• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
12 minuti
Letto finora

Tankbuster (INJAF)

Mar, 26/Mag/2015 - 08:10
Posted in:
0 comments

Ampia spiegazione sui pesci da considerare 'tankbuster', nella convinzione che acquariofili più informati significa scelta più consapevole delle specie da allevare, in quanto una maggior informazione fa sì che la gente consideri e capisca pienamente ciò a cui si sta impegnando quando decide di acquistare uno di questi pesci, e che sappia scegliere qualcosa di più adatto se non può fornire loro una adeguata sede permanente.

Traduzione dell'articolo:
"Tankbusters" di INJAF
sul sito di INJAF - It's Not Just A Fish che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

I Re dei Tanbuster - Grafico di Jnjaf

INJAF in italiano è l'acronimo di "non è solo un pesce" ed è un sito che si propone di sensibilizzare e promuovere le migliori prassi in acquariofilia, dando informazioni corrette e precise sui pesci e sul loro allevamento, ponendo l'accento sul fatto che anche i pesci vanno considerati come animali da compagnia ed allevati rispettandone le esigenze, spesso sottovalutate o considerate con molta superficialità.

E' inaccettabile negare ad un animale una dimora di dimensioni adeguate, e il suo diritto ad una giusta razione di cibo, allo scopo di tenerlo piccolo.

I 'Tankbuster' sono stati a lungo un argomento controverso nell'allevamento dei pesci, e con il rilancio da parte della BIAZA (British and Irish Association of Zoos and Aquariums) della Big Fish Campaign (vedi Campagna Big Fish in italiano) nel 2012, sono tornati ancora una volta alla ribalta.

Che cosa è un tankbuster?

Un tankbuster è un pesce in grado di diventare più grande di quanto possano essere capaci di ospitarlo la maggioranza degli acquari domestici. Molte delle specie di tankbuster comunemente disponibili sono una bella sfida da accasare anche per un acquario pubblico, figuriamoci da tenere nel vostro salotto. Molte persone cadono nella trappola di pensare 'crescerà soltanto in base alle dimensioni dell'acquario'. Questo è falso ed è una delle principali cause di problemi e di difficoltà per i proprietari. Siete pregati di leggere l'articolo di Injaf "I pesci crescono quanto la loro vasca?" per ulteriori informazioni su questo mito popolare. Anche se per alcuni pesci può essere difficile raggiungere le piene dimensioni in  acquario, questo è dovuto al loro diventare stentati; un pesce stentato non è un pesce sano, in quanto l'arresto della crescita è quasi sempre il risultato di cure inappropriate.

Il termine tankbuster è molto soggettivo e le definizioni e le opinioni variano in modo considerevole. Come regola generale, INJAF classifica qualsiasi pesce che ha un potenziale di crescita di 30 cm o più come un tankbuster. Abbiamo raggiunto questa conclusione dopo lunghe discussioni, ma è in gran parte dovuta alle dimensioni degli acquari comunemente disponibili. Molti produttori per l'acquariofilia producono attrezzature per acquari piuttosto standardizzati di dimensioni fino a 180 cm di lunghezza. Anche se apprezziamo che in molti punti vendita si possano trovare acquari di dimensioni personalizzate, è insolito vedere attrezzature progettate per vasche che misurino più di 180 x 60 x 60 cm. Pertanto riteniamo che un pesce in grado di crescere così tanto da non poter essere ospitato in un acquario da 180 x 60 x 60 cm può essere ragionevolmente considerato un tankbuster.

Siete pregati di consultare la guida all'assortimento dei pesci di Injaf per maggiori informazioni su come valutare quali dimensioni della vasca richiede ogni specie.

Come facciamo a sapere a che dimensioni arriveranno i pesci?

INJAF consiglia i seguenti siti web per controllare le eventuali misure massime degli adulti:

Dovete sempre ricercare le potenziali dimensioni massime da adulto fino alle quali un pesce potrebbe crescere riguardo ad ogni specie che state prendendo in considerazione di allevare. E' una parte fondamentale delle informazioni necessarie per valutare quali dimensioni dell'acquario il pesce richiede. Usiamo la potenziale lunghezza massima degli adulti, in quanto è la dimensione fino a cui una specie può essere ragionevolmente destinata a crescere, e quindi è la dimensione di cui è necessario tenere conto quando si considera cosa comprare.

