• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
10 minuti
Letto finora

Hygrophila: Tutto Quello Che...

Ven, 13/Feb/2009 - 18:51
Posted in:
0 comments

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere... i messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Hygrophila difformis

Ed ecco qui di seguito i post più interessanti che riguardano la pianta Hygrophila ripescati da it.hobby.acquari ringrazio tutti i partecipanti e le persone che citerò nei messaggi riportati, per il contributo che danno alla crescita dell'acquariofilia.

Pier (11 feb 1998)
vorrei denunciare un fatto veramente sconcertante.
Ho acquistato in un negozio una Hygrophila corymbosa (il nome era sul cartellino) per "solo" 15000 lire.
Malgrado l'assicurazione del negoziante che fosse una pianta resistente e di facile crescita, è durata solo 4 giorni.
Mi sono così inkazz... che volevo riportargliela condita con olio di ricino e un pò di aceto e fargliela mangiare.
A voi è mai capitato???
Alessio Sciotti
Anche a me è durata una settimana e poi l'ho sostituita con delle anubias. Ha perso tutte le foglie, marcivano a vista d'occhio.
Io però l'ho pagata 10.000 :-))))
Renato Bonomini
>vorrei denunciare un fatto veramente sconcertante. Ho acquistato in un negozio una Hygrophila corymbosa (il nome era sul cartellino) per "solo" 15000 lire.
Beh .. non un ottimo prezzo sicuramente. Se conosci qualche acquariofilo con la Corymbosa, fai prima ad andare da lui la prima volta che la taglia, cresce molto velocemente.
>Malgrado l'assicurazione del negoziante che fosse una pianta resistente e di facile crescita, è durata solo 4 giorni.
Dovrebbe essere come dice il tuo negoziante. Ma le altre piante ti crescono tutte senza problemi?
>Mi sono così inkazz..... che volevo riportargliela condita con olio di ricino e un pò di aceto e fargliela mangiare. A voi è mai capitato???
Mi è capitato che alcune piante appena messe facessero una brutta fine, ma generalmente per mancanza di requisiti per la sua crescita.
In genere non compro mai piante dall'aspetto poco invitante, senza germogli e con foglie e/o radici morte.
Riccardo Ravicini
Io la uso da anni e continua a crescere a ritmo sostenuto, anche con luce scarsa e senza somministrare fertilizzanti nell'acqua (Ho solo la laterite sul fondo). Sei sicuro che fosse proprio un'Hygrophila?
Io ho l'acqua molto tenera, non so se può influire.
Walter Peris
Forse sì. A me è cresciuta parecchio fino a quando ho tenuto l'acqua tenera; quando poi ho iniziato ad indurirla, è schiattata.
Marco Pacchiarotti
Io ho l'acqua dura e mi e' morta, mentre altre piante crescono benino.
Stefano Della Puppa (7 feb 2000)
Hygrophila salicifolia
non sono sicurissimo del nome, ma cercando nei vari siti quella che ho trovato e` molto simile alla mia.
Il problema (perche` c'e` sempre un problema) e` che da un po' di tempo sta perdendo tutte le foglie. O meglio prima si bucano, tanti piccoli bucherellini e dopo un po' si staccano dal fusto.
Qualcuno mi sa dire qualche caratteristica di questa pianta.
Come minimo sara` una pianta che di base vuole un svalagata di luce :-)))
LiGaBuE©
In teoria le Hygrophila necessitano di luce medio-alta.
La pratica poi mi ha fatto verificare che vivono (nel senso che si fanno le talee, e non che vegetano senza gemmare) bene anche in ambienti 'normali' e cioe' senza illuminazioni da stadio.
Quindi controindicazioni particolari non ve ne sono, visto che oltretutto rispetto alla durezza dell'acqua spaziano a 360°.
Non per nulla sono piante 'facili'.
Il discorso ovviamente cambia nelle versioni rosa/rosse che hanno bisogno dello Stadio Olimpico per mantenere il colore:)
Andy66
>Qualcuno mi sa dire qualche caratteristica di questa pianta. Come minimo sara` una pianta che di base vuole un svalagata di luce :-)))
Se veramente si tratta di salicifolia (foglie estremamente lunghe e strette), purtroppo non è tra le più facili da allevare.
E' molto esigente di luce, CO2 e fertilizzazione. I buchi nelle foglie sono sicuramente sintomi di carenza.
Anche io l'ho allevata con alterne fortune. E' una pianta che occupa parecchio spazio, vista la lunghezza delle sue foglie, e di conseguenza può soffrire di competizione per la luce.
Se vuoi provare delle Hygrophila più facili, prova con la polysperma o la rosaefolia.
Stefano Della Puppa
