• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Trigonostigma

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Trigonostigma

Trigonostigma espei - Foto © Fabio Ghidini (aquacube.it)

La Tassonomia

Il genere Trigonostigma fu eretto da Kottelat e Witte (1999), al fine di separarne i membri dal grande raggruppamento del genere Rasbora sulla base della seguente combinazione di caratteri: disegno della livrea comprendente un corpo di colore rossastro, rosa o arancione, con una cospicua striscia nera che si estende da sotto l'origine della pinna dorsale fino al centro della base della pinna caudale e solitamente ampliata anteriormente in modo da avere una forma triangolare o a scure (eccetto in Trigonostigma somphongsi in cui la striscia è solo leggermente più ampia anteriormente); strategia riproduttiva in cui le uova vengono deposte sulla pagina inferiore di larghe foglie o strutture simili.

Altri caratteri distintivi del genere (ma non unici) sono: dimensioni miniaturizzate (al massimo 32 mm SL in natura, anche se gli esemplari in cattività possono divemtnare leggermente più grandi); linea laterale incompleta, ridotta a 6-9 pori; assenza di barbigli; 5 raggi ramificati nella pinna anale; corpo relativamente profondo.

Quello del genere Rasbora è da tempo riconosciuto come un lignaggio polifiletico come notato tra gli altri da Kottelat (1999), e nel 2010 i risultati di una analisi filogenetica di Liao et al. suggerirono una serie di modifiche al fine di migliorarne la tassonomia. Gli autori separarono i generi esistenti che rappresentavano un raggruppamento monofiletico in sei clade e eressero quattro nuovi generi contenenti ex membri del genere Rasbora, al fine di preservare la monofilia dei gruppi esistenti.
I primi due clade contengono rispettivamente i nuovi raggruppamenti Kottelatia e Brevibora. Il terzo comprende Boraras, Horadandia, Rasboroides e Trigonostigma, oltre a nuovi generi Trigonopoma e Rasbosoma. Tuttavia sotto certi aspetti questi studi sono risultati inconcludenti ed è necessario un ulteriore approfondimento per quanto riguarda la posizione filogenetica di Boraras e Trigonostigma.
Il quarto clade include Rasbora semilineata, Rasbora borapetensis, Rasbora rubrodorsalis, ed un pesce non ancora descritto simile a Rasbora beauforti. Il quinto clade è composto da Rasbora daniconius, Rasbora hubbsi, Rasbora paucisqualis, Rasbora wilpita, Rasbora kobonensis, Rasbora ornata, e Rasbora cf. daniconius. Il sesto clade è suddiviso in due gruppi. Il primo contiene Rasbora einthovenii, Rasbora elegans, Rasbora cephalotaenia, e il secondo Rasbora lateristriata, Rasbora argyrotaenia, Rasbora volzii, Rasbora paviana, Rasbora rasbora, Rasbora caudimaculata, Rasbora trilineata.

Dato che questo clade finale contiene Rasbora cephalotaenia, la specie tipo di Rasbora, i suoi membri mantengono il nome generico, così come i membri del quinto clade perché non differiscono in misura sufficiente a giustificare la costruzione di un nuovo genere.

Poco dopo è stata pubblicata un'altra ricerca sulla sistematica della sottofamiglia Danioninae (Tang et al. 2010). I risultati differiscono in modo significativo dai precedenti e i quattro nuovi generi istuìituiti da Liao et al., più Boraras e Trigonostigma, sono stati sinonimia con Rasbora sulla base di una conoscenza incompleta delle relazioni all'interno del gruppo, approccio definito 'più conservatore'. Anche se nessuno dei due può essere considerato la conclusione definitiva al 100%, in genere si preferisce seguire il sistema di Liao et al. in attesa studi futuri, se non altro perché mantiene i generi più familiari di Boraras e Trigonostigma.

Il genere Trigonostigma appartiene alla Famiglia dei Cyprinidae (dal greco kyprinos = pesce rosso), una grande ed eterogenea famiglia di pesci, che comprende attualmente più di 300 generi, per un totale che supera le 2400 specie, presenti sia in acqua dolce che in acqua salmastra, molte delle quali diffuse in ambito acquariofilo.
In natura sono distribuiti in Nord America, Africa, ed Eurasia.

