• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Lemna minor

La Lemna minor, o lenticchia d'acqua, è una pianta galleggiante dalla crescita velocissima, praticamente infestante, e che assorbe dall'acqua una quantità impressionante di nutrienti. la sua crescita va tenuta sotto controllo perché non tolga completamente la luce alle piante sottostanti.

Lemna minor - Foto © Fabio Ghidini (Aquacube.it)

nome comune
Lenticchia d'acqua

La Lemna minor, o lenticchia d'acqua, è una pianta galleggiante dalla crescita velocissima, e che assorbe dall'acqua una quantità impressionante di nutrienti (ammonio, nitriti e nitrati, le sostanze di scarto prodotte dai pesci), pari appunto alla velocità con cui cresce.

Una volta inserita in vasca è quasi impossibile eliminarla, perchè rimane sempre qualche piccolissima piantina che ricomincia a moltiplicarsi, comunque tenerla sotto controllo è facile, basta toglierla con un retino dalla superficie quando inzia a fare troppa ombra alle piante sottostanti.

La sua capacità di assorbire sostanze inquinanti è tale che sono stati studiati dagli appassionati anche strumenti come "filtri a lemna" più o meno rudimentali.

E' una pianta facile, quindi, adatta a tutti gli acquari; l'unica controindicazione di cui sono a conoscenza è la coltivazione negli acquari d'acqua salmastra dove si vogliono fare riprodurre i Brachygobius: sembra che per qualche strana ragione gli avannotti rimangano "impigliati" tra le radici senza più riuscire a liberarsi... è un'osservazione che è stata fatta solo rare volte, solo e soltanto con questo tipo di avannotti (gli altri trovano solo rifugio, riparo e nutrimento) ma ve la segnalo, non si sa mai.


Tratto dal sito di Walter Peris, dedicato alla coltivazione delle piante d'acquario:

La famosa e temuta "lenticchia d'acqua" o "peste d'acqua".
Ubiquitaria, è facile importarla in vasca attaccata ad altre piante. Difficile liberarsene, se trova le condizioni ideali. Si diffonde come una pestilenza, ma consuma nutrienti come una spugna. Adatta sia a vasche aperte che chiuse. Va controllata in quanto una sua crescita potrebbe portare a oscurare del tutto la colonna d'acqua sottostante, con conseguente sofferenza delle piante.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.