> Se veramente si tratta di salicifolia (foglie estremamente lunghe e strette),
Si, ho cercato su internet per trovare le foto e per scoprire che era una hygrophila, ma di salicifolia sono sicuro (e adesso anche del resto :-) ).
> purtroppo non è tra le più facili da allevare. E' molto esigente di luce, CO2 e fertilizzazione. I buchi nelle foglie sono sicuramente sintomi di carenza.
Ecco ci avrei giurato. Vedo una pianta che mi piace, mi dicono che e` una pianta di media difficolta`, la compro, la metto in acquario (spostando l'echino tra l'altro) e poi vuole un sole di luce :-(((.
E` posizionata davanti alla pompa, cosi` si becca anche piu` bollicine di CO2 di tutte le altre. :-)
> Anche io l'ho allevata con alterne fortune. E' una pianta che occupa parecchio spazio, vista la lunghezza delle sue foglie, e di conseguenza può soffrire di competizione per la luce.
Praticamente tutto il "fusto" non ha piu` foglie, solo qualche getto laterale con 2 o 3 foglioline. :-( La parte sopra piu` vicina alla luce ha le foglie, ma solo le 4/6 piu` in alto sono belle, le altre sono bordate di scuro (alghe) e forellate. :-(((((((
AAAAAhhh ma adesso che metto i riflettori......... :-)
> Se vuoi provare delle Hygrophila più facili, prova con la polysperma o la rosaefolia.
Se non ho confuso le foto dovrei averne gia` una, quella che fa il gambo in diagonale e le foglie quasi rotonde e orrizontali tipo ninfea e radici aeree sotto ogni foglia (solo che non mi ricordo come si chiama).
Bella, l'ho messa dietro ad un sasso e a furia di talee mi ha fatto un muretto che sale sopra il sasso :-). Solo che ogni volta che pianto una talea me ne scappa un'altra gia` piantata, ma e` possibile che non mettano neanche un pochino di radici in terra???? Quel tanto da rimanere ancorate, mica di piu`.
Soluzioni?
Andy66
>Soluzioni?
La H. polysperma ha foglie lunghe 3-4 cm. verde chiaro ed arrotondate in punta, mentre la rosaefolia le ha un pò più appuntite e con delle chiare venature (bianche, oppure rosa in presenza di forte luce).
Se vuoi provare una Hygrophila con foglie lunghe un pò più facile è la angustifolia.
Per la potatura, tieni presente, quando inserisci il fusto nel ghiaietto, di comprendere anche almeno un internodo (eventualmente togli le foglie in corrispondenza). Nel giro di una o due settimane dovrebbe radicare bene; queste piante di radici ne fanno sempre a profusione, anche se quelle aeree (o meglio acquatiche!) non sono belle a vedersi esteticamente. Per evitare ciò almeno in parte ti consiglio di potare sempre la pianta prima che arrivi in superficie.
Stefano Della Puppa
> La H. polysperma ha foglie lunghe 3-4 cm. verde chiaro ed arrotondate in punta, mentre la rosaefolia le ha un pò più appuntite e con delle chiare venature (bianche, oppure rosa in presenza di forte luce).
Allora mi sa che non e` quella che ho io.
> Per la potatura, tieni presente, quando inserisci il fusto nel ghiaietto, di comprendere anche almeno un internodo (eventualmente togli le foglie in corrispondenza).
Cioe` non taglio sopra il gambo della foglia ma sotto e interro anche la foglia?
> Nel giro di una o due settimane dovrebbe radicare bene; queste piante di radici ne fanno sempre a profusione, anche se quelle aeree (o meglio acquatiche!) non sono belle a vedersi esteticamente. Per evitare ciò almeno in parte ti consiglio di potare sempre la pianta prima che arrivi in superficie.
Mah ti diro` che non sono cosi` brutte, quando posso accorcio anche le radici aeree/acquatiche per evitare l'effetto capelli lunghi :-)
Un paio di volte mi e` capitato di non poter seguire bene la potatura e mi sono arrivati 3 getti in superficie e per 10 - 15 cm restavano in orizzontale togliendo un po' di luce alle altre piante, cosi` quando ho potato avevo 6 piantone veramente lunghe.
LiGaBuE©
>> Per la potatura, tieni presente, quando inserisci il fusto nel ghiaietto, di comprendere anche almeno un internodo (eventualmente togli le foglie in corrispondenza).
>Cioe` non taglio sopra il gambo della foglia ma sotto e interro anche la foglia?
Tagli a meta' tra 2 nodi...e interri fino a subito sopra il primo nodo che ti e' rimasto sul fusto....le foglie le togli ;)
>Mah ti diro` che non sono cosi` brutte, quando posso accorcio anche le radici aeree/acquatiche per evitare l'effetto capelli lunghi :-)
