• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Colisa chuna, il Gourami Miele (T.Lindstrom-Peters)

Mar, 26/Feb/2013 - 11:55
Posted in:
0 comments

Racconto di un'esperienza personale nell'allevamento e riproduzione dei piccoli Colisa chuna, ora Trichogaster chuna. Consigli e suggerimenti su come alimentare e far crescere con successo i piccoli avannotti.

Traduzione dell'articolo:
"Colisa chuna, the Honey Gourami" di Twyla Lindstrom-Peters
sul sito di Aquarticles.com, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese

Colisa chuna (ora Trichogaster chuna) - Foto di Zikamoi (Wikipedia)

Colisa chuna (ora Trichogaster chuna) è il più piccolo membro del genere Colisa, con una lunghezza massima di 5 cm. Proviene dal sub-continente indiano. La forma del corpo è tipicamente da "gourami", tra cui le caratteristiche lunghe estensioni filiformi delle pinne ventrali (che in realtà ospitano le papille gustative). Le femmine rimangono da grigio-argento a giallo chiaro e sviluppano una striscia scura longitudinale lungo la linea mediana quando sono eccitate (per esempio nella stagione degli amori). In situazione di stress, i maschi perdono il loro bel colore e assomigliano alle femmine. Al contrario, un maschio rilassato e maturo sviluppa un bellissimo colore dorato su gran parte del corpo, dorato brillante sulla pinna dorsale e nero pece lungo il lato inferiore compresa la bocca e il muso.

Si tratta di un piccolo pesce molto timido e tranquillo, ideale per una piccola vasca di comunità pacifica con circolazione d'acqua bassa o nulla. Apprezza un acquario ben piantumato, caldo (22-26 C) con la copertura di tantissime piante galleggianti. Assaporare cibo vivo come naupli di artemia salina, vermi Grindal e HYDRA! Generalmente accettano anche cibo secco in pellet o fiocchi.

La deposizione può essere realizzata in un acquario piccolo (12 litri) con acqua bassa (4-6 cm di profondità), ben piantumato e caldo. Se si usa un aeratore, dovrebbe essere una spugna lenta e dolce sospesa in un angolo lontana 1-2 cm dal fondo e lontana dai lati. L'acquario deve essere tenuto coperto. Se viene utilizzato un gruppo di pesci, una femmina diventerà grossa per le uova. Un maschio lascerà il gruppo e costruirà un piccolo e insignificante nido di bolle in un angolo, incorporando foglie come quelle delle Ceratopteris. Il maschio mostra quindi i suoi colori per attrarre la femmina sotto il nido. Mentre lei si avvicina, si "sentono" l'un l'altro con le loro "antenne". Dopo alcuni approcci, la deposizione delle uova avviene nel solito modo degli anabantoidei (cioè il maschio avvolge il suo corpo attorno alla femmina e, mentre si arrotolano, vengono espulse le uova e, contemporaneamente, fecondate. La femmina viene rilasciata e scende sul fondo, mentre il maschio raccoglie le uova e le mette nel nido. Pertanto l'attività viene ripetuta fino a quando sono terminate le uova). Il maschio sorveglia poi il nido e lo ripara e ricostruisce in base alle esigenze. La femmina lascia completamente la zona.

A questo punto, togliere la femmina e qualsiasi altro pesce, in modo che il maschio possa concentrarsi sul suo nido in esclusiva. (Non ho mai visto il maschio attaccare la femmina come sono noti fare alcuni anabantoidei).

Le uova si schiudono in 24-36 ore, a quel punto tolgo anche il maschio. Gli avannotti pendono dal nido per 24-48 ore e poi incominciano a nuotare liberamente. Sono molto piccoli. Per i loro primi giorni dopo il nuoto libero vanno bene gli infusori e il Liquifry. Quando arrivano ad una settimana di età, possono accettare naupli d'artemia appena schiusi e mangime in polvere emulsionato. A questo punto è una buona idea inserire delle lumache in acquario, in quanto aiutano a mantenere sotto controllo gli avanzi. Dovrebbero essere fatti dei piccoli cambi d'acqua ogni giorno, con una siringa o pietra porosa. Fate attenzione che corrisponda la temperatura. ed evitate correnti d'aria (soprattutto a 4-6 settimane di età) sopra l'acqua quando il coperchio viene rimosso. Evitate anche la sovralimentazione, in quanto l'acqua si sporca rapidamente ed è abbastanza letale per questi avannotti.
La crescita è lenta ma costante. Inoltre rimangono molto sensibili ai cambiamenti improvvisi nel loro ambiente (ad esempio pH, corrente, illuminazione, nuovi compagni di vasca, ecc) per un bel po', più di altri gourami che ho allevato. Comunque, questi sono sicuramente tra i miei preferiti.

© Twyla Lindstrom-Peters - Aquarticles.com

Specie nel sito
Trichogaster chuna (ex Colisa chuna), maschio - Foto © Jerome Picard
Honey gourami, Gurami miele
Aspettativa di vita: 6 - 10 anni
Dimensioni massime: 6.0 cm TL

Conosciuto come Colisa chuna fino a poco tempo fa, è uno splendido piccolo pesce d'acqua dolce, molto diffuso nel commercio acquariofilo e adatto anche a chi è nuovo nell'hobby, data la sua natura pacifica e la relativa adattabilità in termini di chimica dell'acqua.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.