Se si trova un sito in cui si riportano dimensioni molto più piccole, vi prego di non essere tentati di utilizzare tali dimensioni per i vostri calcoli. Ci sono un sacco di informazioni inesatte e superate in circolazione e le dimensioni finali dei pesci sono spesso sottovalutate, per vari motivi. I siti sopra citati sono mantenuti da persone di grande esperienza e sono riconosciuti come accurati e affidabili.

Alcune specie di tankbuster comunemente disponibili

La Campagna Big Fish ha scelto sei delle specie d'acqua dolce più comunemente disponibili su cui concentrarsi. Sono:

Non c'è dubbio che queste specie sono tankbuster. Sono in grado di crescere di parecchi decimetri di lunghezza e sono affatto adatti per gli acquari domestici medi. Se ci riferiamo alla regola 'sei volte la lunghezza' che mira a dare un adeguato spazio di nuoto alle specie più grandi, possiamo vedere che un Phractocephalus hemioliopterus avrebbe bisogno di un acquario lungo 8 metri, profondo 3 metri e largo 3 metri solo per dargli sufficiente spazio di manovra.

E' anche opportuno ricordare che gli squali iridescenti (Pangasionodon hypophthalmus) sono segnalati sulla Lista Rossa IUCN come 'in pericolo' per una serie di motivi, per cui l'acquisto di pesci selvatici catturati in natura potrebbe essere considerato doppiamente irresponsabile.

La foto sotto mostra un pacu con una mano davanti per il contesto, non è chiaramente un pesce che gli acquari nella media nazionale potrebbero ospitare. La foto è stata scattata da Melanie Brauckhoff allo Zoo di Lipsia e riprodotta con sua gentile concessione.

I Pacu sono una specie tankbuster comunemente disponibile

I Pacu (Colossoma macropomum) sono una specie tankbuster comunemente disponibile

L'immagine seguente (grazie mille a uno del team INJAF per il permesso di usarla) presenta un pescegatto codarossa relativamente piccolo in un acquario pubblico. Se si guarda con attenzione sul lato destro si può anche vedere la sagoma lontana di un pacu. Tenendo presente che il pacu è in lontananza, e comparando la dimensione della silhouette rispetto al pescegatto codarossa, si può sicuramente dire che è davvero molto grande! Hanno una vasca enorme dove nuotare, molti altri non sono neanche lontanamente così fortunati.

I pesci gatto codarossa sono una delle specie più comunemente disponibili di tankbuster

I pescigatto codarossa (Phractocephalus hemioliopterus) sono una delle specie più comunemente disponibili di tankbuster

Il pescegatto coda rossa nella foto sopra ha un aspetto abbastanza grande, quindi potrebbe sembrare strano che ci si riferisca a lui come 'relativamente piccolo'. La foto sotto mostra un pesce selvatico catturato in Brasile durante una ricerca per il Progetto iXingu. Dimostra il tipo di dimensioni che dovrebbero raggiungere, e mostra come sarebbe incredibilmente difficile soddisfare davvero adeguatamente le loro necessità in un acquario domestico.

Un pescegatto codarossa selvatico, catturato in natura - non è una specie per la media degli acquari domestici

Un pescegatto codarossa (Phractocephalus hemioliopterus) selvatico, catturato in natura - non è una specie per la media degli acquari domestici

Per maggiori informazioni sui lavori del Progetto iXingu vedere i collegamenti nel nostro articolo sul pescegatto codarossa.

Alcuni esempi di altre specie di acqua dolce prontamente disponibili nel commercio acquariofilo che INJAF considera tankbuster sono:

Allora, perché c'è tutto questo polverone su questi pesci adesso?

Diverse persone, tra semplici acquariofili, commercianti e acquari pubblici, hanno cercato per molti anni di sensibilizzare l'opinione pubblica: non è affatto un problema nuovo. Ogni anno gli acquari pubblici sono inondati di richieste di aiuto di proprietari di pesci di grandi dimensioni che non possono più soddisfare le loro esigenze. I pesci di grandi dimensioni continuano ad essere importati e posti in vendita nei punti vendita aperti al pubblico.

In un video (ora non più online) si mostra un sommozzatore mentre dà da mangiare ad un pescegatto codarossa nell'acquario pubblico The Deep a Hull. A The Deep ci hanno detto che alcuni dei pescegatto codarossa in questo video sono salvataggi, presi da membri del pubblico che non possono più soddisfare le esigenze di questi grandi pesci nei loro acquari domestici. Vedere il pesce con il subacqueo dà una buona indicazione della dimensione del pesce!

