed una decina di loro consimili e vedrai la differenza.
Fabio Sebastiani
> Vorrei sfatare questa cosa.Sulle dimensioni dell'acquario mi sono informato!!! Piu di un commerciante mi ha detto che il piranha e un pesce che si sa adattare alle dimensioni della vasca.
Si come no... tipo i Discus nel mirabello o gli Astronotus in un 100 litri.
E poi scusa, credi a tutto quello che ti si dice?
> Forse danno questa impressione perche stanno la maggior parte del tempo fermi e nascosti dietro un qualche nascondiglio, ma questa e la loro natura
???... su quale articolo a carattere etologico lo hai letto???
>Sono infatti dei cagasotto anche se non si direbbe e quindi raramente escono dalla loro tana. Lo fanno solo per mangiare.
Ti sei chiesto perché?
Saranno cosi stressati e perduti che è ovvio che non escono fuori alla luce
> Quelli che ho io ad esempio con la luce accesa sembrano veramente malati. Sempre immobili, fermi hanno paura di tutto, ma quando gliela spengo: CHE SPETTACOLO!!!
....si uno spettacolo tristissimo.
> Un po mi dispiace, vorrei che fosse il contrario ma dalla vita non si puo avere tutto!!!
Contento te....
Marco La Volpe
> Volevo dirti che sono in parte d'accordo con quello che dici ma nel tuo discorso colgo un po troppo moralismo!!!
:-)
> Io almeno un po di domande me le sono poste (mi chiedo quanta gente se le ponga prima di iniziare questa fantastica avventura) e tra i due mali ho scelto quello minore per me e per l'animale!!!
Guarda, non era tanto la tua situazione che criticavo, ma il concetto del "pesce bonsai" che volevi far passare per buono.
Bass
>e tra i due mali ho scelto quello minore per me e per l'animale!!!
C'era anche una terza via: non prenderli per niente.
Dal mio punto di vista se a un animale non puoi garantire le migliori condizioni non lo tieni.
Reguess® (11 Ott 2003)
Piranha Serrasalmus nettareri
Su un acquario da 100 litri classico, mi si e fermata la pompa (è da ripulire), sono infestato di alghe e le pianti sono da reimpiantare.
Mmmmhhh.. ho problemi di pollice verde ;-)
Detto questo sono mezzo intenzionato (per la seconda volta dop due anni) a cambiare registro e prendermi 4 Serrasalmus nettareri (non avrei problemi di verde visto che le piante sono out in questo caso). Sicuramente il 100 lt.
non è sufficiente. Avrei quindi mezza intenzione di vendere tutto (tavolo+acquario) per uno più capiente (da 120 lt. in su) e soprattutto credo sia meglio acquistarne uno circolare, più capiente. Voi che dite. Ci sono particolari aspetti da considerare in questo caso prima di fare tale scelta?
*** VinZ ***
> Ci sono particolari aspetti da considerare in questo caso prima di fare tale scelta?
Si, che di litri ne hai bisogno dai 250 a salire.
Reguess®
Scusa, ma consideranto che in cattività raramente raggiungono i 30 cm, non dovrebbero essere sufficienti 200 litri?
Marco M.
> Voi che dite. Ci sono particolari aspetti da considerare in questo caso prima di fare tale scelta?
io non la farei, i Piranha non mi piacciono, vivono in branco, hanno bisogno di tantissimo spazio(300litri) e sporacno troppo, inoltre sono bruttini
In 100litri potresti mettere dei ciclidini conchigliofili del Tanganica: fondo in sabbia e rocce, piante se vuoi(magari galleggianti) guarda su www.natureaquarium.it, oppure www.acquaportal.it
*** VinZ ***
> Scusa, ma consideranto che in cattività raramente raggiungono i 30 cm, non dovrebbero essere sufficienti 200 litri?
Considerato che sono piranha no.
Se non credi a me vai a leggere post precedenti in merito o siti seri (si parla addirittura di almeno 350 L in alcuni siti... naturalmente seri...
niente roba "kitekat" per interderci)
Otacon (2 Ott 2003)
Quali sono gli accessori indispensabili per allevare un "COLLOSOMA PACU"?
Di quanto spazio necessitano?
Albus Dumbledore
> Quali sono gli accessori indispensabili per allevare un "COLLOSOMA PACU"?
Sai che arriva a oltre 50 cm?
> Di quanto spazio necessitano?
Diciamo minimo 6-700 litri e una vasca lunga per lo meno 2 metri.
EC
> Quali sono gli accessori indispensabili per allevare un "COLLOSOMA PACU"?
Piu' che accessori servono tonnellate di mangime e verdure.
> Di quanto spazio necessitano?
