• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
5 minuti
Letto finora

La Vasca Indiana (B. Janiczak)

Lun, 08/Set/2003 - 00:00
Posted in:
0 comments

Descrizione di una vasca abitata solo da specie di origine indiana, con molte specie di Botia e di Barbi che convivono pacificamente

Traduzione dell'articolo:
"Indian Species Tank" di Bogdan Janiczak
tratto da Loaches Online prima della revisione del sito del 2006.

I riferimenti tassonomici nell'articolo sono ovviamente relativi a quanto si sapeva negli anni in cui è stato scritto; per avere un'idea dalla tassonomia attuale visitate queste pagine.
L'articolo è stato scritto prima della revisione di Kottelat che ha eretto la sottofamiglia Botiinae al rango di famiglia vera e propria, quella dei Botiidae, separandola quindi nettamente dalla famiglia dei Cobitidae. Quindi dove è scritto 'Cobitidae' o 'Botiinae' è da leggere 'Botiidae'.

La vasca con varie specie di botia dell'India - Foto di Bogdan Janiczak

Ci sono molte teorie non confermate riguardo al comportamento di differenti specie di Botia allevati in cattività. Nella maggior parte dei casi, indipendentemente sia su manuali che su siti web, gli autori sostengono che i Cobitidi sono specie altamente territoriali e che dovrebbero essere prese speciali cautele quando si fanno convivere specie diverse.

Benchè questo si applichi particolarmente ai membri dei complessi Hymenophysa e Modesta, in acquari di comunità dovrebbe essere dato alle altre specie di Botia spazio sufficiente per impedire potenziali conflitti e tensioni. Una delle limitazioni consuete nell'hobby è la rinomata mancanza di spazio nei piccoli mondi subacquei. Anche in una vasca inizialmente abbastanza spaziosa, contenente alcune centinaia di litri d’acqua, la porzione di territorio per le specie territoriali si riduce drasticamente con ogni nuova aggiunta.

Se qualcuno desidera allestire correttamente un acquario per le varie specie di Botia, il consueto dilemma è tra lo spazio disponibile ed il numero di esemplari adeguati per la particolare disposizione della vasca. Questo significa che noi hobbisti siamo destinati a vasche sottopopolate, abitate da una singola specie o, in alcuni casi estremi, da un singolo esemplare?

A mio parere personale no, o almeno non completamente. Per dimostrare questa dichiarazione ho deciso di inviare un paio di foto della mia vasca di specie indiane, Vale a dire un acquario di comunità con soltanto Barbi e Botia.

La popolazione dell’acquario è costituita attualmente da 27 Botia e da 33 Barbi, che convivono in armonia e in pace in una vasca da 200 litri, che ha una superficie del fondo che non supera i 0,5 metri quadri. Tuttavia, il nucleo degli abitanti della zona del fondo è formato da specie relativamente pacifiche, quali Botia histrionica, Botia striata, Botia dario e Botia rostrata e, in più, Botia lohachata, Botia beauforti e Botia hymenophysa (spiacente, l'unica specie estranea alle acque indiane :-( ) Questi ultimi pesci, che appartengono al gruppo identificato come “tiger loaches”, sono considerati come altamente territoriali e molto molesti negli acquari di comunità.

La vasca indiana sta funzionando dall'estate dell'anno scorso e finora tutti i pesci stanno convivendo bene insieme. Potrete godere delle loro abitudini sociali (io spero) mentre guardate le foto della vasca [vedi sotto]. Le foto, fatte l’ultimo fine settimana, mostrano l'enorme interesse dei pesci per la radice introdotta nella vasca dopo un paio di settimane di lunga quarantena. Nelle foto si vedono quasi tutte le specie di Botia, tranne gli esemplari di Botia dario e di Botia hymenophysa. Questi ultimi sono relativamente giovani e piccoli e così non sono molto ben visibili nel volume della vasca. Al contrario, la specie di Botia dario con alcuni degli esemplari che raggiungono la rilevante lunghezza di 12 cm, è solitamente più schiva e timida, con apparizioni pubbliche piuttosto rare e occasionali. Ma loro sono semplicemente le regine, le “Queens loaches”, non è vero?

Spero che questo materiale illustrativo vi dia l'idea di quanto possono essere sociali e divertenti molte delle specie di Botia. A mio parere, non è lo spazio in se, ma letteralmente la sensibilità della sicurezza che induce i pesci a comportarsi in uno o nell'altro modo. Ma per favore cercate di non esagerare. Dovete fornire un numero sufficiente di spazi per la fuga, in caso di minaccia o di pericolo reale o virtuale; ma deve essere sempre una scelta dei vostri cobitidi favoriti se se devono farne uso oppure no. Se si ritengono al sicuro vi garantisco che i vostri Botia si comporteranno molto naturalmente, giocando intorno non soltanto con la loro propria specie ma anche con gli altri membri della loro famiglia e con gli altri abitanti della vasca. Persino durante il loro tempo libero rimarranno visibili riposandosi negli spazi ombreggiati ma all'aperto.