La famiglia dei Cyprinidae appartiene all'Ordine dei Cypriniformes, che a sua volta comprende attualmente queste famiglie:

  1. Balitoridae
  2. Catostomidae
  3. Cobitidae
  4. Cyprinidae
  5. Gyrinocheilidae

Elenco delle Specie comprese nel Genere

Trigonostigma

Trigonostigma espei - Foto © Choy Heng Wah (Fishbase.org)
Lambchop Rasbora -

La piccola specie Trigonostigma espei è a volte indicata come 'falso arlecchino', ed in effetti può essere confusa con le molto simili Trigonostigma heteromorpha e Trigonostigma hengeli, anche se in realtà sono abbastanza facili da distinguere, basta osservarle attentamente.

Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime in natura: 2.5 cm SL
Temperatura in natura: 23 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
Trigonostigma hengeli - Foto © Paula D. (Deviantart.net)
Lambchop rasbora -

Spesso si trova in commercio con il nome di 'glowlight rasbora' , rasbora neon, per la striscia di un luminso arancione sopra la caratteristica macchia nera, non è facile da trovare ma è un ottimo abitante per gli acquari di comunità ben pensati.

Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime in natura: 3 cm SL
Temperatura in natura: 23 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.0
Trigonostigma heteromorpha - Foto © JJPhoto (FishBase)
Glowlight rasbora -

E' stata esportata per il commercio acquariofilo nei primi anni del 1900 ed è diventata una tra le più popolari, familiari e durature specie d'acquario. A causa proprio di questa popolarità i pesci d'allevamento in commercio oggi stanno progressiva perdendo la bella colorazione degli esemplari selvatici.

Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime in natura: 5 cm TL
Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
Trigonostigma somphongsi - Photo © Aquarium Glaser GmbH
Harlequin rasbora -

La specie di Trigonostigma somphongsi è eccezionalmente rara sia in natura che in acquariofilia, ed è stata considerata potenzialmente estinta per circa una decina di anni prima che ne fossero importati tre esemplari per sbaglio in Germania. Da allora è stato riprodotta con successo e distribuita a vari esperti, con la speranza di creare una popolazione sostenibile in cattività.

Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime in natura: 3 cm SL
Temperatura in natura: 22 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
  • Specie che devono vivere in gruppo
  • Nonostante sia una specie riprodotta in cattività, spesso sono in vendita stock prelevati in natura: chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono di cattura o di allevamento.

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Trigonostigma espei - Foto © Choy Heng Wah (Fishbase.org)
Lambchop Rasbora
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 2.5 cm SL

La piccola specie Trigonostigma espei è a volte indicata come 'falso arlecchino', ed in effetti può essere confusa con le molto simili Trigonostigma heteromorpha e Trigonostigma hengeli, anche se in realtà sono abbastanza facili da distinguere, basta osservarle attentamente.

Temperatura in natura: 23 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
Trigonostigma hengeli - Foto © Paula D. (Deviantart.net)
Lambchop rasbora
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 3 cm SL

Spesso si trova in commercio con il nome di 'glowlight rasbora' , rasbora neon, per la striscia di un luminso arancione sopra la caratteristica macchia nera, non è facile da trovare ma è un ottimo abitante per gli acquari di comunità ben pensati.

Temperatura in natura: 23 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.0
Trigonostigma heteromorpha - Foto © JJPhoto (FishBase)
Glowlight rasbora
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 5 cm TL

E' stata esportata per il commercio acquariofilo nei primi anni del 1900 ed è diventata una tra le più popolari, familiari e durature specie d'acquario. A causa proprio di questa popolarità i pesci d'allevamento in commercio oggi stanno progressiva perdendo la bella colorazione degli esemplari selvatici.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 5.0 - 7.0
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Riproduzione e crescita di Tetra, Barbus e Rasbora (R. Carey)

Lungo articolo dedicato alla riproduzione di caracidi e ciprinidi, da cui traspare l'orgoglio e la soddisfazione che si prova quando si riesce a riprodurre questi pesci con successo, perchè non fanno tutto da soli, ma richiedono da parte dell'acquariofilo un impegno attivo, forte e costante, nello stimolare la deposizione prima e nel far sopravvivere e crescere i piccoli avannotti poi - traduzione in italiano di un articolo di Randy Carey

I Pesci d'Acqua Dolce dell'Asia Sud Orientale

Descrizione di come avviene il prelievo in natura dei pesci dell'Asia Sudorientale, in particolar modo di Balantiocheilos (squaletti), Botia, Arowana e Rasbore, e di quanto sia grande il giro d'affari che c'è dietro, con considerazioni sul commercio acquariofilo importanti per una raccolta sostenibile dei pesci selvatici - traduzione in italiano di un articolo tratto dal sito del Raffles Museum of Biodiversity Research