La Campagna Big Fish è stata messa insieme da una varietà di persone in risposta alle crescenti preoccupazioni sul numero di pesci di grandi dimensioni che entrano in questo hobby, e i problemi di benessere che affrontano. A The Deep hanno contribuito a sostenere la campagna in corso e continuano ad esserne forti sostenitori.

Perché vi chiediamo di riflettere bene prima di acquistare queste specie?

Creare una domanda

Che sia fatto consapevolmente o inconsapevolmente, l'acquisto di questi pesci sta aiutando a creare una domanda. Se c'è una richiesta di qualcosa, prima o poi qualcuno tenterà di soddisfare tale richiesta. Ci sono tantissimi argomenti per dire che questi pesci, per prima cosa, non dovrebbero essere in vendita, ma la realtà è che, per qualsiasi motivo, lo sono. Finché le persone continuano ad acquistarli è probabile che sarà possibile averli, in qualche maniera. E' molto importante fare ricerche su qualsiasi pesce che state prendendo in considerazione per l'acquisto, in modo che possiate essere sicuri che quelli a cui mirate siano quelli che intendete acquistare. Da giovani, molti di questi tankbuster sono simili ai giovani di altre specie, che rimangono piccole.

Ma mi è dispiaciuto per lui...

Per favore non siate tentati di acquistarne uno perché sapete di cosa si tratta e vi dispiace per lui, o siete preoccupati che lo compri qualcuno meno esperto di voi. Se non vi è possibile accasarlo adeguatamente non compratelo, a prescindere da qualsiasi destino alternativo pensate che i pesci possano affrontare. Una domanda percepita significa che un altro esemplare prenderà presto il suo posto in negozio.

Essere in grado di ospitarli e prendersene cura

Molti di questi grandi pesci possono vivere per un tempo molto lungo, spesso più di un cane di famiglia, e alcuni diventeranno molto più grandi della media dei cani di famiglia! Se si desidera allevare un qualsiasi animale domestico, è necessario essere sicuri di poter soddisfare tutte le sue esigenze per tutta la sua vita.

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista.

Se volete acquistare un tankbuster dovreste essere sicuri di aver studiato in grande dettaglio di che cosa avrà bisogno nel corso della sua vita. Avrete bisogno di essere sicuri di avere lo spazio per l'enorme acquario di cui avrà bisogno, di potervi permettere l'attrezzatura di cui avrà bisogno, la grande quantità di cibo che consumerà, le bollette dell'acqua, elettriche e forse veterinarie. Avrete bisogno di essere sicuri di avere il tempo di prendervi cura di lui; un cambio d'acqua in un acquario enorme richiede molto più tempo di un cambio in un acquario più piccolo.

Problemi di benessere e di salute sperimentati da molti tankbuster

Troppo spesso questi grandi pesci sperimentano una vasta gamma di problemi di salute. Sono afflitti principalmente da arresto della crescita e soffrono di problemi fisici in quanto non riescono a crescere bene. La malnutrizione è un problema per loro, questi pesci mangiano molto e mantenere una buona qualità dell'acqua in acquari troppo piccoli è difficile, i filtri non riescano a far fronte quando i pesci vengono nutriti la giusta quantità. Questo porta molti di loro ad essere denutriti, al fine di cercare di evitare di inquinare l'acqua. La scarsa qualità dell'acqua spesso porta a infezioni e malattie. Soffrono lo stress di essere confinati in modo restrittivo in piccole vasche. Lo stress, la malnutrizione e la scarsa qualità dell'acqua possono lasciarli esposti a una serie di infezioni e malattie, in quanto il loro sistema immunitario è spesso indebolito dalle loro condizioni di vita. Raramente, se non mai, raggiungono la loro piena aspettativa di vita. La nostra esperienza dimostra che molti tankbuster non hanno mai sperimentato la vita d'acquario a cui avrebbero diritto.

Il problema di cercare di liberarsi di un tankbuster

Non è neanche lontanamente così facile come molti pensano. L'idea che si possono semplicemente essere donati ad un acquario pubblico non è realistica. Gli acquari pubblici non sempre possono accogliere questi animali, e nemmeno lo dovrebbero.