Sono, indubbiamente, creature estremamente pacifiche e sociali, non è vero?

La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak

La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak

La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak
La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak
La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak
La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak
La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak
La vasca con specie indiane - Foto © Bogdan Janiczak

P.S.: Potete ora confrontare in parte le varie specie indiane di Botia nella stessa prospettiva. C’è stata inoltre una recente discussione su un esemplare "sospetto" nei veri esemplari di Botia rostrata.

© Testo e foto di Bogdan Janiczak

Specie nel sito
Botia dario - Foto © Emma Turner (Loaches.com)
Queen Loach
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Dimensioni massime: 15 cm TL

I Botia dario non sono molto facili da reperire in commercio qui da noi, a volte si trovano venduti come Botia lohachata, con cui hanno una lieve somiglianza nel disegno della livrea nella fase giovanile. Sono tra i botia più piccoli, e devono essere mantenuti in branchi numerosi.

Temperatura in natura: 23 - 28°C
Valori pH in natura: 6.8-7.5
Giovane Botia histrionica - Foto © Mark Duffill (Seriouslyfish.com)
Gold Zebra Loach
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 12 cm SL

I Botia histronica sono dei membri relativamente pacifici del genere Botia, e arrivano ad una lunghezza di 13 cm. Gregari e curiosi, possono essere adatti alle vasche di comunità, ma dovrebbero essere allevati in non meno di 5 esemplari.

Temperatura in natura: 25 - 28°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.2
Esemplare giovanile di Botia lohachata, si noti la livrea a 'YoYo' - 02 marzo 2004
Yo-Yo Loach; Pakistani Loach
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 11 cm SL

Botia lohachata ha il soprannome inglese di "yoyo loach", dovuto al disegno della livrea giovanile, che sembra disegnare lettere Y e O alternate. C'è una grandissima confusione nell'identificazione di Botia lohachata e Botia almorhae, a causa della livrea simile...

Temperatura in natura: 24 - 30°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Botia rostrata - Foto di Emma Turner (Loaches Online)
Gangetic loach
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 25 cm TL secondo Fishbase, 11-12 cm secondo Seriouslyfish... ma c'è discordanza anche tra i vari studiosi sulle eventuali sottospecie raggrupate in questa specie, sono necessari ulteriori studi.

Botia rostrata è un cobitide pacifico e tollerante, che si trova raramente in commercio; considerata prima specie a sé stante, dal 2004 il tassonomista Dott. Kottelat l'ha considerata come una sottospecie di Botia almorhae.

Temperatura in natura: 20 - 27°C
Valori pH in natura: 6.5-7.5
Esemplare giovanile di Botia striata - Foto di Emma Turner (Loaches Online)
Zebra Loach
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Dimensioni massime: 10 cm

Botia striata è un botia abbastanza piccolo, tranquillo ed attivo, che deve essere allevato in gruppi, non meno di 5 esemplari, perché possano interagire tra di loro e costruirsi una naturale struttura sociale.

Temperatura in natura: 23 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Esemplare adulto di Syncrossus beauforti con il tipico disegno della livrea © Nonn Panitvong/Siamensis.org
Tiger Botia
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Dimensioni massime: 18 cm - sembra che le dimensioni di 25 cm talvolta registrate siano errate e da riferire a Syncrossus berdmorei.

Il Syncrossus beauforti è il più piccolo dei "Botia tigre", raggiungendo i 18-20 cm di lunghezza, ma non per questo è meno aggressivo e mordace degli altri Syncrossus: è famoso per essere un pesce violento, aggressivo, che morde le pinne degli altri pesci, e molto territoriale.

Temperatura in natura: 24 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 6.5
Syncrossus hymenophysa - Foto di Emma Turner (Loaches Online)
Tiger Botia
Aspettativa di vita: 8 - 12 anni
Dimensioni massime: 21 cm

Altro grande appartenente al gruppo dei "Botia tigre", Syncrossus hymenophysa manifesta come i cugini un'indole molto aggressiva e combattiva, che unita alle dimensioni ragguardevoli (25 cm) non lo rendono adatto alle comuni vasche di comunità.

Temperatura in natura: 25 - 30°C
Valori pH in natura: 6.0 - 7.0
Riferimenti
Riferimenti & Link
FAQ - Domande e Risposte

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.