Vista la loro taglia almeno una piscina olimpionica. :)
Croweland
Concordo pienamente.. sono bestioline che riescono anche a superare i 40 cm. e molto particolari.
Comunque sia, e' consigliabile tenere 1 pescetto ogni 100 litri, quindi 2 per 200 litri, i successivi ogni 50 litri.
I problemi a cui si va incontro, non rispettando questa regola, e' il cannibalismo tra gli stessi esemplari.
Ho visto una vasca di 600 litri, con solo 4 serrasalmus ed una coppia di astronotus ocellatus (un pesce che adoro/odio nello stesso tempo :) e convivevano escludendosi a vicenda, inizialmente era 6 serrasalmus, i restanti 2 se li sono sbranati non ho capito se dai serrasalmus o dagli astronotus
Almeno all'inizio la vasca deve essere con poca vegetazione e robusta.. vedi un tu tipo anubias.. e con diversi nascondigli, soprattutto se i pescetti sono piccoli.
Visto che ci sei, prenderei in considerazione anche di inserici anche 1 o 2 plecostomus.
Sempre nella vasca di sopra, era presente un plecostomus di 22/25 centimetri, la settimana scorsa dopo il rientro dalle ferie.. insomma non e' che abbiano avuto modo di sbellicarsi dal cibo.. e' stata trovata solo la testa del plecostomus :)
varterino (4 Dic 2002)
piranha che sbadiglia!!! non ci credo
da poche settimane ho acquistato un acquario usato da 70 l e un piranha (Attila per gli amici) ed ho notato ultimamente una cosa un po bizzarra.
Dopo aver mangiato, forse abbondantemente, il piranha allarga la bocca per qualche secondo e sembra sbadigliare o ruttare... e lo fa per circa un minuto e sempre dopo aver mangiato...
che roba e'? non credo che rutti, perche' non vedo le bollicine :)
Chi me lo spiega?
*** VinZ ***
> da poche settimane ho acquistato un acquario usato da 70 l
si...
> e un piranha
(!!!)
> (Attila per gli amici)
come?
> Attila
come???
> Attila
come?
A come atrocità
TT come Terremoto e Traccedia
i come ididdio
l come laco di sancue
a come Ah vedi de compraje 'na vasca ndove se je girano i cojoni nun je sbattono sur vetro!!!!
> Dopo aver mangiato, forse abbondantemente, il piranha allarga la bocca per qualche secondo e sembra sbadigliare o ruttare...
bestemmia nel linguaggio dei pesci per il poco spazio.
Scherzi a parte, hai 2 alternative... 1) o restituisci il piranha 2) o cambi vasca.... l'abbinamento che hai fatto è fuori discussione... troppo pochi i litri per il tipo di pesce.. ah, c'è una terza alternativa: 3) se non cambi nulla e perseveri sarebbe decisamente trolleria e sul NG ce ne sta fin troppa....
Maurizio
> da poche settimane ho acquistato un acquario usato da 70 l e un piranha (Attila per gli amici)
Come avrai visto qui i piranha non sono ben visti :-) Cioe', non e' che ce l'hanno con i piranha, e' che in molti (me compreso) ci chiediamo perche' una ersona deve comprare un pesce che e' abbastanza insignificante come colori e come comportamento. Non sara' mica per poter dire "ho un animale terribbbbbile che sbrana tutto quello che si avvicina"? In quel caso vorrebbe dire che della semplice vita del pesce non ti importa niente e quindi dare dei consigli sarebbe tempo perso. Se, invece l'hai preso perche' ti interessava come pesce allora potevi informarti un po' meglio, sono pesci di branco e quindi comprarne uno solo vuol dire fargli del male. Sono pesci che crescono e lasciarli in 70 litri e' una tortura inutile. Un'ultima cosa, se vuoi vederlo aggredire un pezzetto di carne con furia selvaggia.... e' meglio se guardi la TV, sono pesci esageratamente timidi, peggio dei discus :-))
CARLO FABRIZI (16 Mag 2000)
Appassionati di Piranha!!! :-)
Vi avevo già avvisato della mia intenzione di allestire una vasca di
Piranha...
Ebbene i miei 2 pesciolini sono già pronti a sbranare anche un bisonte!!!
:-)
Mi spiegate perchè siete tutti scettici nei confronti di questa specie che è
anche molto divertente e mi ha avvicinato al mondo dell'acquariologia...
Cmq volevo sapere se cìè tra voi qualche appassionato di P. che mi può dare
qualche consiglio sulle loro abitudini e accorgimenti da usare...
alessandro_cellerino
> Mi spiegate perchè siete tutti scettici nei confronti di questa specie che è anche molto divertente e mi ha avvicinato al mondo dell'acquariologia...