Talvolta i tankbuster vengono acquistati con l'idea di farli crescere finché non possono più essere ospitati e poi darli via. Se volete far questo, allora avete bisogno di essere certi, prima di acquistare il pesce, che si disponga di qualcuno che sia d'accordo nel prenderlo. Gli acquari pubblici e le organizzazioni di soccorso non sono una casa garantita e sono spesso sopraffatti dalle richieste di aiuto da parte di persone che hanno bisogno di trovare nuova casa ai loro tankbuster. Quando acquistate un tankbuster, come con qualsiasi animale, è vostra responsabilità prendervi cura di lui e ospitarlo per la sua piena aspettativa di vita.

Non è raro vederli in vendita negli annunci dei mercatini/pubblicitari, i prezzi molto bassi per questi grandi esemplari danno una buona indicazione del fatto che non sono popolari, una volta cresciuti, perchè poche persone sono in grado di accasarli.

E' illegale rilasciarli in fiumi e corsi d'acqua, farlo può portare gravi conseguenze legali per voi, oltre a gravi conseguenze per il pesce rilasciato e per la fauna selvatica che già vive nei corsi d'acqua.

E poi ci sono i tankbuster 'invisibili'

Ci riferiamo a loro come tankbusters 'invisibili', perché sono le specie per cui molte persone non riescono nemmeno a rendersi conto che hanno il potenziale per diventare tankbuster. Non crescono allo stesso modo dei pescegatto codarossa , ma non hanno meno diritto ad essere considerati tankbuster. Alcuni dei tankbuster "invisibili" comunemente disponibili in commercio sono:

Rocket era 30 cm di lunghezza e 30 cm di altezza da punta della pinna a punta della pinna, e pesava circa mezzo chilo... Foto © Injaf

Rocket era 30 cm di lunghezza e 30 cm di altezza da punta della pinna a punta della pinna, e pesava circa mezzo chilo... Foto © Injaf

Anche i Botia pagliaccio sono popolari e possono crescere fino a una lunghezza massima di 40 cm, non rimangono piccoli come i giovani che avete davanti per sempre! Un buon esempio di 'tankbuster invisibile'

Anche i Botia pagliaccio sono popolari e possono crescere fino a una lunghezza massima di 40 cm, non rimangono piccoli come i giovani che avete davanti per sempre! Un buon esempio di 'tankbuster invisibile'

Un 'pleco comune' alias Pterygoplichthys pardalis - sono spesso acquistati come mangia-alghe, ma crescono fino a 45 cm di lunghezza. Il pezzo di cetriolo che Hermione sta mangiando è lungo 5 cm e dà un'idea delle sue dimensioni

Un 'pleco comune' alias Pterygoplichthys pardalis - sono spesso acquistati come mangia-alghe, ma crescono fino a 45 cm di lunghezza. Il pezzo di cetriolo che Hermione sta mangiando è lungo 5 cm e dà un'idea delle sue dimensioni

  • Gibby / Sailfin Plec (Pterygoplichthys gibbiceps) lunghezza da adulto 45 cm - Quello nella foto qui sotto si chiama Sin, è in questo acquario solo per posare per la macchina fotografica, la sua vera casa è lunga 150cm. E' stato salvato da un acquario di 60 cm dove viveva come 'mangia-alghe' e come risultato era in molto cattive condizioni di salute. L'acquario dove sta posando adesso è di 45 cm per cui potete vedere che non ha ancora raggiunto le sue piene dimensioni, anche se è sulla buona strada.
I Pterygoplichthys gibbiceps, aka 'Gibbi' o sailfin Pleco, sono spesso venduti come mangia-alghe. Possono crescere fino a 45 cm e non sono adatti alla maggior parte degli acquari domestici

I Pterygoplichthys gibbiceps, aka 'Gibbi' o sailfin Pleco, sono spesso venduti come mangia-alghe. Possono crescere fino a 45 cm e non sono adatti alla maggior parte degli acquari domestici

Questi pesci sono disponibili in molti negozi acquariofili e incoraggiamo gli allevatori a pensarci molto attentamente prima di acquistare queste specie. C'è un sacco di disinformazione in circolazione su queste specie, in gran parte aneddotiche o basate su miti come 'crescono soltanto in base alle dimensioni dell'acquario' . Questo ha portato molti di loro a finire in acquari non idonei e molti proprietari a lottare per correggere le situazioni difficili in cui si trovano.

Nathan Hill, Technical Writer a Practical Fishkeeping Magazine, ha messo insieme delle eccellenti (e che fanno riflettere!) infografiche che illustrano molto chiaramente le dimensioni a cui pesci comunemente disponibili possono arrivare (riprodotto per gentile concessione di Nathan Hill e Jeremy Gay (editor) di PFK Magazine.

