• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Utricularia gibba

Piccola pianta carnivora, con uno stelo sottile molto ramificato, dove si formano gli organi di cattura con cui la pianta riesce a catturare le piccole particelle che si muovono nell'acqua. Spesso arriva in acquario alla chetichella, nascosta tra piante come la riccia o il muschio di giava, a cui spesso vive aggrappata.

Utricularia gibba

Un giorno, guardando un bel cespuglio di riccia galleggiare nel mio acquario, notai che tra le foglioline, i cosiddetti talli, c'erano dei filamenti verdi, sottili come capelli e molto fragili, con distanzanziati di 1-2 cm. dei "sacchettini" microscopici, alcuni dei quali sembravano contenere un semino. Toh, mi son detta, che sia la riccia che fa i semi? Guardando però nel libro della Kasselmann non ho trovato nessun cenno di questo strano fenomeno, ed analizzando meglio un ramettino di questi filamenti ho scoperto stupefatta che quel puntino scuro non era un semino ma... mangime! Un granellino di mangime di quello che do' sempre ai pesci...
Mi ci è voluto un po' per arrivarci, ma ho scoperto che quella che ho tutt'ora in acquario è una pianta molto diversa dalla riccia, a cui si era mescolata probabilmente in negozio o ancora prima, è una specie di Utricularia, un genere di piante  carnivore, che dalle immagini trovate in rete credo di aver identificato come "Utricularia gibba".

L'Utricularia gibba è una piccola pianta carnivora, con un sottile e fragile stelo, molto ramificato, dove si formano a distanza costante ed alternati, in corrispondenza di piccolissime foglioline, questi piccoli sacchettini, detti otricoli, dei veri e propri "organi di cattura" con cui la pianta riesce a catturare le piccole particelle che si muovono nell'acqua.
E' talmente sottile ed esile che per vivere si "aggrappa" ad altre piante acquatiche, come la riccia o il muschio di giava, per formare delle "matasse" disordinate.
Se in condizioni ottimali, cioè sembra con acqua poco mossa, acida, ricca di sostanze nutritive, e con forte illuminazione, l'Utricularia forma una folta vegetazione galleggiante, che può produrre anche dei piccoli fiori gialli.

E' diffusa in natura in tutte le regioni tropicali, ed è stata introdotta anche in Europa. Sinonimi: Utricularia exoleta.

Purtroppo gli otricoli dell'Utricularia, per quanto piccoli, possono catturare piccolissimi avannotti, come quelli dei Trichogaster o dei Colisa, per cui ho cercato per lungo tempo di liberarmene, senza però riuscirci, perché essendo così sottile e fragile probabilmente ne rimaneva sempre qualche piccolo pezzettino nascosto nella riccia o nel muschio, che la faceva ripartire (tipo la lemna minor, che anche quando ti sembra di averla tolta tutta riappare misteriosamente... :-)

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.