• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Sullo stress nei pesci ornamentali (AquaA3)

Mar, 05/Gen/2016 - 10:29
Posted in:
0 comments

Lo stress nei pesci ornamentali

Che cosa è lo stress nei pesci?

Quando ci viene in mente la parola stress, immaginiamo solo qualcosa di negativo, che disturba la nostra pace e ci dà fastidio. Ciò è giustificato, dal momento che lo stress può letteralmente far tremare l'equilibrio del nostro corpo. Nel 1973, Hans Selye definisce lo stress come "una risposta non specifica del corpo a qualsiasi richiesta fattagli".

In poche parole, lo stress può essere considerato come uno stato di minaccia all'equilibrio degll'organismo, l'omeostasi. Quando si tratta dei nostri pesci, siamo molto preoccupati, e giustamente, del loro benessere. Lo stress dei pesci ornamentali è il grande male che tormenta la tranquillità dei nostri compagni, ed è direttamente influenzato da fattori esterni.

Battere sui vetri dell'acquario è motivo di stress per i pesci

Battere sui vetri dell'acquario è motivo di stress per i pesci

Fattori di stress

I fattori di stress, cioè che provocano lo stress, possono essere suddivisi in tre categorie: chimici, fisici e percepiti.

  • Gli stress chimici sono legati ai valori dell'acqua, come la presenza di sostanze inquinanti, basso livello di ossigeno, pH, cloro, ecc. A seconda della concentrazione di una sostanza o della modifica di un parametro dell'acqua, lo stress può essere così grande da portare i nostri pesci alla morte in pochi minuti. Per questo motivo è importante conoscere sempre quali sono le caratteristiche ideali dell'acqua per ogni specie, fornendo un ambiente privo di stress chimici.
  • I fattori di stress fisici sono fondamentalmente causati durante lo spostamento degli animali o la manutenzione dell'acquario/laghetto e sono difficili da evitare, anche se possono essere mitigati. La cattura, il confinamento, il trasporto degli animali e, in acquario, battere sul vetro, sono esempi di fonti di stress fisico. Fare molta attenzione a come si maneggiano/trattano gli animali in questi momenti, spesso inevitabili, è un modo per mantenerli più calmi e non aumentare il loro livello di stress.
  • I fattori di stress percepito sono di solito causati da un predatore o da un qualcosa che viene percepito come una minaccia. In acquari e laghetti possono essere facilmente evitati, semplicemente tenendo pesci compatibili, come per esempio mettere solo delle carpe insieme ai pesci rossi. Se si aggiunge un pesce predatore, come ad esempio un Oscar (Astronotus ocellatus), i pesci che potrebbero essere predati staranno costantemente attenti ad evitare di essere mangiati. Questo stato di costante attenzione genera alti livelli di stress cronico, pericolosamente dannoso per la salute dei pesci stressati.

Sintomi

Lo stress può causare diversi cambiamenti nel corpo dei nostri pesci, dai piccoli cambiamenti ormonali fino a complete trasformazioni degli animali, come alterazioni nella crescita, deficit nel sistema immunitario e alterazioni nel comportamento. Gli animali stressati tendono a non alimentarsi, il che può portare a malnutrizione e deficit di sostanze nutritive.

Sovraffollamento di pesci 'jumbo' (credits: Greatfish)

Sovraffollamento di pesci 'jumbo' (credits: Greatfish)

Molte volte, quando un pesce muore senza che noi ne capiamo il motivo, lo stress è il principale colpevole.

Va inoltre considerato l'effetto del tempo. Un grande stress momentaneo è spesso meno dannoso di uno stress più piccolo ma che permane a lungo. Questo succede perché le piccole alterazioni fisiologiche causate dallo stress possono progredire in alterazioni più gravi se il fattore di stress non viene eliminato (Fig. 1) e possono anche uccidere.

I fattori di stress nei pesci ornamentali

Figura 1: Fattori di stress ed effetti dello stress sui pesci. Risposte primarie possono evolversi in risposte secondarie e terziarie, se il fattore di stress non viene eliminato (adattato da Barton, 2002).

Cosa evitare

Per tutti, e qualunque, essere vivente che si intende inserire in acquario, è importantissimo studiare prima di acquistarlo, perché ognuno ha esigenze specifiche. Lo studio può evitare molti problemi in acquario o nel laghetto, ecco alcuni suggerimenti:

  • L'alimentazione è importante, anche per gli animali! Offrire cibo di qualità superiore e di buona marca, evitare la monotonia nel cibo, offrire razioni specifiche per ogni tipo di pesce;
  • Prima dei cambi d'acqua, usare i prodotti che aiutano nel trattamento dell'acqua stessa. Attivatori biologici e condizionatori sono prodotti che non possono mancare in questo momento;
  • Prima di scegliere la posizione per l'acquario, osservare se c'è troppo movimento o rumore. Cercare luoghi ariosi e tranquilli;
  • Cercate di stabilire un layout definitivo, e non dover fare grandi cambiamenti in acquario. Lo stress può essere scatenato anche dai cambiamenti in acquario;
  • La compatibilità tra i pesci deve essere rispettata prima di tutto, voi vivreste con un leone nella stessa stanza?
  • Gli improvvisi cambiamenti nei parametri sono una delle cause di morte improvvisa in acquario, dovete sempre avere un piano B per evitarli. Acceleratori biologici, rimotori di sostanze nocive, refrigeratori, termostato...
  • L'acquario sovraffollato è uno degli elementi che abbiamo visto di più in Brasile, c'è una cultura dannosa del sovraffollamento che colpisce molti animali. Avere un acquario è come camminare sul filo del rasoio, qualsiasi inciampo potrebbe mettere a repentaglio tutto l'acquario, e provocare un enorme stress tra la fauna all'interno, con reazioni a catena.
Carpe in lago (Credits Almrsal)

Carpe in lago (Credits Almrsal)

Cure

Proprio come noi, i nostri cari compagni possono essere stressati e possono soffrire molto delle conseguenze di questo male. Controllare i parametri fisici e chimici dell'acqua del laghetto o dell'acquario, nonché il mantenimento di un ambiente adatto, è essenziale perché i nostri pesci abbiano una vita lunga, felice e tranquilla.

Mantenere la calma tra i pesci è molto più che fornire loro benessere: è un modo per rilassarli e allontanare lo stress che può colpire tutti, compresi i nostri amici acquatici.

Riferimenti bibliografici:

  • Barton, B. A. 2002. Stress in fishes: A diversity of responses with particular reference to changes in circulating corticosteroids. Integ. And Comp. Biol. 42: 517-525.
  • Selye. H. 1973. The evolution of the stress concept. Am. Sci. 61: 692-699.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.