Prima regola dell'acquariologia: prima di comprare un pesce informarsi circa le sue esigenze! Questo vale per i piranha come per qualunque altro pesce. Se li tieni in una vasca di 60 x 30 (come da tuo precedente post) rischi di trovarti presto con un solo Piranha. O compri una vasca più grande (diciamo lunghezza 1 metro) o cambi pesci.
Paolo Oliveri
Il Piranha, al contrario di come può sembrare, è un pesce molto timido, ha bisogno di un ambiente tranquillo e silenzioso, esiste anche una specie erbivora, a vederlo è identico a quelli più classici e famelici, che può vivere tranquillamente anche con altre specie; se hai intenzione di allevare quelli carnivori ti serve una vasca molto grande dove poter mettere diversi esemplari MOLTO giovani, solo così riuscirai, con un pò di fortuna, a vederli crescere e vivere insieme, non è consigliabile aggiungere nuovi esemplari a dei P. già adulti.
Valerio
> Vi avevo già avvisato della mia intenzione di allestire una vasca di Piranha... Mi spiegate perchè siete tutti scettici nei confronti di questa specie che è anche molto divertente e mi ha avvicinato al mondo dell'acquariologia...
Per quel che mi riguarda non ti ho detto che odio i piranha, ma che in una vasca da 60 litri non puoi tenerli. Ed è così. Non è detto che ti muoiano, per carità, ma ci sono diversi modi di vivere in un acquario: uno di questi si chiama sopravvivere.
Il fatto che non fosse una questione di pesci ma una questione di vasca, lo potevi capire, oltre che per il fatto che te lo avevo esplicitamente detto, anche dal fatto che ti consigliavo di puntare sull'usato, visto che era essenzialmente un problema di soldi (almeno così hai scritto...). A questo punto le cose sono due:
1) non hai considerato l'usato o se lo hai fatto non hai trovato nulla che facesse al caso tuo (e quindi hai un piranha in 60 litri)
2) hai acquisto una vasca usata e allora hai diversi piranha in 200 litri.
Giovanni Contini Bonacossi
Non ne so molto, a parte il fatto che le uniche bestie che possono convivere con i piranha sono delle specie di aragostaccie d'acqua dolce peraltro anch'esse voracissime ma utili nel ripulire il fondo dai brandelli carnacei.
vedi un po'
CARLO FABRIZI
> Non ne so molto, a parte il fatto che le uniche bestie che possono convivere con i piranha sono delle specie di aragostaccie d'acqua dolce peraltro anch'esse voracissime ma utili nel ripulire il fondo dai brandelli carnacei.
Prima di tutto grazie per l'unico consiglio utile che questo post mi ha fruttato...
Secondo, mi sono informato un pochino dai pescivendoli!!
Bene mi hanno detto che si sono utili ma rischiano anche loro di essere pappate quando fanno la muta... può essere anche che mi ha detto una c.bip..
volendomi rifilare un aspiratutto che costava un bel pò, ma se così fosse esiste una soluzione?
Vi prego il mio acquario inizia a puzzare di marcio ; ))))
Valerio
> Prima di tutto grazie per l'unico consiglio utile che questo post mi ha fruttato...
Diciamo forse "per l'unico consiglio che mi sta bene"; infatti tu hai la
tendenza a snobbare le risposte che non ti vanno giù. Hai provato con due post diversi ma ogni volta ti sei sentito rispondere la stessa cosa: vasca troppo piccola-pesci da branco. Siccome tu non hai intenzione di comperarti altri pesci (e non è una questione di soldi...infatti ti avevo consigliato l'usato ma non mi hai neanche risposto!) ma vuoi dei piranha, è inutile che ci accusi di non darti consigli utili: sei tu che non li vuoi sentire perché NOI non la pensiamo come te. Punto e basta. Almeno fossi stato così cortese da rispondere: scusate ragazzi ma io voglio quei pesci e me li compro, comunque. Invece no; non solo hai abbandonato una discussione da te sollevata, ma ti sei ripresentato con un post simile e, anche questa volta, non hai accettato i consigli che ti sono arrivati, definendoli "inutili". A questo punto credo che il tempo dedicatoti sia pure troppo. Auguri e...complimenti per l'ottima scelta!
AbAcAb (18 Apr 2002)
Obi Wan Kenobi wrote: > > Poi l'ultima cosa... ma quando gli dai da mangiare cibo vivo e stupendo o no? :-))))))
> Cioè fammi capire tu ti ecciti a vedere un pesce essere mangiato???? :-(((
> Mah!