Ottima idea...anche io ho optato per la tua soluzione... praticamente ho una foresta di radici acquatiche 8))))
Paolo Gargiulo (27 set 2001)
Continuo ad avere guai con l'Hygrophila Corymbosa che a detta di tutti dovrebbe essere una pianta facile. Il problema riguarda solo le nuove foglie (le vecchie sono perfette) che crescono con i lati accartocciati e di un colore più chiaro rispetto le altre. Le altre piante (Egeria densa, Hygrophila difformis, Vallisneria, Limnophila) stanno benissimo e crescono a dismisura.
I parametri dell'acqua sono : pH 7,2 KH 5 GH 7 NO2 0 NO3 10 mg/l temperatura 25
Fertilizzo giornalmente con Hydropur e Ferrogan (Brustmann) attenendomi alle dosi consigliate. Il valore del ferro prima della somministrazione non è rilevabile, dopo è 0,05. La luce è abbondante e immetto CO2 (solo di giorno). Le piante ricoprono ormai il 70% della vasca.
Curiosando su internet ho letto che questo problema dovrebbe essere derivato da carenze di calcio (possibile con un GH a 7?) o di ferro. A questo punto che fare?
Incrementare le dosi di fertilizzante liquido?
Inserire delle pastiglie di fertilizzante vicino alle radici?
Rinunciare ad avere delle belle H. Corymbosa?
Qualcuno ha già avuto esperienze simili e sa darmi qualche suggerimento?
Walter Peris
> Curiosando su internet ho letto che questo problema dovrebbe essere derivato da carenze di calcio (possibile con un GH a 7?) o di ferro. A questo punto che fare?
Un parere?
La butto lì: poca CO2.
> Incrementare le dosi di fertilizzante liquido?
Certo che no.
> Inserire delle pastiglie di fertilizzante vicino alle radici?
Se vuoi, ma io non lo farei.
> Rinunciare ad avere delle belle H. Corymbosa?
E perché mai?
Perché non provi a incrementare la CO2 o a lasciarla accesa anche di notte.
Occhio a non esagerare...
Capro
> Un parere? La butto lì: poca CO2.
Un parere?
La butto lì: nel mio non si accartoccia, ho 50mg/litro di C02.
:-)))))))))
Aragorn (5 ott 2003)
dovrei potare le piante di Hygrophila Corymbosa che ho in vasca e che hanno raggiunto dimensioni di alberelli (come aveva pronosticato WP) in poco tempo :-)))
ora le foglie più basse cominciano ad ingiallire, forse perché le più alte, raggiunta la superficie, formano un tappetino fitto :-(
Come faccio a potarle? taglio lo stelo a metà e ripianto il fusto (buttando eventualmente la pianta madre ) oppure taglio e butto la parte più alta, tanto la pianta madre ricresce?? (spero un po' meno in fretta??).
Davides
> dovrei potare le piante di Hygrophila Corymbosa che ho in vasca e che hanno raggiunto dimensioni di alberelli (come aveva pronosticato WP) in poco tempo :-)))
Non dirlo a me io ne ho tolta una dall' acquario e l' ho infiliata in una bottiglia tagliata, è alta esattamente 1 mt :-)
> ora le foglie più basse cominciano ad ingiallire, forse perché le più alte, raggiunta la superficie, formano un tappetino fitto :-(
manca la luce sicuramente
> Come faccio a potarle? taglio lo stelo a metà e ripianto il fusto (buttando eventualmente la pianta madre ) oppure taglio e butto la parte più alta, tanto la pianta madre ricresce?? (spero un po' meno in fretta??).
Se tagli e lasci la madre dovrebbero spuntare nuovi getti lungo il fusto, tuttavia ti consiglio di ripiantare la parte + alta che di solito è più bella e non ha molte radici aeree
Aragorn
> Se tagli e lasci la madre dovrebbero spuntare nuovi getti lungo il fusto, tuttavia ti consiglio di ripiantare la parte + alta che di solito è più bella e non ha molte radici aeree
Ho fatto come hai detto... :-)))
ora la'cquario sembra grande il doppio, i pesci dovevano fare manovra tra le foglie... e meno male che sono neon e guppy (8 avannotti tra l'altro)-)))
Le piante madri avevano già radici lunghissime,adesso le ho tolte e lo ripiantate nella vasca di un amico che ha appena cominciato. Vediamo se attaccano... ma non ho molti dubbi a riguardo :-)))
marbo
fai come preferisci, tanto e' uguale. Io taglierei verso la superfice e ripianterei, lasciando lo stelo dove e'
Salvo (3 set 2003)
hygrophila corymbosa e radici
La mia H.C l'ho piazzata proprio sotto il nuovo faretto hqi e sta crescendo a vista d'occhio è già uscita dall'acqua di 20 cm e non ha alcuna alga nemmeno nelle foglie poco sotto la superficie in piena luce, però sta mettendo un sacco radici aeree lunghe anche 20 cm, sono estremamente antiestetiche secondo me, che succede se le taglio? Dite che ne rovino la buona salute?