I Re dei tankbuster

I Re dei tankbuster

L'infografica qui sopra mostra pesci tropicali, ma se il nostro amico d'acqua temperata, il pesce rosso, fosse incluso, sarebbe posto tra OscarBotia pagliaccio, a destra.

Le dimensioni reali dei pesci rossi adulti - Evitate un grosso errore! - Riprodotto per gentile concessione di Nathan e Jeremy Hill Gay di Practical Fishkeeping Magazine

Le dimensioni reali dei pesci rossi adulti - Evitate un grosso errore! - Riprodotto per gentile concessione di Nathan e Jeremy Hill Gay di Practical Fishkeeping Magazine

Il problema però non è affatto confinato al mondo dell'acqua dolce. Ci sono un sacco di specie di pesci marini che sono prontamente disponibili e popolari all'interno dell'hobby che crescono anche loro fino a dimensioni che li rendono inadatti alla stragrande maggioranza degli acquari domestici.

Pesci marini che diventano mostri

Pesci marini che diventano mostri

Perché questi grandi pesci non sono già banditi?

Non c'è attualmente una normativa che vieta la vendita dei pesci in base alle loro dimensioni finali nel Regno Unito. L'unica legislazione restrittiva nel Regno Unito che colpisce la vendita dei pesci si riferisce a specie non indigene che potrebbe sopravvivere nei corsi d'acqua del Regno Unito e causare così problemi alle nostre specie autoctone.

Come si pone INJAF su questo argomento?

Noi non crediamo che le grandi specie di pesci debbano essere vietate a titolo definitivo. Un divieto più che probabilmente sarebbe basato sulle dimensioni finali dei pesci. Questo solleva la questione di dove tracciare la linea. Molti allevatori ritengono che il divieto potrebbe portare ad ulteriori disposizioni legislative in materia di altre specie. Fare qualcosa di illegale non risolve necessariamente il problema. Un eventuale 'mercato nero' delle grandi specie potrebbe portare a gravi problemi di benessere per loro.

Se ci sono persone in grado di fornire acquari opportunamente dimensionati per questi giganti, allora va bene e noi desideriamo che possano farlo. Un acquario di dimensioni adeguate con uno di questi giganti sarebbe un mezzo eccellente per dimostrare agli altri la realtà dei bisogni di questi animali. Tuttavia abbiamo il timore che troppi pesci di grandi dimensioni siano alloggiati in acquari troppo piccoli, soffrano problemi di salute e benessere, non raggiungano la loro piena durata di vita, e siano parte di un commercio eticamente discutibile.

Siamo cauti nell'aspettarci che l'input per un cambiamento venga da un'azione sostenuta dal Governo. Sentiamo che la via da seguire sia che il pubblico che compra pesci sia meglio istruito su cosa sta comprando, in quanto crediamo fermamente che un acquirente più istruito prenderà una decisione più informata.

Questo richiede input da una varietà di fonti: grossisti, dettaglianti, riviste, libri e pubblicazioni, risorse internet e forum, importatori, società acquariofile, club specializzati e associazioni, hobbisti comuni e acquari pubblici. Vorremmo vedere il commercio adottare un approccio più pro-attivo al problema, considerando le implicazioni a lungo termine per gli animali venduti e considerando anche se si può veramente giustificare la loro vendita. Ci sono un sacco di specie ittiche adeguate disponibili, per cui dobbiamo incoraggiare i grossisti e i rivenditori a concentrarsi sul loro mercato.

Il nostro obiettivo, insieme con la Campagna Big Fish, è quello di aumentare la consapevolezza delle reali esigenze dei grandi pesci e contribuire a fa sì che la gente consideri e capisca pienamente ciò a cui si stanno impegnando quando decidono di acquistare una di queste specie. Il nostro obiettivo è di incoraggiare coloro che non possono fornire una adeguata sede permanente per questi pesci, a scegliere qualcosa di più adatto.

Vorremmo vedere un 'effetto a cascata'; quando l'hobby e il commercio diventeranno più consapevoli delle esigenze dei grandi pesci, speriamo che sarà data maggiore attenzione alle esigenze di dimensioni di tutti i pesci.

© Autore: INJAF
© Fotografie: per gentile concessione del Team INJAF, Melanie Brauckhoff, The Deep public aquarium e iXingu Project.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.