Sono in completo disaccordo su molte delle cose che intende fare marakaimbo...
Non mi piace l'idea dei due piranha, non mi piace la ristrettezza della vasca,
non mi piace l'idea di doverli abituare a qualcosa di innaturale (ve la
ricordate la favola del lupo buono? non ve l'hanno mai raccontata?...),
pero' una cosa deve essere detta:
Lo spettacolo della caccia in natura e' da sempre una delle hit di ogni
documentario...ci sara' un motivo.
In tutti i testi che parlano di animali e' sempre molto estesa la parte
relativa alle tecniche di caccia dei predatori e di difesa delle prede, perche'
visti come principio scatenante dell'evoluzione (oltre chiaramente
all'adattamento ambientale).
Che la caccia di un predatore sia comunque uno spettacolo (non eccitante, non
per tutti) almeno interessante, e' fuor di dubbio per chiunque abbia un minimo
di interesse per la Natura.
Negarlo e' semplice ipocrisia.
Fabio Sebastiani
> In tutti i testi che parlano di animali e' sempre molto estesa la parte relativa alle tecniche di caccia dei predatori e di difesa delle prede, perche' visti come principio scatenante dell'evoluzione (oltre chiaramente all'adattamento ambientale).
Questo passaggio non l'ho capito sinceramente.
> Che la caccia di un predatore sia comunque uno spettacolo (non eccitante, non per tutti) almeno interessante, e' fuor di dubbio per chiunque abbia un minimo di interesse per la Natura.
Sono d'accordo
> Negarlo e' semplice ipocrisia.
Pero' in acquario gli schemi naturali saltano...saltano da tantissimo a pochissimo, ma saltano.
Obi-Wan Kenobi
> Lo spettacolo della caccia in natura e' da sempre una delle hit di ogni documentario...ci sara' un motivo.
In natura ...
> In tutti i testi che parlano di animali e' sempre molto estesa la parte relativa alle tecniche di caccia dei predatori e di difesa delle prede, perche' visti come principio scatenante dell'evoluzione (oltre chiaramente all'adattamento ambientale).
In natura ...
> Che la caccia di un predatore sia comunque uno spettacolo (non eccitante, non per tutti) almeno interessante, e' fuor di dubbio per chiunque abbia un minimo di interesse per la Natura. Negarlo e' semplice ipocrisia.
E chi lo nega? Io ho scritto che gli ho dato anche ai miei pesci il vivo in casi indispensabili, e aggiungo anche che mangio pesce e carne per tanto non voglio fare assolutamente l'ipocrita, ma in natura tu osservi il vero comportamento dell'animale, dove la preda ha molte possibilità di fuggire e spesso accade che il predatore rimane a bocca asciutta pertanto deve ingengnarsi sempre ad affinare la sua "caccia" , in una vaschetta consentimi il tutto si consuma in pochi attimi e senza fatica da parte del predatore e senza vedere nulla di cio' che accadrebbe realmente in natura.
AbAcAb
> Questo passaggio non l'ho capito sinceramente.
Si, in effetti era scritto da cani...
Volevo dire che il rapporto tra predatori e predati e' stimolo alla competizione naturale che porta all'evoluzione delle specie, e che quindi e' di grande interesse.
Spero di essere riuscito a rimediare.
:-(
> > Negarlo e' semplice ipocrisia.
> Pero' in acquario gli schemi naturali saltano...saltano da tantissimo a pochissimo, ma saltano.
Verissimo, e se ne deve tener conto.
Anche se questo cambia di poco la mia considerazione sul fascino della predazione...
AbAcAb
> E chi lo nega? Io ho scritto che gli ho dato anche ai miei pesci il vivo in casi indispensabili, e aggiungo anche che mangio pesce e carne per tanto non voglio fare assolutamente l'ipocrita, ma in natura tu osservi il vero comportamento dell'animale, dove la preda ha molte possibilità di fuggire e spesso accade che il predatore rimane a bocca asciutta pertanto deve ingengnarsi sempre ad affinare la sua "caccia" , in una vaschetta consentimi il tutto si consuma in pochi attimi e senza fatica da parte del predatore e senza vedere nulla di cio' che accadrebbe realmente in natura.
Posso permettermi un appunto?
Non e' vero che non si osserva nulla...altri post hanno dimostrato ampiamente il contrario...(anche uno in questo 3d, se non ricordo male).
Alcune abitudini (alimentari e non) mai osservate in natura sono state scoperte in cattivita', proprio perche' in natura era difficile coglierle.
E se pensi che la maggior parte dei "documentari" siano di genere "naturale"...be' mi spiace di deluderti...molte di quelle predazioni sono molto "facilitate" o stimolate ad arte...
Inoltre, secondo me, quando si tratta di osservare la Natura, diviene estremamente difficile e poco praticabile schierarsi dalla parte di predatori o prede.
Tutto il tuo discorso sulla facilita' della predazione in cattivita' decade in un nanosecondo se consideri che l'autonomia del predatore e' limitata alla volonta' di chi lo nutre...
Ed anche il discorso sulla facilita' di fuga delle prede decade se si considera il numero delle stesse in Natura...
Con questo, ribadisco che voler prendere una o l'altra parte e' semplicemente assurdo.
E' un comportamento Naturale e pertanto deve essere rispettato.
Poiche' un animale in cativita' non ha possibilita' di autoderteminazione piena... quantomeno e' giusto che se uno lo vuole allevare, lo si faccia secondo natura.
Altrimenti gia' vedo lo spot degli squaletti da acquario modificati geneticamente per crescere 10 cm e mangiare cibo in scaglie...e l'idea mi rabbrividisce molto di piu' che il veder sparire un microorganismo tra le fauci della mia Ampullaria... :-))))