Valle Cataldo
La pianta in oggetto cresce anche un metro buono fuori dall'acqua, il fusto diventa più spesso di un dito e le radici si ramificano a dismisura. Da me sono fiorite con piccoli fiori viola molto carini.
Se non ti piace l'aspetto selvaggio dato dalle radici o se hai piante delicate che verranno messe inevitabilmente in ombra devi procedere ad una potatura continua, la pianta non soffre delle potature, se la segui puoi anche individuare come potarla per farla sviluppare negli spazi voluti.
Man mano che cresce le radici si ancorano e si diffondono per tutta la vasca. Se la fertilizzazione e sufficiente le radici hanno una barbetta accennata, se i nutrienti scarseggiano, come è successo durante le vacanze, i peli delle radici diventano una inestricabile foresta sommersa.
Salvo
Grazie molte per le preziose info, mi chiedevo visto che può crescere molto fuori dall'acqua, cosa succederebbe se dovesse superare l'altezza del faretto, nel senso che ora è proprio sotto, ma se quando lo raggiunge io la piego leggermente dici che smetterà di crescere se la "testa" non ha più luce diretta?
P.S.: quanto l'hai lasciata crescere fuori dall'acqua prima di vedere i fiori?
Valle Cataldo
Le foglie emerse diventano più grandi, esposte al cono della luce, quando lo superano nel mio caso non ci sono fonti particolari di radiazione e restano piccole e fiacche, penso che gia una luce solare per qualche ora al giorno permetterebbe alla pianta di crescere fino a dimensioni raccapriccianti.
Con dei lacci ho spostato man mano le piante, che prendono luce senza oscurare tutto il resto, da quando sono allacciate e fertilizzate la tendenza a sviluppare grandi apparati radicali sembra rallentare abbastanza.
I fiori sono comparsi quando la pianta ha sviluppato per oltre 40 cm emersa, dopo aver prodotto foglie lunghe anche 15 cm, circa un mese dopo l'apparizione delle prime foglie aeree.
Pota poco sopra un nodo e questo per lo più si biforca equamente, si può cercare di dare una forma congrua a sfruttare il cono di luce, le foglie hanno una grande plasticità nell'adeguarsi all'angolo di incidenza.
Nel mio caso, lampada HQL da 125 w , le foglie sono irrimediabilmente bruciate a 7-8 cm dall'ingombro della lampada, posta a circa 50 Cm dall'acqua..
Hai notato se mentre emergono si sviluppano foglie particolari, tipo doppie punte e altre malformazioni?
P.S.:
Da quando si sono sviluppati grandi apparati foliari aerei la presenza di alghe visibili, gia scarsa, è drasticamente ridotta, gli oto presenti sono ormai foraggiati ogni giorno.
Salvo
> Hai notato se mentre emergono si sviluppano foglie particolari, tipo doppie punte e altre malformazioni?
Si alcuni steli sembrano crescere deformi e trovano difficoltà a crescere,
mentre quelli sani senza malformazioni crescono più velocemente, io ho il
faretto a 36 cm dall' acqua speriamo che non bruci prima di fiorire :-)
> Da quando si sono sviluppati grandi apparati foliari aerei la presenza di alghe visibili, gia scarsa, è drasticamente ridotta, gli oto presenti sono ormai foraggiati ogni giorno.
Anche io ho notato che è una pianta difficilmente attaccata dalle alghe nonostante le grandi foglie in piena luce
Forak (30 dic 2004)
oggi ho potato la mia hygrophila che, nonostante un neon da vergogna, aveva invaso ormai un quarto del mio acquarietto. Con uno dei pezzi della potatura ho pensato di inserirlo nel fondo, sperando che funga da talea...
può funzionare o mi troverò presto una pianta marcia che fa schizzare alle stelle i miei nitrati?
Maurizio
Funziona, funziona :-)

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Hygrophila corymbosa 'Compact'

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

L'Hygrophila corymbosa è una pianta asiatica facile, con poche esigenze, molto adatta ai principianti. In acquario cresce velocemente buttando foglie verdi, lunghe e larghe, crescendo in altezza molto rapidamente

Hygrophila difformis - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Ha una crescita esplosiva anche se non in ottime condizioni, tanto che deve essere tenuta sotto controllo perché non diventi invasiva. Si adatta anche all'acqua salmastra, ed ha la caratteristica di avere un notevole dimorfismo delle foglie tra la forma emersa e quella sommersa.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.