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Colossoma macropomum, Black pacu: lo stesso pesce da giovane e da adulto
Tambaqui, Black Pacu
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni
Dimensioni massime: 108 cm TL; peso massimo pubblicato: 40 kg

Conosciuto come Tambaqui nei suoi paesi di origine, il Pacu è la seconda specie più grande di pesci squamati del bacino amazzonico. Questo da solo dovrebbe dirvi molto di ciò che c'è da sapere sulla sua idoneità come pesce d'acquario. In realtà, è discutibile se le specie debba essere considerata davvero una specie d'acquario.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 5.0 - 7.8
Giovane esemplare di Pygocentrus nattereri (Piranha) - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)
Piranha, Caribe
Aspettativa di vita: 10 anni
Dimensioni massime: 35 cm SL- Peso massimo pubblicato: 3.9 kg

Famoso come predatore rapace e sanguinario, Pygocentrus nattereri è tra i pesci d'acqua dolce più famosi al mondo, ed è molto diffuso purtroppo anche in acquariofilia, nonostante richieda spazi e cure che non tutti si possono permettere.

Pygocentrus piraya - Foto © Wesley Wong (FishBase.org)
San Francisco piranha, Piraya
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Dimensioni massime: 45 cm SL

I Piraya hanno la reputazione di essere una delle specie più aggressive di piranha, e sono certamente una delle specie di piranha più grandi. Sono abbastanza diffusi nel commercio acquariolo, comprati più come "status symbol" che per vero interesse per la specie, che richiede spazi e cure che non tutti possono permettersi.

Commenti

Salve a tutti ,mi e successe una cosa tremenda ho preso 4 piranha nattherei ora dopo due mesi quello più rosso ha ucciso i sui fratelli di stesse dimensioni .....ora ho solo lui come devo comportarmi? chiaramente non posso più aggiungerne degli altri vero?

Salve a tutti io ho un piccolo acquario(26 litri) e adorerei prendere un solo piranha visto il poco spazio mi dite se è possibile ???

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.